ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

ISO 37001. Per BV è l’arma vincente contro la corruzione

8 dicembre 2016 - Come abbattere i livelli di corruzione nei rapporti fra privati e pubblico? Come incidere in modo virtuoso sul sistema degli appalti pubblici? Ma anche: come fornire alle imprese, in primis quelle internazionali, un modello di comportamento che possa anche rappresentare una tutela preventiva nel caso di indagini e inchieste o anche solo nella scelta di partner affidabili? Una risposta che ha le caratteristiche di una vera e propria svolta, è stata – secondo Bureau Veritas Italia che ha lanciato per primo una vera e propria campagna di sensibilizzazione a livello italiano e che considera strategico il suo ruolo nel campo allargato della legalità – fornita in questi giorni dalla International Standard Organization con la pubblicazione della ISO 37001: si tratta del primo reale intervento in tema di prevenzione della corruzione, in grado di fornire alla comunità globale codici di comportamento ai quali aderire su base volontaria; ovvero standard internazionali e un linguaggio comune che consentano di superare, attraverso una scelta a monte e una condivisione totale, gran parte delle contraddizioni e dei conflitti esistenti anche fra le diverse normative nazionali in tema di “bribery”. La novità, infatti, non sta tanto nelle norme, ma nella filosofia della certificazione. In un mondo globale in cui la ricerca di vie efficaci per combattere la corruzione è affidata a sempre nuove norme, sempre più stringenti, ISO 37001, in quanto scelta volontaria delle aziende che chiedono di essere certificate e quindi si adeguano a standard che rendano sempre più stretti gli spazi per pratiche corruttive, cambia la prospettiva. Sono le aziende stesse a decidere a priori l’adesione a un sistema sano diventando quindi alleate e parte integrante di un quadro normativo che comprende istituzioni, soggetti pubblici e imprese private. La norma ISO si propone quindi come un modello gestionale e ha racchiuse in sé le caratteristiche per diventare un vero e proprio sistema aziendale standardizzato e verificabile che sia sempre meno esposto alle infiltrazioni della corruzione.

Conviviale natalizia Propeller Milano


8 dicembre 2016 - Si è tenuta il 5 dicembre presso alla presenza di circa 80 soci presto il Ristorante Ca Bianca di Milano la Conviviale natalizia del Propeller Milano. Durante la serata il presidente Riccardo Fuochi ha elencato le numerose attività svolte nel corso del 2016 (5 conviviali, 2 convegni, un incontro fra il Gruppo giovani e l’Università Bocconi), ricordando fra l’altro l’ottima riuscita dell’evento “La logistica dell’arte, l’arte della logistica” dello scorso Marzo, il Convegno “One Belt One Road”, sempre di Marzo, organizzato assieme all’Associazione Italia-Hong Kong, la quale a seguito di questo evento è stata insignita di un premio speciale come miglior evento 2016 al 17 Hong Kong Forum. Fuochi ha inoltre ricordato la Tavola Rotonda sul Caso Hanjin di Ottobre, la consegna del premio Logistico dell’Anno 2016 da parte di Assologistica all’Associazione Container Lab per il progetto Logistica e Arte, sostenuto attivamente dal Propeller di Milano e l’attività svolta dal Club a favore della Onlus Karibuni Onlus Como che ha portato alla costruzione della Tiziana Nursery School in Kenya. Durante la serata, Carlo Silva ha presentato il progetto “Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry“, una due giorni di incontro fra le eccellenze italiane dello shipping e della logistica e i settori strategici del “Sistema Italia”, promossa da Federazione del Mare e International Propeller Clubs e organizzata da ClickutilityTeam. Riccardo Fuochi, presidente del Propeller Milano è il coordinatore del Think Tank ed ha dichiarato” Il Propeller è da sempre promotore di momenti di confronto fra il mondo dello shipping e della logistica e le imprese. Siamo quindi lieti di sostenere l’evento che vede già, dal suo avvio, un Think Tank di grande valore e che coinvolge numerose associazioni del settore, esponenti dell’industria, della finanza e del mondo accademico ed abbiamo già registrato l’interesse di numerose aziende industriali e della logistica nel partecipare attivamente alla manifestazione”. La serata è proseguita con un’esibizione di Maurizio Perego, figura storica della tradizione musicale milanese.

New LNG Vessel for Petronet LNG Delivered


Dicember 8, 2016 - A consortium comprising Kawasaki Kisen Kaisha, Ltd. (“K” Line), Nippon Yusen Kabushiki Kaisha (NYK), Mitsui O.S.K. Lines, Ltd. (MOL), and the Shipping Corporation Of India Ltd. (SCI) took delivery of a new LNG vessel on November 30, 2016, in South Korea. The vessel, PRACHI, has a capacity of 173,000 m3 and was built to order by Hyundai Heavy Industries Co. Ltd. based on a long-term time charter contract with Petronet LNG Limited (PLL). A naming ceremony for the ship was held on October 18, 2016. PLL, India’s first importer of LNG, currently brings in 7.5 million tons of LNG a year from Qatar using three LNG carriers. PRACHI is the fourth vessel for the transport of LNG to India and will be employed in the Gorgon LNG Project in Australia. SCI has been operating and managing all the LNG tankers that are under long term charter with Petronet LNG Ltd. SCI also takes over as manager of PRACHI since delivery on November 30, 2016 The four-company consortium will make every effort for safe transportation using this advanced new vessel, which is expected to contribute to the steady supply of LNG to India as energy demand continues to grow.

