ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Globe Express Services: crescita di fatturato dell’8%

17 Agosto 2017 - In un contesto logistico globale sostenuto, Globe Express Services ha annunciato una crescita del proprio fatturato nei primi sei mesi pari all’8 per cento, comparato con lo stesso periodo dell’anno precedente. La società attribuisce tale risultato al continuo impegno nel conseguire l’eccellenza a livello globale attraverso i valori di professionalità, dedizione, integrazione ed innovazione tecnologica, impegno che si è tradotto in un costante aumento della fiducia dei clienti nella capacità di servizio di GES.

In particolare, GES considera la continua crescita e evoluzione del commercio globale come forza trainante della propria performance, fondata su solide scelte strategiche accompagnate da altrettanto solide procedure operative. Molte sono le novità che hanno caratterizzato nell’ultimo anno il mondo dei trasporti internazionali sia sul fronte import che su quello export ed all’orizzonte si stanno affacciando grandi opportunità per tutti gli operatori del settore. Mustapha Kawam, Presidente e CEO di GES, dichiara:
“Le attività di commercio sono fondamentali per la crescita globale. La nostra abilità nel rispondere in maniera appropriata e puntuale alla crescente domanda di servizi logistici di alto livello, a supporto della crescita nel commercio mondiale, ha certamente influenzato la nostra solida performance finanziaria durante la prima metà del 2017. Detto questo siamo convinti che il contributo determinante, per la crescita di GES, sia da ricercare nella nostra capacità di introdurre costantemente nuove iniziative commerciali e alla costante ottimizzazione dei processi, volti a massimizzare il beneficio per tutto il Gruppo e soprattutto per i nostri clienti. Puntiamo a superare quanto fatto finora, rimanendo concentrati sulla missione aziendale che è quella di proporre e fornire il miglior livello di servizio ai nostri clienti in tutto il mondo.”

LNG Bunker Ship in Rotterdam for Royal Ditch Shell


August 17, 2017 – M7V Cardissa, Royal Dutch Shell’s first LNG bunker vessel, has arrived in the port of Rotterdam to fuel ships with cleaner-burning marine fuel. The seaworthy bunker vessel was built at the STX Offshore & Shipbuilding Company yard in South Korea on behalf of Shell and is powered by Wärtsilä DF dual-fuel engines. The ship will be used to deliver gas to LNG fuelled vessels in Northwest Europe.

The bunker vessel will make use of Gate’s LNG breakbulk terminal and jetty in the port of Rotterdam. The LNG-powered vessel has the capacity to carry 6,500 m3 of LNG, and features an innovative transfer system, enabling it to use both large and small LNG terminals. The new vessel was built in response to the increasing acceptance by the shipping industry of LNG as a marine fuel, especially amid stricter environmental regulations. Separately, Shell also concluded a time charter agreement with Victrol NV and CFT for a bunkership with a capacity of 3,000 m3 LNG.

The vessel will also be operating from Rotterdam and provides the company with additional flexibility to bunker a range of customers, including vessels operating on Europe’s inland waterways.

Reggio Emilia - Bando export, contributi per più di 200 imprese

17 agosto 2017 - Sono più di 200 le imprese che si sono aggiudicate il contributo riservato dalla Camera di commercio di Reggio Emilia ai processi di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie aziende. Il bando camerale del marzo scorso – che ha stanziato un milione di euro - prevedeva due differenti misure di intervento.

La prima, destinata a sostenere la partecipazione collettiva a fiere all’estero organizzate da ICE–Agenzia o alla partecipazione a fiere all’estero e a manifestazioni internazionali in Italia; la seconda, relativa ai servizi specialistici acquisiti dalle imprese e finalizzati alla definizione di strategie per l’internazionalizzazione. Oltre 200, come detto, le aziende inserite nella graduatoria stilata dalla Camera di commercio.

Nel 75% dei casi si tratta di imprese manifatturiere, con una larga prevalenza (40%) di quel comparto metalmeccanico che detiene il primato settoriale sulle esportazioni reggiane. Molto buona anche la presenza del commercio (17%) e dei servizi (6%).
“Fra i dati più interessanti – sottolinea il presidente della Camera di commercio, Stefano Landi – spicca quello che vede ben 6 imprese su dieci caratterizzate da un fatturato che si lega per la quota minoritaria alle esportazioni; questo significa che si sta ampliando la platea delle aziende che guardano con interesse crescente a quei mercati internazionali che, da soli, valgono quasi il 60% del valore aggiunto provinciale”. “Un secondo aspetto molto significativo – prosegue Landi – è poi rappresentato dal fatto che il 26% delle imprese destinatarie dei finanziamenti ha meno di 10 addetti; si tratta, dunque, di una buona quota di microimprese, la cui competitività è indubbiamente legata a forti elementi di innovazione sui prodotti immessi nei circuiti internazionali”.

Suez Canal Zone Set Up JV


August 17, 2017 - Dubai-based port and terminal operator DP World has agreed with the General Authority of Suez Canal Zone to form a joint development company with an aim to develop the international port industry.

