ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Vitigno Italia


Non solo sfumature di rosso e di bianco. Quest’anno Vitigno Italia, in programma a Napoli dal 2 al 4 giugno, si tinge di verde e sposa il tema dell’eco sostenibilità e della tutela dell’ambiente.   Postazioni espositive realizzate in materiali provenienti dalla raccolta differenziata; utilizzo esclusivo di carta certificata secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici; presenza di postazioni per la raccolta differenziata; gestione del riciclo di sughero e vetro: sono questi i termini della partnership avviata dal salone espositivo con Sabox e Formaperta. L’obiettivo è ridurre al minimo l’impatto ambientale della manifestazione.


Già l’edizione 2012 aveva visto la presenza di allestimenti in materiali riciclati in sale e aree comuni specifiche -dichiara Maurizio Teti, direttore del salone - e quest’anno si punta a riciclare almeno il 70% dei materiali, dimostrando con i fatti che fare business attraverso valori puliti non soltanto  è possibile, marappresenta un vantaggio non trascurabile”.
 Il percorso espositivo 2013 vedrà dunque postazioni in cartone ondulato, materiale proveniente dalla raccolta differenziata dei comuni campani, esempio virtuoso di economia green che coinvolge i cittadini, le istituzioni e l’impresa.


Tutti i prodotti forniti per l’allestimento del Salone 2013 saranno, a fine evento, ritirati da Sabox e riciclati per diventare postazioni e materiale di comunicazione per VitignoItalia 2014 attuando il principio delle 3R (riduci, riusa, ricicla) e quello fondamentale della blue­ economy. Sabox e la Rete 100% Campania contribuiranno inoltre alla gestione ambientale di Vitigno Italia, allestendo - in collaborazione con i Consorzi di filiera - isole di raccolta per la differenziata e coordinando il ritiro di tutti i materiali da differenziare, incluso il sughero.

Greener Italia, società di consulenza per la sostenibilità, si occuperà inoltre di calcolare e rendicontare gli impatti ambientali dell’evento e di elaborare un progetto per ridurli progressivamente. Altra novità è l’apertura del salone ai grandi marchi della gastronomia. Tra le eccellenze in vetrina, lo storico pastificio Di Martino di Gragnano che allestirà il Pastabar dove chef e sommelier si confronteranno sugli abbinamenti ideali: per ogni ricetta sarà suggerito almeno un vino selezionato nell’ampia gamma presente al salone.

Eduardo Cagnazzi

Royal Caribbean firma il contratto per la realizzazione della terza nave di Classe Quantum


Il 30 maggio scorso Royal Caribbean Cruises Ltd. ha annunciato la firma del contratto con il cantiere Meyer Werft per la costruzione della terza nave da crociera di Classe Quantum, che sarà consegnata verso la metà del 2016. Il prezzo e le condizioni per la realizzazione della nuova nave sono simili a quelli concordati per la seconda unità della stessa classe e il contratto è soggetto alla concessione di un finanziamento.

La Compagnia ha recentemente svelato alcuni dettagli di questa nuova classe di navi, il cui design innovativo ha avuto un riscontro positivo da parte del pubblico. Fra le novità è stata descritta sia la particolare configurazione, che permette di ottenere un maggior numero di cabine passeggeri di categoria superiore, sia la straordinaria efficienza in termini di risparmio energetico.  
“Stiamo creando un nuovo concetto di vacanza avvincente per i nostri ospiti, grazie ad un design fortemente innovativo, ad un servizio vincente e ad una ricca offerta di destinazioni in tutto il mondo
ha commentato Richard D. Fain, Chairman e Chief Executive Officer di Royal Caribbean Cruises Ltd. Brian J. Rice, vice chairman ha aggiunto:
“Questo ordine è perfettamente in linea con la politica di crescita moderata della società, che porta a maggiori utili e a un rating investment grade”. 

IL RADUNO DI BARCHE D'EPOCA ALLE GRAZIE


La manifestazione si chiamerà Valdettaro Classic Boats per richiamare, da subito, il legame con il borgo graziotto e la sua storia e con chi questo evento lo ha ideato e fatto crescere.  

Un cantiere che diventa museo vivente dell'arte navale e della marineria, tra culto della memoria e onori a chi perpetra nel tempo questi valori: le imbarcazioni d'epoca, i loro armatori, i loro equipaggi, chiamati a ritrovarsi in un clima contagioso di festa nel quale i visitatori sono i benvenuti.

E' il motivo ispiratore del Valdettaro Classic Boats, il raduno delle signore del mare alle Grazie in programma dal 6 all'8 settembre 2013. Risale al 2006, su impulso di Francesco Barthel e Corrado Ricci, il debutto delle banchine-museo; da lì in avanti il Cantiere Valdettaro, al timone dell'amministratore delegato Ugo Vanelo e con l'impegno in prima linea della direttrice Daniela Laganà, ha assunto un ruolo sempre più propulsivo nell'organizzazione dell'evento che, col patrocinio del Comune di Porto Venere e dell'Autorità Portuale, si salda tradizionalmente ai festeggiamenti patronali della Madonna delle Grazie.

Un radicamento sul territorio, un processo di crescita che ha portato al cambio dell'iniziale denominazione dell'evento, per evidenziare il protagonismo organizzativo e le peculiarità del cantiere graziotto, con i suoi maestri d'ascia, nel contesto del golfo della Spezia e della rotta di avvicinamento alla Festa della Marineria con le Tall Ship, di cui il raduno di barche d'epoca fa ideale apripista.

Non più dunque "Sulla rotta d'Imperia", denominazione legata al pregresso assist offerto alle barche partecipanti al raduno biennale di Imperia (negli anni pari), ma "Valdettaro Classic Boats", nel golfo e per il golfo della Spezia (ora negli anni dispari). Parte così, da questi significativi ed importanti cambiamenti, la quarta edizione del raduno di imbarcazioni d'epoca che riserverà a graziotti, turisti, armatori ed appassionati tante altre novità.

Un lavoro in progress per arrivare al raduno, tra programmi da puntualizzare, relazioni da tessere: l'evoluzione sarà documenta sul sito e sulla pagina Facebook. Già in pista sul piano delle collaborazioni la Soprintendenza ai beni archeologici, la Pro Loco, la Sezione velica della società sportiva Forza e Coraggio, l'associazione Calata di Ria. Al via anche le iscrizioni al concorso per il Premio Mopi che sarà consegnato al raduno all'armatore che meglio documenterà la storia della sua barca.

Novità HRS alla Google developer conference

Prenotazioni in pochi secondi grazie alla login di Google+


HRS ha appena presentato le sue ultime funzioni mobile alla conferenza degli sviluppatori di Google I/O a San Francisco. Tra le innovazioni più importanti: da oggi con la app di HRS gli utenti potranno effettuare le prenotazioni alberghiere – digitando un solo bottone il modulo di prenotazione si autocompila con i dati disponibili dal profilo Google+, come ad esempio il numero di telefono e l’indirizzo e-mail. Per i viaggiatori, ciò significherà risparmiare il tempo che richiede il completamento manuale del modulo. In pratica, l'app accelererà ancora di più il processo di prenotazione riducendolo a pochi secondi. L’applicazione è disponibile per tutti i dispositivi Android e iPhone.

Un ulteriore novità della app di HRS: se il giorno d’arrivo l’ospite si trova nel raggio di 10 chilometri dall’hotel, l’applicazione invierà un messaggio con tutti i dettagli della prenotazione sul proprio smartphone. Inoltre, l’app include un pulsante ‘Chiama HRS’, che comodamente stabilirà un contatto con l’assistenza clienti di HRS, a disposizione per domande, feedback e assistenza immediata.

Oltre alla prenotazione semplificata tramite la login Google+ è anche possibile raccomandare alberghi tramite il pulsante +1 su tutti i dispositivi Android e condividere l'hotel anche con un commento nelle cerchie di Google+. L'applicazione permette anche la creazione e l’accesso facilitati di un account personale ‘My HRS’. Cliccando sul pulsante di registrazione Google+ l'app riempirà automaticamente il modulo di registrazione. In seguito alla registrazione una tantum ad ‘My HRS’, sarà possibile elencare gli hotel preferiti, utilizzare i modelli di prenotazione precedentemente impostati, determinare le preferenze individuali e visualizzare la cronologia di prenotazione.
 "Il nostro obiettivo facilitare e velocizzare il più possibile la prenotazione dell’hotel nonché di personalizzare in modo mirato i nostri servizi per la specifica situazione di viaggio. Le nuove caratteristiche della nostra app permettono di effettuare prenotazioni in un batter d'occhio. Ciò comporta comodità e risparmio di minuti preziosi. E stiamo pensando anche oltre: è immaginabile che, dopo la prenotazione, verrà visualizzato un elenco di contatti di Google+, tutti in prossimità della struttura prenotata o che abbiano un rapporto con la città visitata. In questo modo, a fine giornata lavorativa, si potrebbero facilmente combinare gli affari con il piacere"
 afferma Björn Krämer, direttore di Mobile & New Media presso HRS, portale leader per gli hotel in Europa.

HRS – Il portale degli hotel
HRS è il portale degli hotel leader in Europa per i viaggi d’affari, che registra più di 12 milioni di visite al mese ed offre un database di oltre 250.000 hotel in tutto il mondo, composto sia da strutture individuali che da catene alberghiere internazionali.

Accordo Meridiana – Tirrenia per la Sardegna

 Un’innovativa partnership tra due marchi per fare sistema e sostenere il turismo in Sardegna


I festeggiamenti del 50° anniversario di Meridiana, dopo Milano, Roma e Verona, proseguono a Napoli, una delle basi operative nelle quali il vettore aereo, qui presente dal 1987, ha rafforzato nel tempo la sua presenza garantendo un’ampia rete di collegamenti nazionali e internazionali, di linea e charter, e che rimane tuttora centrale nelle strategie del vettore.