Nuovo rinvio per la gara alla Piattaforma Europa


8 dicembre 2016 - Slitta dal 15 dicembre al 31 maggio del 2017 l’ultimo termine utile per presentare le domande di partecipazione alla gara relativa alla progettazione, realizzazione, allestimento e gestione del terminal container della Piattaforma Europa, ovvero il maxi ampliamento a mare del porto commerciale destinato a dare impulso ai traffici e dunque all’economia toscana. Il nuovo rinvio è motivato dalla necessità di effettuare ulteriori analisi e approfondimenti di natura tecnica, economico-finanziaria e giuridica, anche a seguito delle richieste di approfondimento espresse da alcune delle Autorità competenti che hanno partecipato alla recente Conferenza dei Servizi.

Protocollo di intesa tra Confindustria alberghi e Agenzia del demanio

8 dicembre 2016 - Venerdì 16 dicembre p.v. alle ore 11:00 a Roma presso l’Hotel d’Inghilterra in Via Bocca di Leone, 14 (Sala Pio IX) sarà siglato il Protocollo di Intesa tra Associazione Italiana Confindustria Alberghi e Agenzia del Demanio. La collaborazione è finalizzata allo sviluppo di iniziative comuni nel settore turistico e di valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico. Saranno presenti Giorgio Palmucci, Presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi e Roberto Reggi, Direttore dell’Agenzia del Demanio.

Il Gruppo Grimaldi ottiene il Top Logistics Provider Award


8 Dicembre 2016 – Il Gruppo Grimaldi si è aggiudicato giovedì 1 dicembre il premio Top Logistics Provider per la categoria Ocean Carrier da parte di CNH (Chase New Holland) Industrial, gruppo industriale specializzato nella progettazione, produzione e commercializzazione di macchine per l'agricoltura e le costruzioni, veicoli industriali e commerciali.

Alla cerimonia è intervenuto Dror Noach, Vice Presidente Transport Logistics di CNH Industrial. Il prestigioso riconoscimento, conferito durante una cerimonia svoltasi presso il CNH Industrial Village di Torino, premia il Gruppo napoletano per l’eccezionale performance raggiunta nel trasporto di veicoli (Iveco, Magirus, Astra, etc.) a livello mondiale. Il Gruppo Grimaldi è stato premiato per la sua affidabilità, collaborazione e flessibilità, e per aver lavorato secondo le aspettative e rispettando i canoni di qualità del gruppo CNH.
“E’ un onore poter ricevere questo riconoscimento, frutto di una proficua collaborazione con CNH Industrial”, ha commentato Costantino Baldissara, Commercial, Logistics & Operations Director del Gruppo Grimaldi mentre ritirava il premio. “Siamo molto fieri di essere stati scelti come i migliori fornitori di servizi logistici ed orgogliosi che questo risultato sia frutto della professionalità e dedizione del nostro lavoro”, ha concluso Baldissara.
Con 70 anni di esperienza nello shipping, il Gruppo Grimaldi è specializzato nelle operazioni di navi roll on/roll off, car carrier e traghetti passeggeri. E’ un vettore consolidato per i più grandi costruttori automobilistici ai quali offre servizi di logistica integrata basati sul trasporto marittimo. In particolare, il Gruppo Grimaldi offre servizi logistici per il trasporto di veicoli tra il Nord Europa, il Mediterraneo, l’Africa Occidentale, il Nord e Sud America.

 Nella foto, da sinistra verso destra: Riccardo Foglino, EMEA Ocean Contracting di CNH Industrial, Lucrezia Losavio, APAC Ocean Contracting di CNH Industrial, Manlio Morrica, Line Manager del Gruppo Grimaldi, Costantino Baldissara, Commercial, Logistics & Operations Director del Gruppo Grimaldi, e Dror Noach, Vice President Trasport Logistics di CNH Industrial.

Investimenti stranieri nel porto di Trieste


8 Novembre - Trieste si conferma porto leader per i traffici della Turchia verso il continente europeo: “Yalova Ro-Ro Terminali A.S.” del Gruppo logistico turco EKOL, ha acquisito il 65% delle quote di Europa Multipurpose Terminals SpA, società che gestisce il molo VI nel porto di Trieste, dove attraccano le navi e partono i treni del Gruppo EKOL e dalla controllata Alternative Lines. L’atto della firma è avvenuto il 6 dicembre scorso a Trieste: Francesco Parisi, Casa di Spedizioni S.p.A., fino ad oggi l'azionista di maggioranza di EMT, e Friulia S.p.A., finanziaria della Regione Friuli Venezia Giulia, hanno dato il benvenuto al nuovo socio, con l’augurio di poter sostenere una crescita sana della Società. Ahmet Musul, CEO del Gruppo Ekol, a Trieste per la formalizzazione degli atti ha dichiarato: “Siamo felici della conclusione di questa operazione che rappresenta un passaggio molto importante nello sviluppo delle nostre attività nello scalo giuliano.” Per Francesco Parisi, presidente dell’omonima casa di spedizioni, “l’ingresso nel capitale di EMT della EKOL consolida una prospettiva di continuità, crescita ed ulteriori investimenti nella società per il beneficio di tutta la portualità triestina”. Estremamente soddisfatto anche il presidente dell’Authority, Zeno D’Agostino: “Questa operazione rappresenta l’ennesimo riconoscimento dell’ottimo lavoro che il porto e gli operatori stanno facendo e porterà aumento dei traffici e delle possibilità di occupazione all’interno dello scalo. L’investimento di un grande gruppo internazionale come Ekol nel nostro scalo, è garanzia di stabilità, sviluppo e ulteriori investimenti per il prossimo futuro”. Quest’operazione consolida ulteriormente la posizione del Porto di Trieste come il principale scalo di riferimento della sponda settentrionale del Mediterraneo per i traffici dell’autostrada del mare da e per la Turchia e per i servizi intermodali verso l’Europa.

Top