ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Sversamento di liquami nel mare di Livorno

Sversamento di liquame in mare nella zona Sud di Livorno, il sindaco Alessandro Cosimi ha emanato un’ordinanza di divieto di balneazione. A causa di un guasto sulla conduttura della fognatura nera – si spiega in una nota del Comune – questa mattina si è verificato un grosso sversamento
di liquame in mare, nel tratto prospiciente il molo lato Nord del Moletto di Ardenza. Sul posto sono intervenuti immediatamente, oltre ai tecnici Asa, Arpat, Asl 6, anche i tecnici dell’Ufficio Strategie Ambientali e Protezione Civile del Comune.

D’intesa con Asl e Arpat, il sindaco Alessandro Cosimi ha emanato un’ordinanza di divieto provvisorio di balneazione, che riguarda il tratto di mare che va dal molo lato nord del Moletto di Ardenza e il paramento sud dello stabilimento balneare ‘Bagni Fiume’.

 L’ordinanza è stata emanata subito, anche se i risultati dei campionamenti di Arpat saranno pronti solo nella giornata di oggi, sabato, in quanto i tecnici hanno riscontrato uno stato di evidente contaminazione da immissione in mare di liquido torbido e maleodorante. I tecnici di Asa hanno già riparato il guasto e ora stanno procedendo all’aspirazione del materiale e dell’acqua contaminata.

“Stella del Mare” al Festival de la Plaisence

Bisognerà aspettare il Festival de la Plaisance che si svolgerà a Cannes dal 10 al 15 settembre per ammirare il motor yacht “Stella di Mare”, explorer vessel di trenta metri in acciaio e alluminio. Costruito dal Cantiere delle Marche su progetto di Sergio Cutolo, responsabile dello
Studio Hydro tec, Stella del Mare evidenzia ancora una volta quanto sia importante la relazione ed il coinvolgimento tra committente e ostruttore: varato nel mese di marzo scorso ad Ancona è stato consegnato ad aprile all’armatore che ama pilotare la sua nave e trascorre lunghi periodi a bordo dell’imbarcazione.

 Ed infatti dopo la presentazione al boat show di Cannes il motor yacht solcherà l’Oceano Atlantico fino alla costa Est degli Stati Uniti da dove il suo armatore/comandate raggiungerà le isole caraibiche. Silenziosità a bordo e livelli minimi di consumo sarannno garantiti dai motori Mtu 8V 2000 M72 da 720 Kw.

Olbia, in una settimana 15.000 crocieristi

La crisi in Nord Africa e Medio Oriente ha certamente beneficiato altri scali del Mediterraneo che si son visti prenotare scali di navi crociere non previsti nei programmi di questo anno. E’ il caso di Olbia che ha visto prenotazioni di scali per dirottamenti delle navi dal Nord Africa,
Mar Rosso e Mar Nero nel prossimo mese di Settembre che già vede schedulati 17 approdi dal 2 al 28 del prossimo mese.

Particolarmente intensa proprio la settimana che sta per iniziare con sette navi in sette giorni che porteranno circa 15mila crocieristi con la possibilità di scali improvvisi non previsti per la situazione nord africana. Molti crocieristi giungeranno direttamente dalla Germani, infatti tre delle sette navi, Aida Blu e Aida Vita e Fti Berlin, appartengono a compagnie tedesche.

Food Experience, la Campania in prima linea

Il made in Campania è sulla strada del rilancio e questo passa dal Nord Italia: gli investimenti e le iniziative di rilancio anche all’estero sono state già importanti e per il Food Experience di Milano che si terrà dal  21 al 23 Settembre prossimo è stato attivato un progetto cofinanziato da POR Fesr Campania
2007 – 2013. Moda, artigianato, agroindustria e agroalimentare sono i quattro settori di punta che la Regione Campania metterà in bella mostra all’evento promozionale enogastronomico e di design.

Con un avviso pubblico la Regione Campania attraverso l’Assessorato alle Attività produttive, settore promozione e internazionalizzazione del sistema produttivo partecipa a questa iniziativa milanese: le aziende e i consorzi di imprese campane che intendono promuovere le eccellenze locali ha tempo fino al 5 settembre per aderire al bando.

Croazia, 450 milioni di euro dalla Ue

Il Governo croato ha presentato il piano strategico per gli investimenti approvato dalla Commissione europea nei giorni scorsi: il piano stabilisce le priorità per accedere ai fondi europei a disposizione della Croazia, 449 milioni di euro da spendere entro il 2016. Dell’ammontare dei fondi
120 milioni sono previsti per i trasporti, 150 da destinare alla difesa dell’ambiente, oltre 100 per competitività regionale e altri 60 per sviluppo risorse umane: il governo croato prevede di attivare un indotto collegato che potrebbe ammontare ad altri 500-600 milioni di euro di investimenti pubblici e privati.

 Al momento sono stati approntati circa 500 progetti locali, nei quali è stata data precedenza a costruzione e modernizzazione delle infrastrutture comunali; dal prossimo anno al primo posto figureranno gli investimenti nelle infrastrutture ferroviarie, con particolre attenzione ai corridoi europei che attraversano la Croazia.

Rolex Farr 40 World Championship 2013

A due prove dalla conclusione il Rolex Farr 40 World Championship ha ancora molto da raccontare. Le otto regate disputate sino a ora sono infatti servite per individuare chi, nel corso della giornata finale, avrà l'opportunità di lottare per la vittoria e chi, invece, dovrà accontentarsi di
un ruolo da spettatore attivo. Anche le tre prove, andate in scena nelle acque a Sud di Brenton Point in regime di brezza da Nord-Nordest variabile in angolo e intensità, non hanno rotto gli equilibri di una flotta particolarmente competitiva. Anzi, è vero l'esatto contrario.

Il leader della classifica generale Nightshift (McNeil-Horton, 2-5-3) si è difeso con i denti dagli attacchi di un Enfant Terrible-Adria Ferries (Rossi-Vascotto, 1-2-5) concreto al punto da essersi meritato il titolo di Boat of the Day e il secondo posto in classifica generale ai danni di Barking Mad (Richardson-Hutchinson, 9-1-1). In ritardo di sei punti rispetto al battistrada, e di due nei confronti del team di Alberto Rossi, l'equipaggio di Jim Richardson ha vinto gara sette e otto, mostrando di avere cuore e grinta per inseguire il quarto titolo iridato della sua storia fin sulla linea di arrivo della regata numero dieci.
"Dopo gli ottimi progressi di ieri ci troviamo a commentare un'altra giornata positiva - spiega il tattico di Enfant Terrible-Adria Ferries, Vasco Vascotto - Peccato per la terza prova: siamo partiti in ritardo di una mezza lunghezza e la regata è diventata da subito in rimonta. Grazie ai buoni spunti che la barca sa offrire di bolina siamo rientrati in regata, ma riemergere dal mezzo della flotta non è cosa semplice. Domani si decide tutto: con tre barche in sei punti il campo è aperto a ogni soluzione".

ABB per navi hotel offshore

La multinazionale  ABB si è aggiudicata un ordine per la fornitura integrata del sistema di propulsione elettrica, degli Azipod® di tipo CZ e del sistema di automazione, a bordo di due navi hotel offshore.
La commessa per la costruzione delle due navi (1+1) sarà affidata alla
COSCO Shipyard Co.Ltd per l’armatore Logitel Offshore, una società sussidiaria della compagnia Norvegese Sevan Marine. Entrambe le navi, di forma cilindrica, avranno ognuna un peso di 40.000 tonnellate e una capacità di trasporto di 490 persone.