La programmazione prevista durante la stagione estiva costituisce infatti un’ulteriore conferma dell’interesse di Meridiana su Napoli, dove ha pianificato 37 partenze settimanali di linea verso Cagliari, Catania, Linate, Olbia, Verona e la prestigiosa destinazione di New York‐Jfk, sulla quale riprendono i voli diretti da giugno e che si aggiungono all’ampia offerta di collegamenti charter/ /leisure verso Skiathos, Zacinto, Mykonos, Rodi, Heraklion, Santorini, Ibiza, Palma, Sharm El Sheikh, per un'offerta complessiva di circa 16.0000 posti settimanali.

E non poteva esserci occasione migliore di questo importante traguardo raggiunto dalla compagnia Meridiana per presentare un accordo unico nel suo genere. Ma, soprattutto, non poteva esserci teatro più adeguato del capoluogo campano, regno del mare e del sole, che potesse fare da sfondo a una partnership storica tra i due protagonisti del trasporto marittimo e aereo.

Meridiana e Tirrenia CIN hanno infatti scelto Napoli per presentare il Carnet Fly&Ferry, un accordo commerciale innovativo e senza precedenti sul territorio nazionale, grazie al qualesarà possibile viaggiare da e per la Sardegna, con la garanzia della comodità di poter programmare la vacanza in nave e in aereo e la certezza del massimo risparmio.
Il prodotto è infatti rivolto in particolare alle famiglie e ai gruppi di amici che programmano un soggiorno in Sardegna durante il periodo estivo e che, avendo un’auto al seguito prenotano il viaggio in nave per poi rientrare per qualche week‐end nella Penisola con l’aereo.

A proposito della partnership siglata con Tirrenia CIN, Roberto Scaramella, Ceo Meridiana, ha dichiarato:
“Tutto il gruppo Meridiana è da 50 anni dedicato allo sviluppo dei servizi di trasporto aereo, in particolare da e per la Sardegna con l’obiettivo sempre presente di adeguare la nostra offerta alle esigenze della clientela. Riteniamo che il potenziale turistico nazionale e in particolare della nostra isola possa essere avvantaggiato da un progetto di intermodalità e che questa partnership potrà significativamente contribuire al suo sviluppo attraverso la collaborazione di due marchi storici del trasporto”.

Il rilancio del settore immobiliare


FIAIP presenta un Manifesto in 11 punti




La FIAIP (Federazione italiana agenti immobiliari professionali) ha lanciato un manifesto contenente 11 proposte per il rilancio del settore immobiliare che, oltre a essere trainante per la nostra economia, assume da sempre un ruolo fondamentale per il benessere e la stabilità della famiglia. Secondo la Federazione, tra i fattori che stanno allontanando gli italiani dall'investimento immobiliare si annoverano l'alta tassazione del bene "casa", che in questi ultimi tempi é diventata la più alta d' Europa, e l'erosione del valore dei beni immobili.

Le politiche depressive, recentemente applicate al settore immobiliare, unitamente alle difficoltà di erogazione del credito, hanno causato nell'ultimo quadriennio la perdita di più di 500.000 posti di lavoro.
Ecco perché FIAIP ha presentato all’attenzione dei politici e del governo del Paese 11 proposte per dare slancio al settore immobiliare: riduzione della pressione fiscale sugli immobili, semplificazione fiscale ed eliminazione Enti inutili; tassare i redditi derivanti dal patrimonio e non il patrimonio; meno debito con le dismissioni del patrimonio immobiliare dello Stato; eliminazione della tassa sulla prima casa; revisione della legge sulle locazioni; no al consumo del suolo, sì al recupero dell'esistente; edilizia agevolata, no a nuove costruzioni; facilitare l'accesso al credito per l'acquisto della prima casa; facilitare l'acceso al credito immobiliare per mezzo dell'agente immobiliare; l'agente immobiliare e il passaggio da ausiliario del commercio a professione intellettuale; lotta all'evasione fiscale e all'abusivismo professionale.

Questi gli argomenti di discussione Salerno lunedì 3 GIUGNO ore 10:30 in un dibattito che si terrà a Salerno, presso il Palazzo di Città – Via Roma il prossimo 3 Giugno; parteciperanno alla discussione l’on. Vincenzo De Luca, sindaco di Salerno e Vice ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Paolo Righi Presidente Nazionale FIAIP, l’ing. Armando Zambrano Presidente Consiglio Nazionale degli Ingegneri, e Fortunato Donnabella Presidente Provinciale FIAIP Salerno.

L’eCommerce diventa opera d’arte Biennale di Venezia

6 ore di shopping online all’interno di una teca di plexigas. 
Un modo originale di fare acquisti lastminute.


 
Gli acquisti online come opera d’arte: è questo il messaggio che arriva dall’appuntamento veneziano con le avanguardie del mondo dell’arte visto che oggi, la famosa attrice Milla Jovovich sarà lei stessa “in esposizione” intenta a fare shopping online.

La performance arriva in chiusura dell’eCommerce Forum, l’appuntamento annuale di settore a cui hanno partecipato circa 3.000 persone organizzato da Netcomm - Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, in cui si è fatto il punto sullo stato dell’arte del commercio elettronico, che gode infatti di ottima salute e la cui popolarità si traduce in un giro d’affari in continua crescita.
Gli italiani che acquistano online sono aumentati del 50% in un anno, raggiungendo quota 14.000.000, mentre il fatturato si prevede in crescita del + 17% rispetto al 2012 e toccherà la cifra di 11,2 miliardi di Euro. Spicca l’aumento dell’export, + 23%, composto per il 31% dall’abbigliamento e per il 55% dal turismo per un valore totale di oltre 2 miliardi di euro. Comprare online è quindi una tendenza in crescita, sia per la convenienza dei prezzi sia per la comodità di poter fare acquisti a qualsiasi ora e ovunque ci si trovi, persino dall’interno di una teca di plexigas sulla laguna di Venezia come sta dimostrando la bella Milla Jovovich.

Un settore che beneficia in particolare di questa progressione verso l’acquisto online è quello del turismo, come dimostrato dalla crescita di fatturato di un player che fonda proprio sulla flessibilità intrinseca dell’eCommerce la propria filosofia: lastminute.com, il cui motto, Love Living Lastminute, suggerisce l’idea che ognuno possa realizzare sogni di mete vicine e lontane anche all’ultimo minuto, grazie a servizi eccellenti e prezzi competitivi che i clienti sembrano sempre di più apprezzare, visto il +12% del fatturato 2012 della sede italiana ha superato i 100 milioni di Euro.

Un dato che fa ancor più piacere se si pensa che il 70% del personale della sede italiana di lastminute.com è donna e che ai vertici siede un board tutto rosa.

Boy George e Taboo dei Black Eyed Peas alla Molo Street Parade

Il 29 giugno torna a Rimini la grande parata musicale sul porto con 60 dj, 100 pescatori e 30 locali uniti per un perfetto connubio fra tendenze musicali e tradizione marinara


Pescatori e dj ancora uniti per servire sui loro ‘piatti’ musica & sardoncini.
Torna la Molo Street Parade, la grande parata musicale sul porto di Rimini che l’anno scorso ha attirato un ‘oceano’ di giovani, giovanissimi e intere famiglie contagiando un pubblico di oltre 100.000 persone con l’energia musicale dei più famosi dj d’Europa, in un perfetto connubio fra tendenze musicali e tradizione marinara.

Sabato 29 giugno 2013, dal tramonto all’una di notte, dieci pescherecci affacciati sul mare si trasformeranno in grandi ‘consolle’ galleggianti per ospitare dj di fama nazionale e internazionale in uno degli scenari più evocativi di Rimini, il portocanale.

 Ospiti d’onore della serata Taboo dei Black Eyed Peas, il rapper-ballerino diventato fenomeno globale capace di galvanizzare il pubblico di mezzo mondo con le sue performance live, e l’icona internazionale del pop Boy Gorge che vestirà i panni del dj per far vivere una serata indimenticabile a generazioni di fan. Insieme a loro altri 60 deejay nati, cresciuti, passati o lanciati da Rimini e ora vere star della ‘consolle’.

Ogni peschereccio avrà la propria impronta musicale, curata da uno staff artistico diverso. Sono 15 i locali coordinati dal consorzio Rimini Porto che hanno deciso di unirsi per ‘adottare’ insieme i 10 pescherecci e trasferire sull’acqua il meglio della propria proposta artistica attraverso un mix di stili sonori adatti a pubblici eterogenei.

Protagonista il pesce azzurro

Immancabile, sulla terra ferma, l’altro protagonista indiscusso della serata, ovvero il prodotto principe della cucina locale, il pesce azzurro che verrà servito da più di cento pescatori per far degustare i piatti tipici della tradizione marinara locale a base di sardoncini e radicchio, preparati ad arte dalle cooperative dei pescatori riminesi. Sessanta arzdore serviranno oltre 10 quintali di sardoncini pescati, puliti e arrostiti dai pescatori del Consorzio Linea Azzurra. L’evento ‘raddoppia’

Non solo, quest’anno per la prima volta l’evento coinvolgerà, oltre all’area che insiste sulla destra del porto, anche il tratto di lungomare Tintori che va da piazzale Boscovich fino a piazzale Fellini, dove i locali e ristoranti che si affacciano su quell’area realizzeranno delle vere e proprie ‘piazze’ per proporre il meglio dell’intrattenimento, animazione a tema e offerte gastronomiche a base di pesce.