 DP World said it would establish the company to implement a series of projects in the region, with the canal being one of the most promising areas in Egypt due to its logistical and strategic location. This was revealed during the meeting between Abdel Fattah Al Sisi, the Egyptian President, Sultan Ahmed Bin Sulayem, Chairman of the Board of Directors and CEO of DP World Group and Mohab Mameesh, Chairman of the Suez Canal Authority held last week.

The president stressed that the Egyptian government will provide all aspects of support to start the projects as soon as possible. Sulayem expressed hopes that DP World would enhance its activities in Egypt and develop its investments in the economic zone through the establishment of an integrated industrial, logistic and commercial zone including all services and residential and recreational areas.
“Following the vision and directives of His Highness Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, Vice President and Prime Minister and Ruler of Dubai we are establishing this joint company in cooperation with the General Authority of Suez Canal Zone in support of the Egyptian economy. We will share our experience and best practices in the port industry field to support this project and enhance our strategic partnership with our Egyptian brethren,” Sulayem said.

Cipe: via libera al contratto di programma Anas 2016-2020


16 agosto 2017 - Via libera del Cipe al contratto di programma 2016-2020, che presenta rilevanti elementi di novità a partire dall’orizzonte pluriennale (da diversi esercizi il contratto si era limitato alla previsione finanziaria di un solo anno), consentendo una maggiore efficacia nella pianificazione rispetto al passato. Il contratto di programma Anas approvato dal Cipe
"E' una vera e propria rivoluzione culturale con importanti ricadute negli investimenti che fornisce una certezza di risorse in grado di permettere una grande programmazione", ha affermato il Ministro delle infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio.
"L'approvazione del contratto è un punto essenziale perchè determina la certezza di risorse: oltre 21 miliardi di risorse disponibili per i tanti progetti già pronti e dal 2019 i finanziamenti saranno un corrispettivo commisurato ai servizi. Un a vera e propria rivoluzione culturale". 
Sul fronte degli investimenti, il nuovo contratto di programma prevede un piano complessivo di 23,4 miliardi di euro, in gran parte finanziati: 6,4 miliardi sono stati messi a disposizione con la Legge di Stabilità 2016; la parte residuale consiste nelle risorse già disponibili e nei nuovi Fondi per lo Sviluppo e la Coesione, anch’essi oggetto di pianificazione nel contratto.

Risorse aggiuntive, per una ulteriore copertura degli interventi pianificati, sono previste - anche se non ricomprese nel contratto di programma - a valere sulla Legge di Stabilità 2017. Si evidenzia inoltre che ci sono circa 6,1 miliardi di interventi in fase di attivazione ed in corso di esecuzione, ciò porta il valore totale degli investimenti previsti a circa 29,5 miliardi di euro.

Il respiro pluriennale e la disponibilità della maggior parte dei fondi permettono, quindi, di programmare gli investimenti in modo più efficiente e produttivo rispetto al passato. Tra le novità introdotte dal documento è anche previsto il passaggio graduale dalla logica del ‘contributo’ alla logica del ‘corrispettivo’ sia per gli investimenti che per i servizi di gestione della rete.

Egitto: al vaglio nuovi investimenti


16 agosto 2017 - Il governo egiziano sta elaborando una mappa degli investimenti nazionali che include sette importanti progetti nel settore petrolchimico nei governatori di Kafr Sheik, Damietta, Aswan ed Alessandria, e altri nove nel comparto minerario nei governatorati del Sinai meridionale, Mar Rosso, Qalyubia, Matrouh e Aswan.

Secondo quanto riferito ad “Agenzia Nova” da fonti del ministero degli Investimenti e della Cooperazione internazionale, già nel mese di settembre verranno diffusi i dettagli della strategia, una vera e propria “mappa degli investimenti” che riguarderà non solo i settori energetico e minerario, ma tutti i principali comparti dell’economia egiziana.

Epic Gas expands its fleet

August 16, 2017 - Singapore-based Epic Gas has entered into a sale and 10-year bareboat charter back transaction for the 2017-built Epic Salina with a Japanese ship owning company. The company has purchase options to re-acquire the 11,000 cbm ship during the charter period, with the first such option exercisable on the third anniversary of the vessel delivery.

This transaction, agreed in July, has the advantage of increasing Epic Gas’ liquidity position while reducing the monthly financing cost, the company informed. The company unveiled the transaction as part of its financial report for the second quarter of the year, ended June 30, 2017, in which it said its net loss for the period widened to USD 5.4 million, compared to a net loss of USD 0.9 million reported in the second quarter of 2016.

Revenue for the quarter increased by 4 percent to USD 33.9 million year-on-year, while time charter equivalent revenues for the three months were at USD 8,022 per vessel per day, decreasing by 2% year-on-year, Additionally, the company said that it expanded its fleet in July 2017, when it took delivery of the 7,500 cbm LPG carrier Epic Boracay, built in 2009 at Japan’s Murakami Hide Shipbuilding. The acquisition was financed by a combination of equity and debt.

Top