ABB vanta una considerevole esperienza nella fornitura di sistemi di propulsione elettrici e di unità Azipod, su diverse tipologie di navi, ma quest’ordine rappresenta un caso particolare per il Gruppo in questo business in quanto integra la fornitura tipo, unita all’automazione. Il pacchetto complessivo sarà consegnato all’armatore ad Ottobre del 2014.

ABB fornirà sistemi per la distribuzione di energia per le due navi Logitel inclusi i generatori, i quadri elettrici, i trasformatori principali e di propulsione e i convertitori di frequenza. Inclusa inoltre l’installazione di sei unità Azipod CZ che conferiranno alle navi una miglior manovrabilità ed efficienza.

Il pacchetto dell’automazione ABB sarà il sistema 800xA. Si tratta di una versione rinnovata della piattaforma per l’automazione estesa di ABB, adattata per le applicazioni in ambito navale; include il sistema di monitoraggio, la gestione della centrale elettrica, gli “emergency shutdown”, il monitoraggio dell’impianto di rilevazione incendio e l’automazione dei sistemi “Helideck” e dei “Loading Computer”.

Eurostat, disoccupazione tra alti e bassi

Sul fronte del lavoro la Nuova Europa da segnali contrastanti con dati positivi che si alternano a quelli con segno negativo: secondo i dati resi noti da Eurostat e relativi al giugno 2013 è l’Austria il paese virtuoso, quello con il più basso tasso di disoccupazione (4,8%), al secondo posto
della classifica virtuosa la Germania, con il 5,3%. D’altra parte della lavagna, tra i paesi con il più alto numero di senza lavoro prima la Grecia con il 27,6%, seconda la Spagna con il 26,3%, poi Cipro (17,3%) e in quarta posizione la Croazia con il 16,7% di disoccupati. Rispetto allo scorso anno l’agenzia che elabora statistiche per l’Unione europea in dica che nell’Europa a 28 stati, in ben 17 di questi  la disoccupazione è aumentata.

E’ invece diminuita la percentuale dei disoccupati in undici paesi Ue; tra questi la Lettonia (dal 15,7% all’11,5% nel secondo trimestre di questo anno sullo stesso periodo dello scorso anno), l’Estonia (da 10% a 7,9%), la Repubblica Ceca (da 7 a 6,8%), la Lituania (da 13 a 12%), sempre relativamente al secondo trimestre di questo anno sul secondo trimestre 2012.

ALOT, soluzioni per trasporto attrattivo

ALOT, Agenzia della Lombardia Orientale per i Trasporti e la Logistica, presenta due eventi transnazionali che si terranno giovedì 12 e venerdì 13 settembre a Mantova relativi a “Le soluzioni multimodali ed informatiche per un trasporto più attrattivo” e “Il Sistema Idroviario del
Nord Italia e lo sviluppo del RIS”.
Il primo appuntamento con focus su “Le soluzioni multimodali ed informatiche per un trasporto più attrattivo”, avrà luogo giovedì 12 settembre 2013 nel pomeriggio presso la Sala degli Stemmi di Palazzo Soardi.

L’evento è organizzato all’interno del progetto europeo EMPIRIC, Miglioramento del trasporto multimodale e maggiore integrazione delle vie navigabili interne e ferroviarie del Centro Europa (co-finanziato dal programma Central Europe), in sinergia con il progetto europeo SEE MARINER, Sistema integrato di monitoraggio del trasporto merci pericolose per via marittima e fluviale nel Sud-Est Europa (co-finanziato dal programma South East Europe), e unisce le aree europee centrale e orientale affrontando le tematiche principali che accomunano i due progetti: trasporti multimodali ed innovazioni informatiche, per un trasporto più efficiente, sicuro ed environmentally friendly.

Il progetto SEE MARINER sta sviluppando e implementando un sistema innovativo, creando una rete transnazionale all’interno della quale viene inserito anche il porto di Mantova e il Sistema Idroviario, ponendosi come obiettivo lo sviluppo del trasporto fluviale delle merci lungo il Sistema Idroviario del Nord Italia, attraverso l’implementazione di sistemi informativi innovativi, quali il  River Information System (RIS) e il sistema SEE MARINER, nonché attraverso la creazione di una rete che offra strumenti e servizi per migliorare l’interoperabilità delle attività di monitoraggio e che aumenti l’efficacia delle operazioni di prevenzione comune dei rischi ambientali.

Fiumicino, appalto per il Porto Commerciale

800 metri di banchina per navi da crociera e ro-ro, un traffico crocieristico stimato in 200mila crocieristi all’anno, una darsena pescherecci: sono questi i punti salienti  del nuovo Porto Commerciale di Fiumicino che vedrà la gara di appalto il prossimo ottobre. Il primo lotto
dell’infrastruttura prevede la realizzazione della darsena per i pescherecci, in un secondo momento la banchina per crociere e ro-ro, opere che ricadono sotto la direzione dell’Autorità Portuale di Civitavecchia: al comune di Fiumicino toccherà la realizzazione delle opere a terra, della definizione e realizzazione dell’assetto viario e della logistica.

 La nuova infrastruttura è legata alla risoluzione dei problemi di viabilità, ai collegamenti ed alle infrastrutture: ad esempio è pesante l’assenza di un collegamento ferroviario veloce tra Fiumicino e la Capitale quando sbarcheranno migliaia di turisti al giorno che vorranno raggiungere la Città Eterna o l’aeroporto intercontinentale di Fiumicino.

Per questo è necessario definire un sistema di trasporto su ferro, che sia rapido ed a costi competitivi alternativo all trasporto su gomma che potrebbe creare ulteriori problemi ambientali dovuti al nuovo massiccio flusso di crocieristi diretti  a Roma.

Scholé, appuntamento a Settembre per i pedagogisti

La cinquantaduesima edizione di “Scholé”, tradizionale appuntamento culturale che ogni anno chiama a Brescia oltre un centinaio di pedagogisti, aprirà i battenti  giovedì prossimo 5 settembre presso il Centro “Mater Divinae Gratiae”  e avrà come titolo “Educare nell’era
digitale”. Ad aprire la consueta “due giorni” promossa dall’Editrice La Scuola, dopo la presentazione dello storico dell’educazione Luciano Pazzaglia, Segretario di “Scholé” , sarà  il Segretario generale della Cei monsignor Mariano Crociata che interverrà sul piano decennale della Conferenza episcopale italiana in relazione all’emergenza educativa.

 A seguire gli interventi di Luciano Caimi, Don Felice Nuvoli, Loredana Perla, Pierpaolo Triani. Nel pomeriggio, con la presidenza di Carla Xodo le due relazioni di  Giovanni Santambrogio (“Le trasformazioni sociali e culturali del web”) e Ruggero Eugeni (“La sfida educativa nella condizione postmediale”), alle quali seguirà il dibattito.