Napoli - Si riunisce il nuovo Comitato Portuale


Prima riunione del Comitato Portuale costituito e insediato dal Commissario Straordinario, Luciano Dassatti. La nuova configurazione, come l’ha definita lo stesso Commissario, prevede al suo interno rappresentanti delle Istituzioni ( Comune, Provincia, Regione, Camera di Commercio), dei Ministeri Infrastrutture e Trasporti, Economia e Finanze, i rappresentanti degli operatori portuali e dei lavoratori (per l’elenco completo con i relativi nominativi consultare il sito www.porto.napoli.it link Autorità Portuale-Comitato Portuale).
 “Nell’augurare buon lavoro a tutti noi - ha dichiarato in apertura di seduta il Commissario - mi preme precisare che, pur prevedendo il decreto della mia nomina a Commissario Straordinario  poteri di del Presidente, per rispetto verso chi sarà scelto come Presidente interesserò il Comitato per questioni inderogabili e di urgenza per il porto come quelle all’ordine del giorno di oggi”.
 Approvazione del bilancio consuntivo 2012 e Relazione Annuale del Segretario Generale, sono stati infatti i due punti esaminati e approvati a maggioranza dei presenti. Il bilancio consuntivo registra un avanzo di amministrazione pari a euro  80.362.872, mentre la situazione patrimoniale dell’Ente presenta un valore complessivo delle immobilizzazioni pari a euro 543.950.965. Il risultato economico è pari a euro 1.978.297. Tra le voci di bilancio da evidenziare vi è il valore degli investimenti finanziati in parte con proprie risorse e pari a oltre 11 milioni di euro.

“Incide- ha precisato Luciano Dassatti - sul nostro documento contabile la spending review che ci impone di versare una parte dei nostri proventi come contributi allo Stato sottraendoci risorse per i nostri impegni istituzionali”.

 La relazione annuale 2012 è stata presentata dal Segretario Generale che ha sottolineato l’impegno  dell’Ente di portare a compimento la procedura per l’approvazione del Nuovo Piano Regolatore Portuale, per far partire i lavori di escavo dei fondali per 1 milione e 200 mila m3, per definire nuovi spazi e una migliore viabilità, a servizio soprattutto delle Autostrade del Mare.

“I traffici - ha detto Emilio Squillante - hanno registrato nel 2012 un andamento positivo mantenendo i livelli raggiunti nel 2011. Stiamo lavorando per rispettare il programma delle opere previste nel piano annuale e per superare le criticità nel campo delle manovre ferroviarie e della cantieristica”.

Al termine della seduta il Commissario Straordinario ha chiesto l’attivazione di una serie di commissioni operative su questioni urgenti da definire con gli operatori e con i membri del Comitato Portuale per risolvere le criticità più immediate. Va registrata la convergenza di vedute del Comitato sui temi principali: Grande Progetto, Piano Regolatore Portuale con i possibili suggerimenti integrativi e migliorativi, rispetto dei tempi per i progetti in corso di esecuzione, disponibilità ad operare in “squadra”.

Wärtsilä - Cina, al via i lavori per nuova fabbrica motori


Pechino - Wärtsilä Yuchai Engine, joint venture paritetica costituita a dicembre 2012 tra costruttore di motori marini finlandese e il partner cinese Yuchai Marine Power, ha avviato oggi i lavori del nuovo sito produttivo che sorgerà nella città di Zhuhai nella provincia cinese di Guandong.

La fabbrica, che sarà ultimata entro il 2014, una volta a regime realizzerà motori medium speed destinati alla cantieristica navale cinese. In particolare, le linee di produzione saranno dedicate ai modelli Wärtsilä 20, Wärtsilä 26 e Wärtsilä 32.

Tutti gli impianti prodotti nella nuova fabbrica saranno conformi ai requisiti Imo Tier per il rilascio di basse emissioni nell’atmosfera come previsto nell’Annex VI della Convenzione MARPOL 73/78

Accordo fra la Rete Porti Sardegna e Tirrenia CIN

 Tariffe agevolate da giugno a settembre sulle navi Tirrenia per i diportisti e il trasporto delle imbarcazioni

CAGLIARI 30 maggio 2013 – Questa mattina, a margine dell’assemblea del Consorzio Rete
Porti Sardegna, verrà siglato un accordo tra Ettore Morace, Amministratore Delegato di Tirrenia Compagnia Italiana di Navigazione e Franco Cuccureddu, Presidente del Consorzio Rete Porti Sardegna, grazie al quale da giugno a settembre 2013 tutti i diportisti associati al consorzio potranno accedere a sconti programmati nelle stagione estiva su tutte le linee da e per la Sardegna.

La partnership fra la “Rete Porti Sardegna”, organizzazione consortile che riunisce 21 strutture
portuali, pari a circa il 60% dei posti barca complessivamente disponibili in tutta l’isola e
Tirrenia CIN si estrinseca in una serie di sconti praticati agli utenti dei porti associati al Consorzio. Sconti che avranno decorrenza dal 1° giugno 2013 e che riguarderanno sia le tariffe per i passeggeri (passaggio ponte, poltrone e cabine) sia per i mezzi (auto ed imbarcazioni carrellate, ecc.).

In particolare gli associati potranno beneficiare di sconti fino al 30% nel mese di giugno, del 20% nei mesi di luglio e settembre e del 10% in agosto.
Questa intesa rientra nel quadro generale degli accordi che Tirrenia CIN sta realizzando con gli interlocutori turistici in tutta la Sardegna – dichiara Ettore Morace, Amministratore
delegato di Tirrenia CIN - e vuole essere un segnale tangibile della volontà e dell’impegnoche la nuova Tirrenia sta attuando per sostenere il turismo nell’isola e,  conseguentemente, la propria attività. In questo senso siamo consapevoli che i vacanzieri del diportismo siano uno degli asset fondamentali nel sistema turistico della Sardegna e per questo siamo particolarmente soddisfatti di aver trovato un accordo con uno dei più importanti consorzi che li rappresenta.” 
Grazie a questo accordo quest’anno i nostri associati potranno venire in Sardegna e trasportare le loro imbarcazioni a tariffe speciali. Si tratta di un segnale importante in senso contrario alle vessazioni economiche e fiscali che negli ultimi anni i diportisti hanno subito su diversi fronti – dichiara Franco Cuccureddu, Presidente del Consorzio Rete Porti Sardegna - Il nostro obiettivo è quello di sostenere il turismo da diporto in Sardegna e di convincere i diportisti a passare le loro vacanze nella nostra isola e, grazie anche alla disponibilità di Tirrenia CIN, un concreto passo in avanti è stato fatto”.

La cultura indiana sbarca in Europa e lo fa a Roma


Una settimana di celebrazioni, dal 21 al 29 Giugno, in occasione della nascita ufficiale di FIND Fondazione India-Europa di Nuovi Dialoghi

La Fondazione FIND nasce come evoluzione e trasformazione della Fondazione Harsharan, nata nel 1969 per volere del musicologo e indologo francese Alain Daniélou. Un lungo soggiorno indiano, iniziato nel 1932, e gli incontri con scrittori, artisti, filosofi, intellettuali e poeti tra cui il grande Rabindranath Tagore, fecero di Daniélou
“un cittadino europeo che ha incorporato la civiltà indiana nella propria essenza”
 e lo portarono alla convinzione che l’educazione al rispetto delle diversità e il dialogo tra le culture fossero l’unica via percorribile per l’umanità. Oggi come non mai, le relazioni tra un’Europa in profonda crisi e un’India in continua crescita sono divenute importanti, e un dialogo d'impronta umanistica incentrato sul confronto culturale ed artistico, pone la basi per una prospettiva di progresso comune non più rinviabile. Su questo terreno si muove FIND, che si occupa di differenti discipline quali musica, fotografia, arte, danza, letteratura, dialoghi accademici ed incontri tra giornalisti, e crea opportunità di collaborazione per artisti e ricercatori di diverse nazionalità, con seminari, eventi, progetti di ricerca, corsi di perfezionamento e programmi di residenza, al fine di favorire lo scambio artistico-culturale tra l’India e i paesi europei.


Il nuovo corso della Fondazione Harsharan che diviene da quest'anno Fondazione India-Europa di Nuovi Dialoghi – FIND verrà celebrato con un SUMMER MELA, ovvero una grande festa d’estate (alla maniera delle colorate celebrazioni indiane per l’avvento delle stagioni), tra Roma e Zagarolo che avrà inizio il 21 giugno, proprio in occasione del solstizio e della giornata mondiale della Musica.

SHIVA e DIONISO - Festa del Solstizio 22 giugno - Zagarolo Cerimonia inaugurale FIND (ad invito) – ore 11-17 – Villa Il Labirinto – Centro Alain Daniélou Duo Rafael & Victor Aguirre (ore 13) Omaggio a Palestrina, trascrizioni strumentali e visione concettuale nella musica contemporanea - Programma: Giovanni Pierluigi da Palestrina, Selezioni di Corali Arvo Pärt, Fratres.

Omaggio ad Alain Daniélou - (entrata libera) – ore 17,30-21 - Palazzo Rospigliosi - esposizione India 1935-55, fotografie di Alain Daniélou e Raymond Burnier  - musica dall’Isola di Creta, concerto del grande compositore greco Psarantonis (ore 18) THE BODY  –  Il Corpo - Conferenza (partecipazione su prenotazione) 23-24 giugno – Villa Labirinto,  Centro Alain Daniélou  - Zagarolo Storia, Politica, Salute e Mortalità.  Prospettive indiane ed occidentali. Il programma mira all’analisi di problematiche relative alla nutrizione e alla salute quali l’AIDS, l’obesità, le patologie croniche, l’invecchiamento della popolazione, o il riemergere di malattie come la malaria e la tubercolosi che ancora colpiscono le società del XXI° secolo.

La conferenza tratterà questi temi da diverse prospettive disciplinari al fine di identificare politiche di risoluzione dei dilemmi, pratici e cognitivi, relativi alla salute e al benessere, che affliggono le società contemporanee. MAXXI FINDs INDIA 25 giugno – MAXXI, Roma incontro con gli artisti Subodh Gupta e Bharti Kher, modera Malvika Singh (MAXXI B.A.S.E. - Ore 18.00) Omaggio a Ravi Shankar: concerto di musica classica indiana con Ustad Sageer Khan, sitar e Rashmi Bhatt, tabla (SPAZIO YAP, piazzale esterno del Museo - Ore 20.00) L’evento apre IN-DIALOGUE, un format di collaborazione triennale tra MAXXI e FIND alla sua prima edizione, e il concerto inaugura la grande installazione HE! Dello studio BAM, vincitore dell'edizione YAP MAXXI 2013, programma dedicato ai giovani studi di architettura realizzato in partnership con MoMA e PS1 di New York.

La Fondazione FIND L’interesse della Fondazione per gli studi sull'India in Europa nasce dalle comuni radici tra il sub-continente indiano e il nostro, originatesi a partire dall’epoca pre-cristiana: mentre il sub-continente indiano con le prime civiltà urbane avanzate della Valle dell’Indo si trasformava straordinariamente in una società stratificata, in Europa, alla fine dell’Impero greco-romano fece seguito la nascita di differenti realtà statali. In seguito, l’Europa e l’Asia Minore furono testimoni delle conquiste orientali ad opera di Alessandro Magno, dell’Impero Bizantino e della diffusione della Cristianità, mentre in India si assisteva all’arrivo della dinastia Moghul e, molto dopo, al colonialismo europeo, seguito da una fase post-coloniale di ascesa dell’India.

GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO


Fumo: lo psicoterapeuta ci spiega perché sia tanto difficile smettere
 “Occorre re-imparare a gestire le emozioni negative, che affogavamo nella sigaretta” spiega da ex fumatore lo psicoterapeuta Giovanni Porta
 Smettere di fumare non è semplice: quando si accende una sigaretta dietro l’altra sembra addirittura impossibile liberarsi dal circolo vizioso che induce migliaia di persone a cercare nottetempo il più vicino distributore automatico perché, senza l’ultima boccata, è impensabile dormire.

“Spesso affidiamo alla sigaretta una parte della gestione delle nostre emozioni – spiega Giovanni Porta, psicoterapeuta ed ex fumatore - La sigaretta diventa per il fumatore la risposta a molte problematiche. Stress lavorativo? Sigaretta. Litigio? Sigaretta. Ansia per il futuro? Sigaretta. Personalmente, credo che il punto più difficile nello smettere di fumare sia proprio re-imparare a gestire le proprie emozioni e i propri conseguenti comportamenti senza avere la “stampella” della sigaretta. Il fumo diviene una sorta di magica panacea che consente di sopportare meglio le difficoltà esistenziali. La sua assenza è temuta non solo per la temporanea difficoltà fisiologica che l’astinenza da nicotina comporta, ma anche e soprattutto per le attese conseguenze nefaste che un suo non-uso può generare. Questa evidente difficoltà a fare a meno del tabacco può avere anche delle conseguenze sull’autostima”.

Il fumo di sigaretta comporta due tipi di dipendenza. La dipendenza fisica, da nicotina, è quella più facile da vincere, in quanto si esaurisce nel giro di una settimana o poco più. Molto più difficile da affrontare è la dipendenza psicologica dalle sigarette, quella che ci fa dire non smetterò mai.

“Accendersi una sigaretta, per un tabagista, rappresenta un gesto che induce forte sollievo, tanto da far affermare a molte persone fumare mi piace – continua Giovanni Porta - In realtà, non è affatto corretto parlare di piacere, per quanto riguarda il fumo: infatti, accendersi una sigaretta non fa sperimentare alcun piacere, ma solo diminuire la spiacevole sensazione di astinenza da nicotina. È lo stesso piacere che si prova quando, dopo essersi dati un pizzicotto, piano piano il dolore si riduce.Un elemento che rende difficoltoso smettere di fumare è che spesso le persone usano le sigarette come oggetti di sublimazione e di contenimento emozionale. Molto frequente, ad esempio, sentire qualcuno affermare cose del tipo: sono troppo nervoso, ora mi accendo una sigaretta, quasi che il non farlo potrebbe lasciare spazio a delle incontrollate reazioni di nervosismo. In termini psicologici, questa persona sublima il suo nervosismo nella sigaretta”.

Chi decide di smettere di fumare si trova a dover gestire una certa dose di paura: che ne sarà di me, del mio equilibrio, delle mie relazioni, senza le sigarette?
I milioni di persone che sono riuscite a smettere dimostrano che tutte le terribili paure e ansie legate all’astinenza dal fumo sono del tutto infondate, anzi lasciano spazio a miglioramenti fisici e di salute che ampiamente ripagano l’iniziale sforzo
Per smettere di fumare bisogna diventare più abili nella propria gestione emotiva. In altre parole, invece di “calmare” grazie al tabacco le emozioni di difficile gestione, bisogna imparare ad ascoltarle e confrontarcisi”.
 “Quasi tutte le persone che hanno smesso di fumare raccontano di aver migliorato la propria autostima, - conclude Giovanni Porta - in quanto sono riuscite a fare una cosa che ritenevano molto difficile. Credo che, in termini di autostima, anche uno stile maggiormente diretto nel gestire le proprie emozioni e i propri rapporti umani possa generare un notevole miglioramento della propria considerazione di sé. Essere più presenti, a se stessi e agli altri, invece di fuggire nel fumo…”

BOOM DI ISCRIZIONI AI CONCORSI SALERNITANI


GRANDE PARTECIPAZIONE AL PREMIO DI ESECUZIONE “ANTONIO NAPOLITANO” CITTA’ DI SALERNO ED AL CONCORSO PIANISTICO “VIETRI SUL MARE-COSTA AMALFITANA”

Sono un centinaio gli iscritti a questa edizione della doppia competizione pianistica. Un numero che ha superato le aspettative e che attesta sia il Concorso che il Premio tra gli eventi più importanti d’Italia nel campo del pianismo internazionale.


Il Concorso pianistico internazionale a categorie “Vietri sul Mare-Costa Amalfitana”, si svolgerà negli spazi del Lloyd’s Baia Hotel a Vietri sul Mare (Sa) il 4 ed il 5 giugno 2013.  Il Premio di esecuzione pianistica “Antonio Napolitano”- Città di Salerno si svolgerà, invece, dal 6 all’8 giugno 2013. Ad ospitare i pianisti in gara, provenienti da tutto il mondo, sarà sempre il Lloyd’s Baia Hotel di Vietri sul Mare.

La novità di questa edizione è che la prova finale si terrà al Teatro “Giuseppe Verdi” di Salerno. Il 9 giugno, giorno del gala, i finalisti si esibiranno anche dinanzi al pubblico ed in quella stessa sera la giuria decreterà il vincitore.

La sei giorni in musica si avvale dell’importante riconoscimento Member of the Alink-Argerich Foundation”, la fondazione dei Paesi Bassi alla quale aderiscono i concorsi più prestigiosi nel mondo. L’evento è organizzato con il contributo del  Comune di Salerno-Assessorato al Turismo, del Comune di Vietri sul Mare, della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, dell’Ept di Salerno nonché del patrocinio del Conservatorio di musica “G. Martucci” di Salerno e dell’Ente Ceramica Vietrese.

CAMMINACAI 150



DOMENICA 2 GIUGNO QUATTRO RADUNI INTERREGIONALI IN LIGURIA, VENETO, LAZIO E CAMPANIA

Entra nel vivo il progetto escursionistico organizzato dal Club alpino italiano per celebrare il 150° anniversario della fondazione.

Gli escursionisti provenienti da tutta Italia si incontreranno a Sarzana (SP), Pian Cansiglio (BL), Rieti e Napoli per un momento di festa e socialità all'insegna della vita all'aria aperta.


Domenica 2 giugno sarà una giornata importante nell'ambito del progetto “CamminaCAI 150”. La manifestazione basata sul trekking e sul cicloescursionismo, iniziata lo scorso 20 aprile, porterà i Soci del Club alpino italiano provenienti da diverse parti d'Italia a Roma il prossimo 28 settembre per i festeggiamenti del 150° anniversario del sodalizio, attraverso 300 tappe non continuative. In occasione della Festa della Repubblica si terranno quattro raduni interregionali, che intendono rappresentare un momento di festa tra escursionisti e Soci in arrivo da diverse parti del nostro Paese: a Sarzana (in provincia di La Spezia) si incontreranno gli escursionisti provenienti dai diversi percorsi della Via Francigena, nella Piana del Cansiglio (Belluno) si incontreranno i Soci dei cammini veneti e friuliano – giuliani, a Rieti quelli che stanno percorrendo la Via Salaria e le sue varianti, infine a Napoli quelli della Via Micaelica con le sue varianti.

A Napoli sono previste due escursioni, una a piedi e l'altra in mountain bike, che porteranno soci e appassionati sulle pendici del Vesuvio. Per i camminatori l'appuntamento è fissato alle ore 9.00 al Parcheggio a quota 1.000 metri, gli amanti della mountain bike si ritroveranno al Cancello di Ercolano al medesimo orario. Il giorno precedente (sabato 1 giugno alle ore 10.00), presso la Sezione CAI di Napoli – Museo di Etnopreistoria a Castel dell'Ovo, è in programma inoltre il convegno Il CAI e il territorio: passato,presente, futuro.