Venerdì 6 settembre, la ripresa dei lavori, con la presidenza di  Cosimo Laneve, altre due relazioni affidate a Pier Cesare Rivoltella (“La rivoluzione del libro digitale”) e Alessandro Antonietti “Psicologia della lettura del testo multimediale”), il dibattito e le conclusioni. “Scholé” può vantare al suo attivo, dal 1954  ad oggi (con qualche periodo di sospensione attorno al Sessantotto) cinquantuno convegni e una quarantina di pubblicazioni di atti che hanno consentito un monitoraggio continuo del mondo dell’educazione e della scuola, con una straordinaria attenzione al tema della “persona”, e un interesse ben oltre la comunità accademica.

Nelle ultime edizioni la riflessione scientifica si è fatta sempre più aderente alle emergenze educative in uno stretto legame con l’attualità e le profonde trasformazioni succedutesi in contesti nei quali il mondo virtuale ha finito quasi per sovrapporsi a quello reale.

Clima di fiducia delle imprese

L'indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane (Iesi, Istat economic sentiment indicator) espresso in base 2005=100, sale da 79,8 di luglio a 82,2 di agosto.
L'andamento dell'indice complessivo rispecchia il miglioramento della
fiducia delle imprese della manifattura e, con maggiore intensità, dei servizi di mercato e del commercio al dettaglio; risulta invece in lieve calo la fiducia delle imprese di costruzione. L'indice del clima di fiducia delle imprese manifatturiere aumenta, passando da 91,8 di luglio a 92,9. I giudizi sugli ordini migliorano (da -37 a -32), mentre le attese di produzione peggiorano lievemente (da 0 a -1); il saldo relativo ai giudizi sulle scorte di magazzino passa da 0 a 1.

L'analisi del clima di fiducia per raggruppamenti principali di industrie (Rpi) indica un miglioramento dell'indice nei beni intermedi (da 91,1 a 93,8) e un peggioramento nei beni di consumo (da 92,8 a 92,4) e nei beni strumentali (da 92,4 a 91,4).
L'indice del clima di fiducia delle imprese di costruzione scende lievemente da 76,5 di luglio a 76,1. Le attese sull'occupazione migliorano (il saldo migliora da -20 a -18) mentre i giudizi sugli ordini e/o piani di costruzione rimangono stabili (a -52).

L'indice del clima di fiducia delle imprese dei servizi sale in misura sensibile, da 75,7 di luglio a 79,7. Crescono sensibilmente i giudizi sugli ordini (da -27 a -19 il saldo), mentre si contraggono le relative attese (da -11 a -13); migliorano le attese sull'andamento dell'economia in generale (da -44 a -38). Anche nel commercio al dettaglio l'indice del clima di fiducia mostra un marcato aumento, da 82,7 di luglio a 85,9. L'indice aumenta sensibilmente nella grande distribuzione (da 73,3 a 80,6) e, in misura inferiore, nella distribuzione tradizionale (da 91,0 a 92,7).

Prezzi al consumo: dati provvisori

Nel mese di agosto 2013, secondo le stime preliminari, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,3% rispetto al mese precedente e dell'1,1% nei confronti di agosto 2012, in lieve
frenata rispetto alla dinamica rilevata a luglio (+1,2%).
L'andamento dell'inflazione ad agosto è principalmente imputabile ai rallentamenti delle dinamiche tendenziali dei prezzi dei Beni alimentari e dei Beni energetici, solo in parte controbilanciate dalle accelerazioni della crescita su base annua dei prezzi dei servizi, in particolare di quelli relativi ai Trasporti.
Contribuiscono al rialzo congiunturale dell'indice generale gli aumenti dei prezzi dei Servizi relativi ai Trasporti (+4,1%), sui quali incidono fattori stagionali, e dei Beni energetici non regolamentati (+1,0%). Questi aumenti sono solo parzialmente compensati dal calo, dovuto anch'esso a cause stagionali, dei prezzi degli Alimentari non lavorati (-1,3%), soprattutto dei Vegetali freschi (-6,5%) e della Frutta fresca (-2,1%). L'inflazione acquisita per il 2013 sale all'1,3% dall'1,2% di luglio. 
Ad agosto l'inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, permane stabile all'1,1%. Al netto dei soli beni energetici, la crescita tendenziale dell'indice dei prezzi al consumo resta stazionaria all'1,3%. Rispetto ad agosto 2012, il tasso di crescita dei prezzi dei beni scende allo 0,8%, dall'1,1% di luglio, mentre quello dei prezzi dei servizi sale all'1,5% (era +1,3% nel mese precedente). Pertanto, il differenziale inflazionistico tra servizi e beni si amplia di cinque decimi di punto percentuale rispetto a luglio 2013.
I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza dai consumatori registrano una variazione congiunturale nulla e crescono dell'1,7% su base tendenziale, in rallentamento di tre decimi di punto percentuale rispetto a luglio (+2,0%). Secondo le stime preliminari, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) non varia su base mensile e fa registrare un tasso di crescita annuo stazionario all'1,2%.

Trieste e Costa Crociere, una partnership vincente

Ormai le navi di Costa Crociere sono di casa a Trieste: quest’anno la città giuliana è stata, come nel 2012, “home-port” di Costa Classica (52.926 t.sl.), mentre resterà indelebile nel ricordo dei triestini il battesimo di Costa Favolosa (113.216 t.s.l) avvenuto il 2 luglio 2011
nella splendida cornice di Piazza Unità d’Italia e delle rive triestine.
Inoltre, è stato annunciato recentemente che Costa Fascinosa (113.216 t.s.l) e Costa Magica (102.587 t.s.l.) faranno scalo a Trieste, rispettivamente, il prossimo 24 e 25 novembre.

Le crociere "Panorami d'oriente" e "Isole greche" si concluderanno alla Stazione Marittima di molo Bersaglieri dalla quale prenderanno avvio quelle successive denominate "Autunno mediterraneo" che termineranno a Savona. Trieste, quindi, in quei giorni fungerà da “home-port” per le operazioni di sbarco e imbarco di circa 10.000 passeggeri. La decisione ufficiale è stata presa dalla società genovese in conseguenza dell'interdizione al traffico delle navi dalle Bocche di porto del Lido che permettono l’accesso alla Laguna di Venezia, che inizierà il 23 novembre e si protrarrà fino al 4 aprile 2014, a causa dei lavori per la posa in opera di manufatti afferenti al progetto MOSE.

Ma oltre a queste notizie positive bisogna sottolineare il conforto dei numeri: il traffico passeggeri (crociere+traghetti) a fine agosto ha raggiunto gli 84.355 passeggeri, ovvero solo 5.000 unità in meno rispetto alle 89.340 unità movimentate da Trieste Terminal Passeggeri S.p.A. (TTP) in tutto il 2012. Il 2013 sarà quindi un anno record per il terminalista triestino, con la previsione di arrivare a fine dicembre 2013 a toccare i 139.000 passeggeri.

Il Presidente di TTP, Antonio Paoletti e l’Amministratore Delegato Franco Napp guardano con un pizzico d’orgoglio a questi risultati che, grazie alla nuova gestione manageriale della società, stanno consentendo un’importante crescita del traffico passeggeri su Trieste.