A Sarzana la locale Sezione del CAI ha organizzato un'escursione (ritrovo ore 7.30) che permetterà ai propri Soci di incontrare i camminatori della Francigena ad Aulla. Qui è in programma la scalata della “Cittadella” (ore 14) seguita da una cerimonia (ore 15.30 nella Piazza d'Armi) dove interverranno rappresentanti CAI e degli Enti Locali della zona. Sul Cansiglio le cinque Sezioni CAI delle località vicine proporranno dieci escursioni (partenza il primo mattino), di diversa lunghezza e impegno (con visite guidate di carattere storico, etnografico e naturalistico ai quattro poli museali del Cansiglio) che, partendo dalle pendici dell'altopiano, convergeranno in Pian Cansiglio (BL). Qui, alle 14.40, è in programma un momento celebrativo con l'intervento delle autorità civili e dei dirigenti CAI.

A Rieti, ore 15.30 a Palazzo Sanisi, la locale Sezione CAI organizza un convegno intitolato Il Cammino della Salaria, che approfondirà i contenuti culturali del progetto e le iniziative intraprese. Per quanto riguarda le escursioni, due sono in programma sabato 1 giugno: da Cittaducale ad Antrodoco (a piedi, ritrovo Cittaducale, Piazza del Popolo, ore 8.30) e da Amatrice ad Antrodoco (in mountain bike, ritrovo Amatrice, Torre Civica via Roma, ore 8.00). Altre due sono in programma domenica 2 giugno: da Cittaducale a Rieti (a piedi, ritrovo Cittaducale, Piazza del Popolo ore 9.00) e da Antrodoco a Rieti (in mountain bike, ritrovo Antrodoco, Piazzale della Stazione, ore 9.00).

Abruzzo Terra d’oro – La vigna e le stagioni


Si sa bene che il vino è ambasciatore del territorio. Ne racconta storia, cultura, passato ed ambizioni. E, pertanto, come ogni ambasciatore, ne raffigura la cartolina che meglio raffigura l’unione mediata dall’uomo tra il territorio ed il vitigno che ne è l’interprete. Si ispira a questa funzione il contest video fotografico “Abruzzo Terra d’oro – La vigna e le stagioni”, promosso dall’azienda ortonese Dora Sarchese, che intende appunto legare a doppio nodo il rapporto tra il vino ed il terroir. Il concorso è ad adesione gratuita e si propone di sensibilizzare sia i protagonisti della vitivinicoltura, sia chi ruota intorno attraverso l’osservazione, da parte di occhi esterni, del paesaggio, della storia, della cultura e delle tradizioni. Il suo nome richiama la raccolta di poesie in vernacolo “Terra d’oro” che il letterato Cesare De Titta pubblicò nel 1925.


 L’avventura “Abruzzo Terrad’oro – La vigna e le stagioni” è lunga un anno ed è dedicata ad appassionati di fotografia e di video, professionisti e non, di qualsiasi nazionalità e provenienza geografica, di qualsiasi residenza, che abbiano compiuto il diciottesimo anno di età. I partecipanti saranno liberi di dare sfogo alla loro inventiva, esplorando il territorio compreso nell’area Ortona-Crecchio-Arielli come riterranno opportuno, tra i mesi di luglio 2013 e maggio 2014, in base ai momenti della giornata, dell’anno e della luce che meglio si adattano al loro visione del progetto, e saranno liberi di circolare, nei periodi di tempo consigliati nel regolamento, all’interno della proprietà Dora Sarchese per fotografare e riprendere i vigneti e gli operatori.


Il contest è diviso in due sezioni: “La vigna e le stagioni” dedicata al territorio e le persone che vi operano; e “Dorad’oro”, dedicata all’espressione della filosofia aziendale e intitolata come la nuova etichetta dell’omonimo Pecorino Dora Sarchese che sarà lanciata nel 2014. Le fotografie e i video saranno valutati da una commissione tecnica e dalla community di Facebook. Il valore totale del montepremi finale è di circa 3mila euro e consiste in soggiorni, esperienze gourmet e prodotti tipici legati al territorio grazie alla compartecipazione di associazioni e privati.

Si tratta di un’iniziativa lodevole - sottolinea l’assessore regionale alle Politiche agricole, Mauro Febbo – che pone l’accento sul legame indissolubile tra due eccellenze assolute che la nostra regione può vantare: il vino e il territorio. Se da un lato il nostro vino, sempre più apprezzato a livello mondiale, rappresenta un fattore determinante per l’agricoltura e l’intera economia abruzzese, dall’altro il territorio, che grazie alle sue caratteristiche costituisce un elemento imprescindibile per le produzioni di qualità, è sicuramente un elemento prezioso per la promozione”.

Per Nicola D’Auria, titolare della Cantina Dora Sarchese, promotrice dell’iniziativa,

“l’immagine, come la musica, è un linguaggio universale che supera le barriere della lingua ed entra in diretto contatto con le emozioni delle persone. Ci sentiamo pertanto in dovere di proporre qualcosa di diverso, affinché l’Abruzzo del vino venga oggi raccontato in maniera differente: ricordandone, in maniera emozionale, lo stretto legame fra la tradizione vitivinicola e la storia e la cultura dei luoghi. Le informazioni ormai viaggiano veloci e si sovrappongono, la testa è bombardata dalle nozioni: adesso è alla “pancia” che si deve parlare, quella che somatizza le emozioni e incassa le delusioni, e che si stringe quando scopre che il pericolo petrolizzazione, che da anni ormai incombe sul territorio abruzzese, ne mette in pericolo l’unicità”.

Eduardo Cagnazzi


Da storici mezzi di trasporto a ristoranti mobili. Tram, bus d’epoca e perfino battelli che ripercorrono la storia degli spostamenti urbani scoprendo anche i gusti delle città. Un viaggio non solo per i nostalgici dei mezzi d’epoca in un’atmosfera da Orient Express, ma anche un’occasione per scoprire le bellezze artistiche, storiche e paesaggistiche o per festeggiare un evento assaporando le specialità tipiche dei luoghi.


Un’occasione di business per le aziende di trasporto in un momento di crisi profonda, dovuta ai tagli dei fondi governativi. Un’idea che la città di Milano ha reso concreto circa sette anni fa con ATMosfera, il tram ristorante gestito da Atm servizi dove è possibile gustare una cena esclusiva in un ambiente particolare. Due le carrozze tranviarie in circolazione, quattro tavoli per quattro persone sul lato sinistro, altri quattro tavoli per due sulla destra.

Costo, 65 euro a persona, indipendentemente dal menu proposto, 3 euro in più il sabato, due ore la durata della cena o del pranzo in movimento. E tre sono i menù proposti da chef di fama internazionale (pesce, carne e vegetariano), arricchiti da piatti della tradizione meneghina. E chi è alla ricerca di un’idea per trascorrere un week-end o festeggiare le proprie nozze in maniera originale o per mostrare gli angoli più artistici ed interessanti a parenti ed amici, può noleggiare un tram d’epoca degli anni ’20 attrezzato con catering per una cena a buffet. Anche l’Atac di Roma ha restaurato alcuni tram d’epoca trasformandoli in ristoranti da 28 e 38 posti, con tanto di toilette, impianto stereo, aria condizionata e riscaldata ed altri servizi.


I tram ristorante possono essere noleggiati anche per incontri di lavoro, feste di laurea, comunioni e perfino matrimoni seguendo tre i percorsi: da Porta Maggiore a Piramide con sosta al Colosseo; da Porta Maggiore a piazza Risorgimento con sosta nei pressi delle Belle Arti; da Porta Maggiore a Piramide con passaggio per via Cervantes e sosta al Celio. Durata del servizio, tre ore e trenta minuti. Quanto alle tariffe, variano da 450 euro per il 28 posti ai 1.250 euro per la vettura da 38 posti ma per una durata maggiore: 5 ore e mezza in giorno festivo.

 Oltre che con il tram ristorante, la Capitale consente di rivivere la storia dei trasporti cittadini e suburbani presso il museo del trasporto dell’Atac che sorge nel cuore della città. Una memoria dei bus e dei tram che si sono succeduti negli anni, quelli che conducevano ai Castelli, a Fiuggi e a Viterbo, una testimonianza di tutte le società che hanno costituito gli antecedenti dell’attuale MeTro. Cucina tipica e panorama suggestivo è anche l’ingrediente che offre ai clienti Gtt Torino su due motonavi (Valentina I e Valentina II) e su due vetture tramviarie costruite nel 1959 e trasformate nel 2011 in Gustotram e Ristocolor; un viaggio lungo il percorso del Po e per il centro cittadino all’insegna della buona cucina.

Il costo varia da 18 euro per l’aperitivo sul tram ristorante con tour di un’ora, ai 35 euro per il classico menù e giro di 90 minuti. Per la cena gourmet si parte invece da 50 euro, compresa l’animazione ed altri intrattenimenti. Tra le proposte dell’azienda Gtt è anche l’aperitivo con tour di mezz’ora e la degustazione presso il ristoro del priore della Basilica di Juvara, una sala del Settecento del primo piano del complesso. In questo caso il tour è effettuato su battelli in normale servizio di linea.
Eduardo Cagnazzi     

IL DIMONIOS ENTRA IN SERVIZIO SULLA LINEA NAPOLI – CAGLIARI

I tempi di percorrenza ridotti di quattro ore


Napoli, 29 maggio 2013 – Da stasera alle ore 19:00 la M/N Dimonios entra in servizio sulla linea Napoli – Cagliari, in sostituzione della M/N Aurelia.

Grazie a questa nuova nave, i tempi di percorrenza su questa rotta si riducono di oltre quattro ore, passando dalle 17 ore di percorrenza necessarie alle 13 ore impiegate da oggi per questa traversata.
Il Dimonios sarà impegnato anche sulle linee Palermo – Cagliari e Trapani – Cagliari. La M/N, con una stazza di 27.000 tonnellate, è stata costruita nel 2002, è lunga 186 metri, dotata di 122 cabine, 36 poltrone, 186 posti ponte ed è in grado di trasportare fino a 900 ospiti.