Matteo Martinuzzi

Tirrenia, successo dell’iniziativa Save the Children

Gli ospiti delle navi Tirrenia CIN hanno partecipato con entusiasmo all’iniziativa proposta dalla compagnia a favore di Save the Children, ospitando a bordo delle proprie navi operatori dell’Organizzazione con
lo scopo di illustrare e promuovere le campagne di solidarietà a favore del sostegno a distanza.
Questa prima iniziativa di Tirrenia Compagnia Italiana di Navigazione per Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente che lavora per migliorare concretamente la vita dei bambini in Italia e nel mondo, ha incontrato numerosi consensi raccogliendo, dai generosi ospiti delle navi Tirrenia e nei soli tre giorni di attività,  donazioni per un valore di oltre 5.000 euro/annui.

Grazie a questi preziosi aiuti sono stati attivati 18 sostegni a distanza attraverso i quali altrettanti bambini e le rispettive comunità avranno accesso alle esigenze primarie. Si tratta di aiuti duraturi che permettono all’Organizzazione di programmare al meglio le attività ed i progetti.
Questa iniziativa, che ha avuto luogo a bordo delle navi Tirrenia CIN tra il 16 e il 18 agosto scorsi, ha registrato risultati significativi, un importante segnale e il presupposto per continuare insieme il cammino verso il sostegno dell’infanzia.

European Space Expo a Roma

La bella Piazza del Popolo della capitale ospiterà dal 30 agosto al 6 settembre la mostra European Space Expo, una struttura a forma di cosmo al cui interno, grazie a video, proiezioni e c schermi interattivi,
conferenze, presentazioni e Workshop, si potranno scoprire, veder, toccare e sperimentare gratuitamente le tecnologie e i servizi innovativi che lo spazio propone alla vita di tutti i giorni. Fino a pochi decenni fa si viveva lo spazio come un sogno, ma oggi è una realtà che produce nuove opportunità di crescita e occupazione.

Protagonisti di questo sviluppo i programmi europei come Galileo che sviluppa la navigazione satellitare e Copernicus creato per sviluppare l’osservazione della Terra; questi programmi hanno sviluppato migliaia e migliaia di applicazioni basate su tecnologie spaziali, ma che sono servite a cose terrene, come ottimizzare i trasporti, l’efficienza del settore agricolo e ittico e ittico, proteggere l’ambiente e migliorare la sicurezza. L’esposizione è itinerante e prima di arrivare a Roma ha fatto tappa in altre 13 città tra cui Londra, Madrid, Budapest, Vienna e Varsavia totalizzando oltre 200mila visitatori.

Attualmente l’industria spaziale europea registra un fatturato annuo di 5,4 miliardi di euro e fornisce occupazione ad una manodopera altamente specializzata garantendo 31 mila posti di lavoro.

La salute a Capri e la dieta mediterranea.

I risultati dell’indagine sulle malattie più comuni fra gli abitanti dell’isola di Capri e la dieta mediterranea saranno gli argomenti al centro di una due giorni che questo fine settimana terrà banco sull’isola. Grazie a Poetica, il
progetto per un osservatorio epidemiologico per il territorio di Capri ed Anacapri, sale alla ribalta un tema importante quale la salute a Capri e le problematiche legate alla dieta. Nella prima giornata dei lavori, che si terrà all’Hotel Caesar Augustus il 30 Agosto, saranno affrontati i temi della cultura della dieta ed il tempo delle diete. Ad introdurre gli argomenti la professoressa Anna Maria Colao, ordinaria dell’Università Federico II  che annunzierà gli esiti dell’indagine , mentre Dino Falconio presenterà il suo libro insieme a Mauro Giancastro e Gino Rivieccio.

A moderare la prima giornata, la giornalista e volto noto televisivo Annalisa Manduca.  Sabato 31 Agosto nel Teatro del Grand Hotel Quisisana, a partire dalle 17.30, il convegno entra nel cuore degli argomenti con la tavola rotonda sul ruolo della dieta mediterranea nei tempi moderni, moderato da Annalisa Manduca e l’introduzione della professoressa Colao.

All’interno del convegno ampio spazio è stato dato alle abitudini alimentari in età scolare, un progetto caprese di Rosaria Sorrentino ed Adalgisa Paternò. In conclusione, la professoressa Colao presenterà i risultati del secondo anno di studio portati avanti dall’osservatorio epidemiologico isola di Capri.

Anche quest’anno l’istituto comprensivo Ippolito Nievo di Capri ha condiviso il progetto poetica:  tutti gli alunni sono stati coinvolti in attività connesse alla salute ed al benessere e quindi alla nutrizione e alle problematiche legate all'obesità. Dopo aver trattato il tema dell'alimentazione ed il suo legame con la salute ed il benessere, in tutte le discipline e declinato secondo l’età degli alunni, alla fine dell’anno scolastico sono stati distribuiti dei questionari per conoscere le abitudini alimentari diffuse tra i giovani in famiglia e con gli amici.

Citytech a Milano il 28-29 Ottobre

La prima edizione di Citytech, che si svolge a Milano il 28-29 ottobre 2013, ha ottenuto l’Adesione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. La Medaglia Presidenziale di Rappresentanza, esposta alla
Fabbrica del Vapore nei giorni dell’evento, è il più alto riconoscimento per il valore culturale e scientifico dell’iniziativa.
Sarà il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia ad aprire la Sessione Istituzionale di Citytech, il 28 ottobre alle ore 10. Dedicata al tema della Mobilità Nuova e organizzata secondo il concetto greco di Agorà, la sessione inaugurale di Citytech sarà un momento di confronto tra i principali attori della politica, dell’economia e della società e ribadirà l’esigenza di portare la mobilità al centro del dibattito nazionale, per modulare i sistemi di trasporto, gli spazi e la connettività al servizio delle strutture produttive e sociali dei nostri giorni. Durante la sessione Istituzionale sarà presentato il Libro Bianco sulla Mobilità e i Trasporti in Italia, redatto dall’Osservatorio sulla Mobilità e i Trasporti dell'Eurispes.

Citytech ha il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, della Provincia di Milano, della Regione Lombardia, di AMAT (Agenzia Mobilità Ambiente Territorio), di ATM e Aipark. Citytech è realizzato da Clickutility on Earth, in partnership con il Comune di Milano e Commissione Europea - Rappresentanza Regionale a Milano.

Campionato Mondiale della Pizza 2013

Tutto è pronto, mancano pochissimi giorni, e pizzaioli di tutto il mondo si ritroveranno sul più bel lungomare del mondo per partecipare alla dodicesima edizione del Campionato mondiale del pizzaiolo, in
programma il 3 e 4 Settembre prossimi. All’edizione di questo anno partecipano 600 pizzaioli che provengono da 47  nazioni, praticamente  da tutto il mondo. Le gare si svolgeranno all’interno dello stadio della pizza che è in allestimento alla rotonda Diaz sul lungomare di Napoli: quest’anno otto saranno le categorie in gara, Pizza natoletana stg, pizza classica, pizza in teglia, pizza a metro, pizza di stagione, pizza senza glutine, pizza juniores, gare acrobatiche. Ma sono tante le novità proposte dal Pizza Village che in questa edizione si arricchisce anche del Museo della Pizza in cui saranno esposte oltre 200 pezzi, dai ferri del mestiere al vestiario originale dei primi pizzaioli; curata dall’associazione Pizzaioli Napoletani, la manifestazione si prefigge di superare le 300.000 presenze dello scorso anno.