ÖTZTAL – TIROLO – AUSTRIA


UNA VACANZA ESTIVA DEDICATA AI PIÚ PICCOLI  INSIEME ALLA NUOVA MASCOTTE, LA PECORA WIDI. DALLA SCOPERTA DELL’ACQUA ALPINA AL  MONDO  TERMALE FINO AL PRIMO APPROCCIO CON GLI SPORT AQUATICI.
PER VIVERE NUOVE EMOZIONI.


L’Ötztal, vallata nel cuore del Tirolo austriaco, è vicina e facile da raggiungere. A  un’ora di macchina da Innsbruck, è conosciuta soprattutto per la Coppa del Mondo di Sci di Sölden, che ogni anno apre la stagione internazionale del grande circo bianco. Per l’estate  l’Ötztal ha in serbo proposte e attrattive per le famiglie italiane, proponendosi come località estiva per vacanze all’insegna di sport e relax. L’Ötztal è anche conosciuta come la valle dell’acqua, che abbondante si trova nelle sue svariate forme: dal flusso del fiume Inn all’entrata della valle, alla  neve perenne dei suoi ghiacciai a 3.000 metri di quota, alle acque termali di Längenfeld. E poi i limpidi torrenti di montagna “Ötztaler Ache” e “Sanna”, luoghi e situazioni dove poter praticare svariate attività sportive, tra avventura e sfida. E da quest’estate, la nuova mascotte della valle, la pecora WIDI,  accompagnerà i bambini durante tutto il soggiorno con divertenti attività.

Vivere l’acqua e le sue emozioni. Grazie alle peculiarità naturali, l’Ötztal è il posto giusto per tutti gli  appassionati di  sport acquatici, con svariate possibilità di cimentarsi in attività conosciute o da sperimentare per la prima volta. Il rafting, ad esempio, viene praticato in tutti i gradi di difficoltà. Per i bambini è possibile sperimentarlo a partire dai 4 anni di età,  accompagnati dai propri genitori. A questi piccoli atleti, viene riservata un’attività molto facile, per consentire loro di prendere dimestichezza con le acque dei torrenti alpini. Catturati da affascinanti percorsi ambientati nel mondo  dei pirati, con caccia al tesoro finale per premiare bravura e il coraggio, si divertiranno un mondo.

Per gli adulti che vogliono iniziare un corso di rafting, si consigliano le acque della  “Imster Schlucht” - una delle gole più ambite, che attira appassionati da tutt’Europa. Tra divertimento, azione e adrenalina, si può praticare anche lungo i torrenti “Ötztaler Ache” e “Sanna”. Chi predilige le attività sportive individuali come kajak e canoa avrà l’imbarazzo della scelta in Ötztal. I neofiti iniziano lungo le acque tranquille dell’Inn per acquisire familiarità e sicurezza, per poi  avventurarsi nelle acque tumultuose della  “Rofener Ache” e “Venter Ache”, raggiungendo il grado di difficoltà 5.


Tra le attività nate negli ultimi anni e sempre più in voga, il canyoning è assolutamente da provare. Gli itinerari guidati, che si differenziano per i diversi gradi di difficoltà, sono accessibili sia dagli adulti che dai bambini e si percorrono a piedi lungo i limpidi  torrenti di montagna, attraversando gole, getti d’acqua, scivoli naturali e discese in cordata lungo le cascate. Grazie alle conformazioni naturali del territorio, l’Ötztal è diventata in pochi anni l’ eldorado  degli amanti di questa specialità. 

Rivincita del bus sull’auto


Ricavi in crescita ed aumento esponenziale di passeggeri. Nonostante il perdurare dei venti di crisi. Questo il dato più rilevante che emerge dal bilancio di Tiburtina Bus srl di Roma, l’autostazione più importante d’Italia (nei pressi della stazione ferroviaria Tiburtina), dove fanno scalo le autolinee nazionali, interregionali ed internazionali. Il positivo trend di crescita è l’ennesima conferma che, per i lunghi viaggi attraverso il Bel Paese, i passeggeri scelgono il bus: quest'anno la Tibusha raddoppiato gli utili, con un forte aumento della clientela (con punte del + 25%) e degli occupati all'interno dell'autostazione (+ 30% tra esercizi commerciali e biglietterie), cinque milioni di passeggeri l'anno transitati nel 2012, serviti da 400 servizi di linea a lunga percorrenza. Dati confermati dall'andamento dei primi mesi 2013.

“Tutto ciò è legato ad una serie di fattori coincidenti - spiega il presidente Tibus, Giovanni Bianco - La crisi economica ha profondamente colpito i costi fissi delle aziende di trasporto e del terminal, ma ha anche sospinto molte persone ad abbandonare il mezzo privato. La scelta del bus di gran turismo, in questo caso, offre una serie di prestazioni accattivanti, con elevatissimo rapporto costi/benefici a favore della clientela. Sicuramente il prezzo largamente competitivo rispetto al costo del mezzo proprio, ma anche rispetto alle tariffe di altri mezzi collettivi, è uno dei fattori determinanti che hanno generato una nuova clientela del trasporto con autobus su lunghe distanze. Non è da sottovalutare il miglioramento generale della qualità, della percezione di sicurezza del trasporto e dei servizi resi delle aziende di autotrasporto persone, attraverso l’adozione di bus Gt di nuova generazione, con finiture di lusso e gran comfort, oltre alla fornitura di “servizi accessori” fortemente graditi all’utenza, quali la caffetteria a bordo, la disponibilità di quotidiani locali ed hot-spot per la connessione wi-fi. Ultimo, ma non ultimo per efficacia, l’aumento dei servizi che il terminal Tibus eroga attraverso aree a costante controllo di sicurezza, servizio di deposito bagagli, una sempre crescente offerta di servizi commerciali (bar, gelateria, tabacchi, giornali, gioielleria, self-service), uffici di biglietteria sempre aperti, accessibilità disabili garantita”.

E i primi dati 2013 confermano questo andamento.

“Anche per questo sono in cantiere alcuni progetti strategici a favore della clientela, tra i quali la concessione di nuove aree di sosta che consentiranno una migliore gestione del terminal, delle soste inoperose e delle partenze nei periodi di massima affluenza”, aggiunge Bianco.

Eduardo Cagnazzi

IL CIELO INCONTRA IL MARE A BORDO DELLE NAVI MSC CROCIERE


 Da oggi a bordo delle navi MSC Crociere si possono vedere le stelle...

Proprio così: nell’offerta di servizi proposti ai viaggiatori, MSC Crociere ora propone un’iniziativa volta ad approfondire la scoperta del cielo. Un’assoluta novità per quanto riguarda il mondo delle navi da crociera, un’esclusiva che a bordo delle due navi ammiraglie MSC Preziosa e MSC Fantasia fino a fine agosto ospiterà astronomi e divulgatori scientifici armati di telescopi professionali per svelare ai partecipanti i segreti del firmamento a chiunque ne fosse interessato.

Si tratta di un vero e proprio programma di studio per approfondire in modo divertente e pratico la conoscenza del cosmo, i suoi misteri e le sue bellezze.


“La notte in crociera, in mezzo al mare, è il momento perfetto per guardare il cielo e scoprire il meraviglioso universo che ci circonda. Quest’anno, per la prima volta MSC Crociere dà la possibilità ai suoi ospiti di scoprire il meraviglioso universo che ci circonda, in tutto il suo splendore, lontano dalle luci della città, ammirandone tutti i segreti grazie a potenti telescopi, attrezzature professionali e astronomi - ha detto Leonardo Massa, Country Manager Mercato Italia di MSC Crociere - Si tratta solo di una delle tante iniziative pensate da MSC Crociere per offrire esperienze sempre nuove e indimenticabili ai viaggiatori. Inoltre gli incontri e le osservazioni stellari notturne e diurne saranno tematizzate per gli adulti e i bambini e saranno completamente gratuite”.

Durante la navigazione i crocieristi grandi e piccini potranno prendere liberamente parte ai corsi. Quelli rivolti agli adulti saranno suddivisi da una prima parte teorica sul Sole, le costellazioni e i pianeti del sistema solare. Poi l’atteso momento della pratica e il via alle osservazioni sia ad occhio nudo che con il telescopio: della Luna, del gigante con gli anelli "Saturno", della stella della sera "Venere", delle costellazioni estive, delle stelle doppie e degli oggetti di profondo cielo (nebulose, galassie e ammassi stellari). Senza dimenticare il Sole grazie all’utilizzo dell’avanzata tecnologia di un telescopio speciale, dotato di filtro in H-alfa, capace di rivelare le protuberanze solari, i brillamenti, i filamenti e le macchie.

Marco Neri firma il manifesto dell’estate 2013 di Rimini


E’ il linguaggio geometrico di Marco Neri a firmare l’immagine balneare 2013 di Rimini.
Linee orizzontali e verticali che si sposano con un paesaggio cosmopolita si concretizzano sulla tela ‘La casa delle bandiere’ firmato dall’artista forlivese chiamato quest’anno a interpretare Rimini per l’immagine che figurerà sui manifesti e sui materiali turistici della città.

Dopo René Gruau (2000), Gianluigi Toccafondo (2003), Milo Manara (2004), Jovanotti (2005), Luca Giovagnoli (2006), Pablo Echaurren (2007), Marco Morosini (2008), Alessandro Bergonzoni (2009), Francesca Ghermandi (2010), Eron (2011), Francesco Bocchini (2012), tocca ancora una volta ad un grande talento il compito di filtrare Rimini attraverso la propria poetica.
Differenti e complementari visioni sono giunte quale risposta a questa chiamata in tre diversi paesaggi di architettura e di luce.