Un asteroide tutto per noi, ci pensa la Nasa!

La missione di catturare un asteroide si baserà su tecnologie avanzate e innovative, come la tecnologia di propulsione solare elettrica, oltre a qualche centinaio di idee proposte alla Nasa da svariate aziende, università, istituti di ricerca e privati: il tutto verrà vagliato in un confronto
tecnico in programma nel convegno che si terrà a Houston dal 30 Settembre al 2 Ottobre.
La missione rientra nelle attività della Nasa, utilizzando la capsula Orion, indirizzate a identificare gli asteroidi più interessanti dal punto di vista scientifico, nonché classificare quelli che potrebbero costituire una minaccia per il nostro pianeta.

 L’agenzia spaziale americana sta lavorando alla programmazione della missione che in sintesi prevede di cercare un asteroide, da parte della capsula con un equipaggio di due uomini, agganciarlo, stabilizzarlo su un’orbita intermedia tra la Terra e la Luna e prelevarne un campione da portare sulla Terra per studiarlo.

Temperatura pianeta sale e cambia sapore della frutta

Una ricerca della National Agricolture and Food Research Organization in Giappone rivela che negli ultimi decenni la frutta è più dolce e meno croccante. Non solo uva e il suo nettare che ci delizia da alcuni millenni messo a rischio dai cambiamenti climatici ma anche altra frutta, in special modo le mele: la ricerca si è
focalizzata su due tipi di mele, la Fuji che risulta essere la più diffusa nel mondo e la Tsugaru, già pronta circa due mesi prima della Fuji.
Quali sono stati i cambiamenti rilevati? La durezza e l’acidità delle mele sono risultate molto diminuite negli ultimi quaranta anni, di valori rilevanti compresi tra il 6 e il 30%, mentre la dolcezza è aumentata significativamente.

 Naturalmente per i consumatori non è stato un cambiamento percepito essendo avvenuto con molta gradualità nel corso degli anni; non sarebbe così se si potessero mangiare contemporaneamente una mele di trenta anni fa e una “attuale”.

Telemobility Forum 2013

GL Events Italia, Innovability, ClickutilityTeam e Camera di Commercio di Torino sono partner nell’organizzazione di Telemobility Forum 2013: dal 2002 il primo evento italiano in grado di collocarsi come punto di riferimento per la navigazione satellitare e
l’infomobilità.  Telemobility Forum si svolgera’ il 26 e 27 Settembre 2013 presso il Centro Congressi Lingotto a Torino, in contemporanea con  ITN e al nuovo Green Cars Forum. I tre eventi sono le componenti di Smart Mobility World: la prima iniziativa italiana in grado di offrire una visione completa ed integrata sul tema Smart City e Smart e Green Mobility.
 
E-TICKETING Convegno organizzato in collaborazione con Regione Piemonte, Asstra e Club Italia.  Sale la domanda degli utenti di ricevere informazioni in tempo reale per gestire gli spostamenti quotidiani, così come la richiesta di servizi innovativi per comprare biglietti per viaggiare, partecipare a manifestazioni sportive, e andare ai musei. I sistemi di bigliettazione basati sulle smart card o sulle tecnologie contactless applicate al settore trasporti, stanno guadagnando terreno e i loro benefici sono sempre più evidenti, sia per le compagnie che procurano i servizi, sia per gli utenti finali. Tra le esperienze più all’avanguardia nel contesto nazionale troviamo il sistema BIP della Regione Piemonte che mira a rendere più agevole l'accesso alle reti dei servizi di trasporto pubblico sostituendo la carta e permettendo di utilizzare con la stessa carta tutti i mezzi pubblici.

SMART PAYMENT  Il Mobile Payment ha registrato negli ultimi tre anni una crescita nazionale annua estremamente significativa ed è attualmente uno dei mercati in più forte espansione in Italia. L’impiego di smart ticketing costituisce uno dei canali più promettenti per il pagamento dei servizi delle future smart city. Il convegno intende fare il punto su queste tendenze in atto presentando le esperienze più innovative per il pagamento dei servizi di mobilità (trasporto pubblico, sosta, car sharing, ricarica dei mezzi elettrici), degli altri servizi di pubblica utilità e servizi privati.  

Voglia di patatine fritte? un minuto e mezzo di attesa

In Belgio, dove sono considerate piatto nazionale, è attivo il primo distributore automatico di patatine fritte: è la grande novità dell’estate che potrebbe far impazzire i golosi belgi, ma non solo.
In servizio non stop, 24 ore su 24, gli affezionati  delle “frites” potranno
godersi un cartoccio di fumanti patatine fritte inclusa salsa (ketchup o maionese) al modico prezzo di 2,5 euro e con solo un minuto e mezzo di attesa.

Le frities vengono cotte al momento, in una preparazione a base di grasso bovino, così come vuole la consuetudine in Belgio, grazie ad un sistema di gestione a distanza che informa il proprietario dall’attrezzatura su riserve e statu di usura del liquido di frittura.

Dopo un periodo di prova in due nazioni extra Ue e un adattamento all’uso del grasso bovino si è deciso di provarlo nella patria di questa leccornia: così è partita la sperimentazione di un distributore installato nei pressi di un supermercato della zona settentrionale della città, lontano dai tipici chioschi che vendono patatine fritte.

Garage multipiano in area Marittima a Venezia

L’Autorità Portuale di Venezia ha pubblicato il bando di gara per la concessione di progettazione, costruzione e gestione (totalmente finanziato con risorse private) del complesso immobiliare “Garage multipiano ed opere connesse” da realizzare nell’area portuale
denominata “ex Locomotive” nell’area di Marittima a Venezia.
Il complesso immobiliare è composto dalle seguenti opere:
  • struttura alberghiera di categoria tre stelle superior/quattro stelle costituito da 121 camere (110 standard ed 11 suite);
  • Auditorium con n. 234 posti a sedere;
  • Ristorante di circa 975 mq;
  • parcheggio multipiano denominato “Garage lato Ponte” di 1.248 posti auto;
  • parcheggio multipiano denominato “Garage lato Porto” di 1.099 posti auto;
  • n. 15 unità destinate ad uffici direzionali di circa 5.450 mq;
  • n. 8 unità destinate a locali commerciali di circa 627 mq;
  • aree comuni ed aree verdi.
L’intervento, come previsto dall’Accordo di Programma tra la stessa Autorità Portuale e il Comune di Venezia, costituisce un ulteriore potenziamento del comparto portuale veneziano e in particolare del settore crocieristico, ma anche della stessa città di Venezia. L’importo complessivo dell’investimento ammonta a euro 80.438.759. La durata massima della concessione, a base di gara, è pari a 35 anni di cui anni 5 di costruzione e 30 anni di gestione. La gara sarà aggiudicata con il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Il termine di ricezione delle offerte è il 15 novembre 2013.

L’acidità degli oceani mette a rischio i molluschi

Il  futuro dei nostri mari ci riserva qualche sorpresa, l’acidità dell’acqua di mare sale e mette in pericolo la vita di ostriche e vongole: infatti questa maggiore acidità, provocata da un aumento della CO2 nell’atmosfera e quindi di quella disciolta nel mare, avrà effetti sempre più significativi sulla
vita della fauna marina. Gli organismi più colpiti sarebbero i molluschi secondo uno studio che ha simulato la condizione del pH al 2100: tutti gli animali marini subiranno effetti negativi ma quelli importanti saranno su coralli, echinodermi (ad esempio le stelle marine) e molluschi.

Solo in caso di aumento non previsto dell’acidità si potrebbe avere un impatto negativo sui crostacei, che quindi dovrebbero essere regolarmente sulle tavole dei nostri pronipoti. Uguale sorte positiva per i pesci che, essendo animali molto attivi, compensano una diminuzione iniziale di pH nel loro sangue; i coralli, invece, che passano la loro vita sempre nello stesso posto, non hanno meccanismi naturali per compensare questa variazione.

La Green Tech nelle nuove navi made in Italy

Coniugare crescita economica e rispetto ambientale è una priorità ormai riconosciuta a livello globale: questi principi sono stati recepiti ormai da tutte le industrie dei paesi più avanzati. Questo discorso vale anche per l’industria navalmeccanica dove la nostra Fincantieri è all’avanguardia
nella “green tecnology”.
Basti pensare alle moderne navi da crociera che rappresentano il “core business” principale dell’azienda triestina. Questi giganti raggiungono le mete più pittoresche del nostro Pianeta dove spesso l’ecosistema è molto delicato.

Quindi il rispetto dell’ambiente e la capacità di ridurre al minimo l’impatto sulla flora e fauna marina dalla presenza di simili unità sono dei principi fondamentali su cui basare i nuovi progetti.
Oggi l’attenzione è al massimo riguardo questi aspetti; se restiamo nel nostro Paese possiamo citare l’infinita polemica sull’impatto delle navi da crociera nel delicato ecosistema della Laguna Veneta.

Infatti tutte le navi da crociera di ultima generazione applicano i più moderni sistemi per ridurre le emissioni in acqua ed in mare, mentre questo problema si pone per le navi più vecchie ed obsolete che sono state realizzate con tecnologie ormai superate.

I tecnici Fincantieri, perciò, studiano quotidianamente come ridurre l’impatto ambientale della nave in costruzione, in esercizio e durante la sua manutenzione. E’ ormai un imperativo assicurare l’accesso e la piena operatività delle navi da crociera anche in aree “protette” e ad elevata “sensibilità ambientale”. Le innovazioni applicate alle moderne “green ships” sono le seguenti:1) adozione ed applicabilità di pitture non tossiche al silicone; 2) abbattimento emissioni in aria di impianti di potenza ed incenerimento; 3) trattamento acque grigie.
Matteo Martinuzzi

Mariotti, nave extralusso da 250 mln dollari

Nuova importante commessa per il cantiere Genovese T. Mariotti, facente parte del gruppo Genova Industrie Navali: si tratta di una commessa per la costruzione di una nuova nave passeggeri, lunga circa 200 metri, con la possibilità di ospitare fino a 300 passeggeri, ma che
potrebbe essere utilizzata anche come maxiyacht privato. Costo stimato, non confermato da fonti del cantiere ne dal committente al momento sconosciuto, circa 250 milioni di dollari.

Il cantiere guidato da Marco Bisagno, secondo notizie di stampa, avrebbe vinto la concorrenza di Fincantieri e di Stx France grazie alla maggiore esperienza nella costruzione di navi passeggeri extralusso di medie e piccole dimensioni che hanno rappresentato storicamente il core business.

La consegna sarebbe fissata per metà 2015. Nessuna conferma ufficiale dal cantiere che si trincera dietro il 'no comment' e ancora top secret l'identità del committente. Si tratterebbe di interessi riconducibili al Medio Oriente.

Inquinamento da mercurio, anche lontano dalle coste

Un articolo pubblicato sulla rivista Nature Geoscience riporta una recente scoperta dovuta ad alcuni ricercatori dell’Università del Michigan che fa luce su come il mercurio contamini il pesce i on mare aperto. Il dato preoccupante è che la contaminazione da mercurio
potrebbe essere più estesa del previsto: indicatori di ciò sono i microrganismi che vivono nel mare aperto e che convertono il mercurio in una sostanza tossica che può essere assimilata dai pesci. I dati della ricerca indicano inoltre che la quantità di mercurio negli oceani aumenterà nei prossimi decenni e potrebbe raddoppiare entro la metà del secolo.
L’80% della forma tossica del mercurio presente nei pesci dell’Oceano Pacifico è prodotta nella profondità oceanica dai batteri che si cibano di materia organica. Per nutrirsi infatti i batteri scompongono la materia organica e trasformano il mercurio presente in essa nella forma tossica. Disciolto in acqua il mercurio contamina gli alimenti marini fino ad arrivare all’uomo, che lo assimila soprattutto consumando pesci di grossa taglia: gli effetti nocivi sulla nostra salute possono includere danni al sistema nervoso centrale, al cuore e al sistema immunitario.

Taranto, accelerare procedure e lavori per il porto

Taranto è il terzo porto nazionale per traffico di merce ed è stato individuato come una delle infrastrutture strategiche europee. Il Presidente dell'Autorità
portuale, Sergio Prete, ricorda che
“è stata predisposta la progettazione delle opere, è in fase di conclusione la procedura di aggiudicazione dei lavori di
adeguamento-consolidamento della banchina del molo polisettoriale, nei prossimi giorni sarà concluso l'iter di approvazione del dragaggio e della vasca di colmata e, subito dopo, si concluderanno le procedure di approvazione della diga foranea e della radice della banchina del molo polisettoriale. Infine, è stato trovato l'accordo, dopo 15 anni, per la delocalizzazione del Terminal Rinfuse''.
Per il porto di Taranto è quindi essenziale che il cronoprogramma sia applicato e rispettato da tutte le amministrazioni in maniera rigorosa, altrimenti c'è il rischio che gli investitori stranieri possano ritirarsi.

È un momento particolarmente delicato perché Hutchison Port Holdings (Hph) e Evergreen chiedono che le procedure ed i lavori siano conclusi nel più breve tempo possibile ed è per questo che Prete, in qualità di commissario straordinario per gli interventi di adeguamento, ha chiesto alla Presidenza del Consiglio di convocare una riunione a metà settembre per la condivisione di un cronoprogramma delle ulteriori attività (''vincolante per le parti pubbliche e private'') e per affrontare la problematica relativa alla cassa integrazione.

Perini Navi Cup, al via la V edizione

Parte domani la V edizione della Perini Navi Cup, la regata di flotta dei velieri Perini Navi che avrà luogo fino al 31 agosto a Porto Cervo lungo i suggestivi percorsi costieri dell'Arcipelago di La Maddalena. La manifestazione, organizzata in collaborazione con lo Yacht Club Costa
Smeralda, prevede tre intense giornate di regata e un esclusivo programma di eventi collaterali che farà da cornice alle competizioni veliche.

Tra i 15 velieri hanno confermato la propria presenza: P2, sloop di 38 metri primo esemplare della linea Racing Line che partecipa alla regata per la prima volta, il maestoso The Maltese Falcon, clipper di 88 metri vincitore della scorsa edizione e Seahawk, ultimo gioiello nato in casa Perini Navi e primo esemplare della nuova serie di 60 metri con innovative linee progettuali e nuove tecnologie che garantiscono maggiore velocità di manovra e elevate prestazioni veliche.