Il primo - quello che si è scelto come immagine manifesto - solare, colorato e di limpida chiarezza; il secondo - scelto per le cartelline stampa e le bag - aurorale e immerso nella lontananza ed un terzo - rimasto fuori dalla comunicazione istituzionale ma reso pubblico in conferenza stampa per far meglio comprendere il ventaglio interpretativo dispiegato dall'autore - notturno, di matematica sintesi.
“Ha l'atmosfera aperta e festosa di un villaggio olimpico – così commenta il manifesto l’Assessore alla cultura Massimo Pulini - questo scorcio di paesaggio balneare, che può dirsi astratto e reale al tempo stesso; criptico e insieme narrativo. Uno sguardo nitido e meridiano  fa stagliare un "Gran Pavese" di bandiere su una prospettiva di palazzi che sfidano l'essenzialità del gioco e la forza del simbolo. Un luogo in cui si incontrano origini diverse, in una stagione ideale, quasi senza ombre, come lo è una bandiera. In ogni vessillo il colore ha il carattere di un distillato storico, ogni campitura è ideogramma di una parte del mondo. Anche la pittura finisce sempre per raccontare la vita in forma simbolica e nella sintesi cromatica, nella puntuale tarsia delle forme con la quale è costruita quest'opera di Marco Neri, emerge una visione limpida e serena, condensata ma quasi senza peso. Nel manifesto 2013 la pittura stessa sembra essersi concessa una vacanza estiva, alleggerita dalla zavorra dei dettagli e dal rovello dei pensieri”. 
La seconda opera, dal titolo ‘Occhio’ e scelta per le cartelline e le borse, presenta la visione trasognata di una ruota panoramica, immersa in una velatura atmosferica resa dalla tempera su carta.
“Un'immagine da titoli di coda o di prologo – commenta Pulini - evocazione festiva ma tradotta in forma di ricordo. Anche questo sedimento mnemonico cerca una sintesi liquida nell'acquerello di Marco Neri. Stenografia contemporanea di un paesaggio costiero, in cui l'apparizione in lontananza diviene annuncio silente e monocromo di quel che sarà la giostra di luci e suoni”.
Infine la terza immagine è una essenziale darsena notturna, dipinta quasi in un alfabeto Morse che riduce in forma binaria le luci e i colori.

 La Molo Street Parade torna anche quest’anno, il 29 giugno 2013

 Un ‘oceano’ di giovani, giovanissimi e intere famiglie si è dato appuntamento l’anno scorso al porto di Rimini per partecipare alla prima ‘Molo Street Parade’, la grande parata musicale a base di ‘dj set & sardoncini’ che ha contagiato un pubblico di oltre 100.000 persone con l’energia musicale dei più famosi dj d’Europa, in un perfetto connubio fra tendenze musicali e tradizione marinara. L’appuntamento per la seconda edizione è per il prossimo 29 giugno.

GRIMALDI LINES E WTRANSNET NEL TRASPORTO MERCI



Grimaldi Lines e la società spagnola Wtransnet che offre servizi di borsa merci online, hanno     ecentemente siglato un accordo di collaborazione per promuovere attraverso i propri siti web e i rispettivi canali di comunicazione, tutte le loro iniziative rivolte al settore delle aziende di trasporto e logistica, al quale entrambe le compagnie propongono i loro servizi.

L’accordo prevede la presenza di un banner per il collegamento online tra i siti Wtransnet e Grimaldi Lines e la diffusione di novità e proposte commerciali di ciascuna attraverso periodiche newsletter ed il blog Wtransnet. Opuscoli Wtransnet saranno disponibili sulle navi impiegate sulle Autostrade del Mare di Grimaldi Lines, mentre le aziende di trasporto associate alla borsa merci Wtransnet potranno immediatamente accedere alle informazioni sulle linee marittime per camion e rimorchi nel Mediterraneo e nel Baltico offerte dai tre marchi del Gruppo Grimaldi: Grimaldi Lines, Finnlines e Minoan Lines.
Alla base di questo sodalizio c’è l’obiettivo comune di sviluppare il trasporto internazionale attraverso lo scambio di informazioni, l’accesso a nuovi contatti, e la creazione di sinergie e collaborazioni tra operatori del settore.

“Siamo lieti di avviare questo progetto di collaborazione con Wtransnet, realtà che offre uno strumento di grande aiuto per le aziende di trasporto che ricercano nuove opportunità di mercato in varie regioni d’Europa”

ha dichiarato Guido Grimaldi, Corporate Truck & Trailer Commercial Director del Gruppo Grimaldi.

“In Wtransnet crediamo fortemente che utilizzare i collegamenti offerti dal Gruppo Grimaldi significa lavorare in modo intelligente. Le aziende di trasporto devono poter utilizzare tutte le soluzioni possibili per essere competitive sul mercato e soddisfare le esigenze della propria opzione che apre nuovi orizzonti al trasportatore iberico”.
 ha dichiarato Jaume Esteve, CEO di Wtransnet.

Il Gruppo Grimaldi ha sede a Napoli, controlla una flotta di oltre 100 navi e ha circa 10 mila dipendenti. Facente capo alla famiglia Grimaldi, il Gruppo è uno dei più grandi operatori di navi Ro/Ro nel mondo. Nel settore Passeggeri, oltre a Grimaldi Lines, il Gruppo controlla Finnlines, leader nel Mar Baltico, e la greca Minoan Lines, leader in Adriatico tra Italia e Grecia nonché tra il Pireo (il porto di Atene) e l’Isola di Creta.
Fondata nel 1996, Wtransnet è un’azienda dedicata in esclusiva al settore del trasporto che ha consolidato la sua posizione nel mercato spagnolo e portoghese come leader nello sviluppo di borse carichi e avanzati sistemi online per la gestione dei vettori, di alto valore aggiunto per i suoi clienti.
Attualmente Wtransnet è presente in 23 paesi d'Europa e America Latina con più di 9 mila imprese che fanno parte della sua comunità, dove si stabiliscono rapporti d'affari tutelati dai meccanismi di controllo di Wtransnet.

Fair Play si può. Anche nello sport


A dimostrarlo è il battesimo dell’ “Associazione Fair Play Football Leader” avvenuto sulla nave “Trinacria” della TTTLines ormeggiata nel porto di Napoli. L'interesse dimostrato dai mass media dell'informazione e da tanti coinvolti nello Sport, di tutte le specialità ed a tutti i livelli, lascia ben sperare, che sin dall'inizio, il Progetto proposto dall’Associazione - Fair Play Football Leader, che parte da Napoli appoggiato anche da A.G.I. Sport (Associazione Giuristi Italiani per lo Sport), dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, dall’Associazione Nazionale Avvocaticalcio, dal C.N.I.F.P., dal C.O.N.I., da E.F.P.A., da E.I.E.C. e da Azzurro, possa ottenere certamente lusinghieri successi.



In particolare, l’azione di Fair Play Football Leader, si avvale di un Ufficio di Nuova Generazione basato su una rete informatica – telematica di un team internazionale di professionisti con specifiche competenze nei settori dell’informazione, della formazione e dell’assistenza a persone fisiche e giuridiche operanti nello sport, nella cultura, nella moda e nello spettacolo (professionistico, dilettantistico e amatoriale).

Alla presentazione sono intervenuti al tavolo degli oratori vari personaggi di spicco del mondo dello sport introdotti dal giornalista Nicola Santulli. In primis l'ideatore del progetto Franco Campana, che ne ha descritto i contenuti dell'idea, di seguito Emilio Squillante Presidente dell'associazione Fair Play Football Leader e successivamente il console Alexis Tomasos vice presidente della stessa associazione. E' stata poi la volta degli interventi di Claudio Pasqualin agente di importanti professionisti dello sport, del giornalista Antonio Corbo decano dello sport, del consulente per lo sviluppo nella performance manageriale sportiva e tecnica Jambor Laslo già tecnico di Ajax e altre società sportive e di Rosario Pitton vice presidente nazionale di FederGinnastica, in rappresentanza di Cosimo Sibilia presidente regionale del C.O.N.I. Campania.

 L'intervento del presidente dell'Ordine degli avvocati di Napoli Francesco Caia, ha chiuso gli interventi. Sono poi intervenuti per un breve saluto Giuseppe Palumbo in rappresentanza della Columbus Yachitng, Raffaella Iuliano figlia del sempre caro Carletto, Anna Accurso per il Comitato per la Qualità del Vivere, Alberto Alovisi grande sportivo e presidente dell'ADA Campania, Guglielmo Bottone grafico della comunicazione e Web del Fair Play campano ed ancora, per i servizi “Fly” Ciro Bazzarini per la presentazione del progetto di fidelizzazione.


Il porto di Crotone cambia veste e si rinnova per accogliere al meglio i 5 mila crocieristi in arrivo nelle sue banchine. L’Autorità portuale di Gioia Tauro, guidata da Giovanni Grimaldi, realizzerà un nuovo terminal passeggeri che abbia la capacità di accogliere i numerosi turisti in viaggio nelle dieci navi che, nel corso di questo anno, faranno scalo a Crotone. L’obiettivo è quello di aumentare i servizi offerti dal porto crotonese che si presenta, così, al mondo dello shipping con le carte in regola per essere inserito, a pieno titolo e in modo costante, nei circuiti internazionali delle crociere.

Giovanni Grimaldi
Il progetto preliminare, redatto dall’Ufficio tecnico dell’Ente, prevede i “Lavori di fornitura e posa di una tensostruttura con struttura ad arco in legno lamellare”. Complessivamente, la superficie da coprire per la realizzazione del progetto, da sistemare sul molo del porto, avrà un’estensione di circa 600 metri quadrati da destinare all’accoglienza dei turisti in arrivo a Crotone e nei suoi dintorni.

L’aggiudicazione dell’appalto sarà definito a breve vista la necessità di dotare lo scalo, nel più breve tempo possibile, di nuovo Terminal passeggeri. Dopo l’aggiudicazione della gara, l’opera dovrà essere realizzata entro 50 giorni dalla consegna, il tempo massimo ritenuto necessario per la fornitura e il relativo montaggio della struttura. I lavori a base d’asta saranno finanziati dall’Autorità Portuale di Gioia Tauro per un importo complessivo pari a 268 mila euro.

La realizzazione del Terminal passeggeri si inserisce nel percorso tracciato dall’Autorità portuale di Gioia Tauro che, in accordo con la Regione Calabria, dopo aver sottoscritto uno specifico protocollo d’intesa
“Attivazione di un sistema portuale calabrese a sostegno dell’attività crocieristica”
ha puntato a dotare lo scalo crotonese di infrastrutture idonee a migliorare il servizio di accoglienza. L’obiettivo è quello di inserire lo scalo tra le mete scelte dal settore delle crociere internazionali caratterizzato da una tipologia di turisti che richiedono alta specializzazione. La realizzazione di questo nuovo terminal risponde, quindi, all’esigenza di dotare lo scalo di una serie di servizi di qualità capaci di attrarre l’attenzione di compagnie interessate a mettere radici a Crotone.

FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA A BORDO DELLE NAVI COSTA CROCIERE

La compagnia, da 65 anni ambasciatrice del made in Italy nel mondo, apre le sue navi alle rappresentanze diplomatiche italiane all’estero per le celebrazioni del 2 giugno


Costa Crociere apre le sue navi alle rappresentanze diplomatiche italiane all’estero per celebrare la festa della Repubblica a bordo di Costa Fortuna, Costa Luminosa e Costa Atlantica.
Le tre navi, battenti bandiera italiana e quindi territorio dello Stato italiano a tutti gli effetti, saranno teatro dei ricevimenti organizzati dalle ambasciate e dai consolati di Francia, Norvegia, Danimarca e Singapore. Sono infatti questi alcuni dei Paesi esteri in cui faranno scalo le navi Costa nel corso dei loro itinerari in Nord Europa e Asia in prossimità della ricorrenza del 2 giugno.

Costa Crociere celebra da sempre la nascita della Repubblica Italiana anche con i suoi ospiti che brinderanno alle note dell’inno nazionale intonato sui ponti di comando di tutte le 14 navi della flotta. Forte il legame tra la prima compagnia di crociere in Europa e l’Italia. Da 65 anni infatti le navi Costa Crociere, espressione del talento dell’ingegneria navale italiana, portano il made in Italy nel mondo distinguendosi per la qualità del servizio al cliente, la varietà dei programmi di intrattenimento, la ricchezza dell’offerta gastronomica e l’esclusività della collezione artistica presente a bordo.

“Costa Crociere è una compagnia italiana per nascita e vocazione - spiega Gianni Onorato, Direttore Generale di Costa Crociere S.p.A. - Nel corso dei nostri 65 anni di storia abbiamo portato il Tricolore che batte sulle nostre navi nei cinque continenti offrendo a milioni di ospiti di oltre 180 nazionalità esperienze all’insegna della qualità, della bellezza, dell’arte e dell’ospitalità caratteristiche del Bel Paese. Siamo quindi orgogliosi di poter mettere a disposizione le nostre navi, territorio italiano a tutti gli effetti, per celebrare con le rappresentanze diplomatiche all’estero, gli ospiti e i membri dell’equipaggio questa importante ricorrenza nazionale”.

Il primo evento si terrà il 29 maggio a Le Havre, a bordo di Costa Fortuna. Le celebrazioni continueranno il 31 maggio a Oslo, su Costa Luminosa, il 2 giugno a Copenaghen, su Costa Fortuna e il 5 giugno a Singapore, a bordo di Costa Atlantica.
Sulla scia della festa della Repubblica, dal 12 giugno al 4 luglio 2013, seguiranno altre iniziative: in occasione degli scali a Helsinki, Stoccolma e Tallinn, le ambasciate italiane di Finlandia, Svezia ed Estonia organizzeranno a bordo di Costa Luminosa incontri che avranno lo scopo di promuovere l’eccellenza italiana presso la comunità locale.

CAMBIO AL VERTICE DELLE CAPITANERIE DI PORTO – GUARDIA COSTIERA


Sarà il piazzale di Forte Michelangelo nel porto di Civitavecchia ad ospitare nella mattinata del 30 maggio, la cerimonia del passaggio di consegne al Comando del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera tra l’Ammiraglio Ispettore Capo Pierluigi Cacioppo e l’ Ammiraglio Ispettore Capo Felicio Angrisano, già Comandante del porto di Genova e Direttore Marittimo della Liguria.

Felicio Angrisano
A sottolineare l’importanza del momento interverranno tra gli altri,  il Ministro dello Sviluppo, Infrastrutture e Trasporti On. Maurizio Lupi, il Ministro dell’Ambiente del Territorio e del Mare On. Andrea Orlando, il Sottosegretario alla Difesa On. Roberta Pinotti, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Ammiraglio di Squadra Giuseppe De Giorgi, i vertici delle altre forze Armate e le più alte cariche regionali e comunali.

Con l’occasione verrà tracciato un bilancio delle attività istituzionali che hanno impegnato gli uomini e le donne del Corpo nel corso degli ultimi 16 mesi, caratterizzati da una serie di eventi che hanno ancora una volta sottolineato l’importanza del servizio svolto dalle Capitanerie di porto – Guardia Costiera a favore della collettività.

Nuovo record giornaliero per Medcenter Container Terminal


MCT, il mega hub Contship a Gioia Tauro con 8.341 movimenti (più di 13.000 Teus) movimentati in meno di 20 ore il 25 Maggio.

  
Gioia Tauro, 28 Maggio 2013. Medcenter Container Terminal (MCT), il “mega hub” di transhipment del Gruppo Contship Italia a Gioia Tauro, continua ad infrangere nuovi record vincendo la sfida di una sempre più crescente domanda, da parte dei clienti, di servizi ed infrastrutture di livello mondiale.
Nelle 24 ore del 25 Maggio, il terminal MCT ha ottenuto un ulteriore record per ciò che riguarda il numero di contenitori movimentati in un singolo giorno. Nel dettaglio in sole 20 ore sono stati movimentati 8.341 container che equivalgono a più di 13.000 Teus. Bisogna ritornare al periodo 2007-2008 per un uguale livello di richiesta di servizi a Gioia Tauro, quale testimonianza di una continua “rinascita” del terminal ed allo stesso tempo una cresciuta consapevolezza da parte dei
clienti nella capacità di ottenere un servizio di transhipment per il Mediterraneo su larga scala.
In controtendenza rispetto al mercato, a partire dal 2011, dopo che i volumi erano scesi quale conseguenza di scelte sull’organizzazione del network da parte dei clienti, i container movimentati hanno ripreso a crescere con regolarità anno su anno. MCT si riavvicina con costanza ai livelli registrati durante il periodo di massima domanda, il 2008.

Domenico Bagalà, Amministratore Delegato di MCT ha commentato il risultato:
“E’ con grande piacere che diamo prova del crescente livello di efficienza del terminal che ci ha permesso di ottenere oggi questo incredibile record. Nonostante una serie di incertezze nel 2011, il nostro team continua a migliorare il livello di servizio. Detto questo è necessario rimanere concentrati e rispondere ai bisogni dei nostri clienti aumentando il grado di fiducia nel futuro di questo scalo. MCT, nonostante la produttività sia cresciuta del 20% in questi ultimi anni, può e deve ancora migliorarsi. Guardando ad alcuni risultati di produttività registrati il 25 Maggio, il team ha ottenuto 37, 38, 39 e anche picchi di 41 movimenti ora, livelli di produttività distanti dalle medie del terminal e che pertanto hanno contribuito all’ottenimento del record con relativo risparmio di risorse. MCT dovrà continuare ad aumentare il proprio benchmark di riferimento per i livelli diservizio offerti.”
Cecilia Eckelmann-Battistello, Presidente del Gruppo Contship Italia ha aggiunto:
“I nostri clienti ci chiedono di fare sempre di più con meno risorse. MCT è uno dei terminal Contship in grado di garantire alle linee di navigazione una efficiente connettività con i mercati globali. Questo a conferma della visione e lungimiranza di Angelo Ravano, il fondatore del Gruppo quando decise di sviluppare il terminal più di 20 anni fa. Gli operatori della logistica globale posso essere certi che il Gruppo Contship Italia continuerà a fare la sua parte nonostante questo periodo di incertezza. Il team commerciale è appena rientrato da una visita dei clienti a Shangai e Seul ed il tempismo di questo record è importante visti i livelli di aspettativa, in termini di produttività e affidabilità, registrati negli incontri”.
Record di movimentato giornaliero in MCT: Cinque nel 2013 (in grigio) rientrano ad oggi nei primi 50 record di sempre.
Posizione data movimenti giornalieri
1 25/05/2013 8.341
2 14/10/2007 8.288
3 02/09/2008 8.276
4 18/09/2008 8.182
5 13/05/2007 8.140
6 01/06/2008 8.070
7 16/05/2007 8.040
8 20/04/2007 8.037
9 19/05/2007 7.978
10 25/04/2007 7.931
14 25/04/2013 7.788
29 09/03/2013 7.680
31 16/05/2013 7.661
49 27/03/2013 7.555

Le line di navigazione che scalano oggi MCT sono: CMA-CGM, Compania Sud-Americana de Vapores, Hamburg Sud, Maersk Line, Mediterranean Shipping Company, The Shipping Corporation of India, ZIM Integrated Shipping Services.

Top