Tra i nomi illustri della vela che prenderanno parte alla competizione: la campionessa americana Dawn Riley, veterana di Coppa America e vincitrice dell'edizione del 1992 che sarà a bordo del 50 metri Silencio, e i campioni Justin Clougher, habitué della Volvo Ocean Race, e Mike Toppa, velista di Coppa America a cui il ketch di 56 metri Zenji affiderà le proprie vele.

Il commento di Riccardo Bonadeo, Commodoro dello YCCS:
E' sempre un piacere e un onore poter organizzare manifestazioni prestigiose come la Perini Navi Cup. Abbiamo già avuto la fortuna di ospitare alcune di queste spettacolari imbarcazioni durante le nostre regate a Virgin Gorda e adesso siamo impazienti di vederle scendere di nuovo nelle nostre acque. Saranno giorni sicuramente intensi e divertenti sia sul campo di regata che a terra”.

Campania, ancora un trimestre negativo per l’export

Nei primi tre mesi del 2013 il valore delle esportazioni della Campania è diminuito dell'1,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo rileva l'Ice-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane. In particolare, variazioni negative sono state
registrate alla voce autoveicoli (-60,3%), computer, apparecchi elettronici e ottici (-32,6%), articoli farmaceutici, chimico medicinali e botanici e articoli in gomma e materie plastiche (rispettivamente -25,6 e -17,7%).

  Ampie variazioni positive hanno interessato le esportazioni di macchine ed apparecchi(+15,3%), apparecchi elettrici (+13,8%) e sostanze e prodotti chimici (+13,2%). Sempre secondo l'Ice, nel 2012 il valore delle esportazioni della Campania è stato di 9,4 miliardi di euro, con una riduzione dello 0,5% rispetto al 2011, a fronte di un aumento medio nazionale del 3,7%.

 Dopo il recupero del 2011 - rileva l'Ice - il valore è tornato al di sotto del livello pre crisi. Nel 2012 la quota regionale sul totale delle esportazioni nazionali è scesa dal 2,5% al 2,4%; la Campania si è confermata al decimo posto fra le regioni italiane.  E per quanto riguarda le dinamiche provinciali, larga parte del risultato regionale è dovuto alla flessione delle vendite estere della prima provincia esportatrice, Napoli, diminuite dell'8% rispetto al 2011.

 Incidendo per il 55% sul totale delle esportazioni campane, la flessione delle esportazioni di Napoli - rileva l'Ice - ha messo in ombra le performance positive espresse da Salerno, seconda provincia esportatrice, Avellino (rispettivamente +5,3% e 4,7% rispetto al 2011) e in misura minore da Caserta e Benevento.  Sul fronte geografico, le esportazioni campane si sono dirette, per circa il 48%, sui mercati europei e, per il 12%, verso paesi europei non Ue.

 Nel 2012, la Francia, con una crescita degli acquisti del 12,3% rispetto l'anno precedente, è balzata al primo posto della graduatoria dei principali mercati di sbocco della Regione, seguita dagli Stati Uniti. La crescita delle vendite campane su questo mercato (+25,8%) ha trainato il risultato positivo conseguito dalla regione in America settentrionale. Negative sono risultate, invece, le variazioni delle esportazioni dirette in Svizzera, crollate del 30,2% e Spagna (-16,6%).

“Natività” di Betlemme restaurata da impresa italiana

Firmato il contratto tra il Primo Ministro dell’Autorità nazionale palestinese, il Custode della Terrasanta, rappresentanti del Patriarcato Ortodosso ed Armeno, e Giammarco Piacentini dell’omonima ditta che ha vinto la gara d’appalto: sarà un’impresa italiana a restaurare la
Basilica della Natività in Terra Santa! Prima tra 12 altre aziende, la Piacentini Spa di Prato si è aggiudicata un contratto che fa parte della prima fase di un vasto progetto di restauro del valore di oltre 25 milioni di dollari. I lavori si sono resi necessari per i danni provocati nel tempo dall’acqua piovana alla copertura in piombo che risale al XV secolo: si restaureranno le parti rovinate del tetto, e in genere la struttura intera.

 L’assegnazione della gara alla Piacentini rappresenta un ulteriore importante riconoscimento della tradizione italiana di eccellenza nel restauro che in questo caso sarà il frutto di un lavoro tutto italiano: un’associazione di imprese italiane tra cui l’Università di Napoli, ha condotto nel 2010 gli studi preliminari e le verifiche strutturali per un chiaro simbolo di tolleranza, testimonianza di come persone che professano fedi diverse possano unirsi per tutelare un patrimonio dell’umanità.

Dialogando tra Culture & Religioni

Sabato 7 Settembre il Salento International Film Festival nel suo Decennale dedica un omaggio a Rachid Benhadj, uno dei registi più interessanti ed acclamati del cinema di ricerca internazionale, con cui hanno lavorato attori come Gerard Depardieu, Vanessa Redgrave e
Monica Guerritore, quest’ultima protagonista del celebre film Mirka.
Con Rachid Benhadj ha collaborato con Vittorio Storaro il più grande direttore della fotografia: 3 oscar con Reeds di Warren Beatty , Apocalypse Now di Coppola e l’Ultimo Imperatore di Bertolucci.

Nato ad Algeri nel 1949, studia a Parigi, dapprima architettura nell’École nationale supérieure des arts décoratifs (dove si laurea nel 1973), e poi cinema all'università. È anche pittore. A partire dal 1979 realizza numerosi telefilm e documentari. Si stabilisce poi in Italia dove vive tuttora. Nel 1997 intraprende la lavorazione del film per la televisione L’albero dei destini sospesi, storia della relazione tra una donna italiana e un giovane migrante marocchino.

L’ancoraggio a un preciso contesto storico-sociale contraddistingue film quali Il pane nudo (2006), tratto dall’omonimo romanzo autobiografico dello scrittore marocchino Mohamed Choukri, Touchia (Cantique des femmes d’Alger, 1993) e il recente Parfums d’Alger (2012), dove, a partire dalla traiettoria di alcuni personaggi femminili, si scruta l’Algeria nella fase terminale della guerra di liberazione, all’inizio degli anni Novanta.

Con Mirka (2000), la narrazione è immersa in uno spaziotempo non definito, seppure fortemente allusivo, in cui echeggia lo scenario del conflitto serbo-bosniaco, con la devastante eredità delle pulizie etniche e degli stupri di massa nel travaglio della ripresa.

Olio oliva, efficace anche contro Alzheimer

Uno studio dell’Università di Firenze ha evidenziato come l’olio extravergine di oliva sia un efficace anti invecchiamento adatto nel trattamento preventivo dei danni neurologici legati all’età e al morbo di Alzheimer. I ricercatori hanno verificato su topi transgenici gli effetti della
somministrazione dell’olio extravergine di oliva.

 Le cavie portatrici delle alterazioni collegate alla malattia sono state alimentate per due mesi con il principale fenolo presente nell’olio extravergine di oliva; al termine della sperimentazione hanno mostrato assenza del deficit cognitivo e comportamentale manifestato invece dai topi non trattati.

 Lo studio finanziato dalla Regione Toscana conferma una precedente ricerca su una specie di vermi, animali meno complessi: anche in questo caso si è evidenziata una marcata riduzione del deficit motorio e un significativo aumento della durata della vita rispetto a quelli alimentati normalmente.

16° appuntamento European Bike Week.

Da martedì 3 a domenica 8 settembre 2013 nella pittoresca regione di Faak am See, Austria meridionale, più di 100.000 appassionati e motociclisti Harley-Davidson in cerca di avventura, si ritroveranno per celebrare il 16° e annuale appuntamento European Bike Week.

L’European Bike Week, il più grande evento motociclistico in Europa aperto ed accessibile a tutti, segnerà la conclusione degli epici festeggiamenti dedicati al 110° Anniversario di Harley-Davidson ma celebrerà anche il traguardo del 30° Anniversario dell’Harley Owner’s Group (H.O.G.).

 Per tutta la settimana, questa incantevole cittadina ospiterà una selezionata offerta di esperienze e classici appuntamenti firmati Motor Company, a disposizione di appassionati e motociclisti.
L’area dell’Harley-Davidson Village conterrà tutto quello che ci si aspetta tra cui la tenda Expo, il Fit Shop, l’immancabile merchandising dell’evento, numerosi concessionari H-D® ed un’ampia zona commerciale così come la sempre popolare Customiser Area.

Quest’anno la tenda Expo ospiterà la nuovissima gamma moto 2014 tra cui i modelli Project RUSHMORE, gli Sportster con ABS e il nuovo Fat Bob per la prima volta esposti in Europa, così come una selezione di moto customizzate, realizzate attraverso l’esclusiv programma ufficiale Ricambi ed Accessori Harley-Davidson.

L’area ospiterà inoltre il display Fit Shop, grazie al quale qualunque sia il tipo di corporatura o stile di guida, sarà possibile regolare la vostra Harley-Davidson® per ottenere massimo comfort, controllo e stile. I visitatori potranno anche avere un primo assaggio della nuova  abbigliamento tecnico ad alta performance Triple Vent Jacket, così come altre proposte dell’ultima collezione MotorClothes®.

Campania, le eccellenze in mostra in Cina

L’Assessorato alle attività produttive della Regione Campania ha promosso la presenza delle eccellenze della Campania in Cina. Attraverso il settore Promozione e internazionalizzazione del sistema produttivo il progetto, cofinanziato da fondi Por Fesr Campania 2007 –
2013, prevede la presenza di aziende campane operanti nei settori aerospazio, auto motive, logistica, moda, nautica, agroalimentare e agroindustriale alla Fiera Internazionale del Commercio e degli investimenti che si svolgerà a Xiamen dall’8 all’11 Settembre prossimi.

Lo scopo è quello di veicolare una immagine riconoscibile e positiva della regione nei suoi più importanti settori produttivi, nonché favorire la conoscenza delle eccellenze produttive attraverso incontri e workshop, un’occasione quindi per posizionare e rafforzare in Cina i settori tradizionali del Made in Campania e gettare le premesse per attirare investimenti esteri.

ABB – installazioni offshore da record

ABB ha installato la stazione di conversione offshore più potente al mondo nel Mare del Nord. L’energia in corrente alternata generata al largo della costa tedesca da tre impianti eolici sarà convertita sulla piattaforma in corrente continua in alta tensione (HVDC) per essere
trasmessa alla terraferma. La stazione di conversione a 320 kilovolts ha una capacità di trasmissione di 800 megawatt, ed è la più potente installazione al mondo nel suo genere.
 In soli tre giorni, la parte superiore della piattaforma e la stazione di conversione, del peso totale di 9.300 tonnellate, sono state trasportate offshore, a circa 75 kilometri dalla costa tedesca, servendosi di una chiatta. In seguito, grazie all’ausilio di Thialf, la gru acquatica più grande al mondo, sono state issate e posizionate sulla base già installata. 
“Posizionare una piattaforma di tali dimensioni è una delle operazioni più delicate della consegna di una rete di connessione offshore, poiché richiede grande cooperazione tra i diversi attori coinvolti - ha commentato Brice Koch, responsabile della divisione Power Systems di ABB - “Questo progetto rappresenta una pietra miliare nella fornitura di connessioni eoliche offshore in HVDC, e siamo orgogliosi che le operazioni si siano svolte agevolmente.”
 ABB si è aggiudicata la fornitura chiavi in mano dell’ingegneria di sistema, della progettazione, della fornitura e installazione della connessione eolica da TenneT, operatore leader in Europa nel settore dei sistemi di trasmissione. Il progetto include anche la stazione di conversione offshore, i sistemi di cablaggio a terra e al largo e la stazione di conversione a terra.

 Il sistema si avvale dell’ultima generazione di semiconduttori per l’energia ABB, che assicurano maggiori performance e disponibilità, nonché la riduzione di perdite.
 La connessione eolica offshore DolWin 1 consentirà di ridurre le emissioni di anidride carbonica di circa 3 milioni di tonnellate all’anno, sostituendo la generazione basata su combustibile fossile.

Gianni Onorato è il nuovo CEO di MSC Crociere

Oggi MSC Crociere ha annunciato che, a partire dal prossimo 2 settembre, Gianni Onorato sarà il nuovo Chief Executive Officer della Compagnia.
Con alle spalle quasi 30 anni di esperienza nell’industria crocieristica,
Onorato vanta un’approfondita conoscenza del settore e un’ampia
esperienza in posizioni di senior executive, essendo stato Direttore Generale di Costa Crociere per oltre nove anni. Laureato in Lingue e Letterature Straniere presso l’università degli studi di Napoli L’Orientale nel 1983, Onorato si è in seguito specializzato in amministrazione aziendale presso la SDA Bocconi di Milano e l'INSEAD di Fontainebleau, in Francia.
 "Sono entusiasta di essere stato chiamato a ricoprire questo importante ruolo e sono davvero impaziente di trasferirmi a Ginevra, città in cui ha sede il quartier generale di MSC Crociere - ha dichiarato Onorato - Farò tutto il possibile per aggiungere valore alla Compagnia e contribuire all’ulteriore rafforzamento della sua posizione di leadership nel settore. Non vedo l'ora di iniziare a lavorare con il management in questo momento cruciale di crescita della Compagnia".
 Pierfrancesco Vago continuerà a guidare la Compagnia crocieristica a capitale privato nel ruolo di Executive Chairman, ampliando così il raggio d’azione delle sue funzioni. Da questa nuova posizione sovrintenderà infatti a tutte le società del gruppo MSC che hanno rilevanza strategica per il settore turistico.
 "La nostra Compagnia ha attraversato un periodo di rapida espansione, che ha visto la costruzione di dieci nuove unità in poco meno di dieci anni, la creazione di tre nuove classi di navi e l’apertura di 45 uffici in tutto il mondo” ha affermato Vago. “Sono sicuro che la nomina di Gianni permetterà di rafforzare la nostra struttura manageriale, valorizzandone le competenze e stimolando ulteriormente lo sviluppo della Compagnia".
 Vago ha ricoperto il ruolo di CEO in MSC Crociere dal 2003, quando venne avviato il piano di investimenti da 6 miliardi di euro, che ha trasformato la Compagnia da una “start up” al terzo operatore crocieristico al mondo.

Dario Scannapieco confermato Vicepresidente della BEI

Dario Scannapieco è stato confermato Vice-Presidente della Banca europea per gli investimenti (BEI), il braccio finanziario dell’Unione Europea.
Scannapieco, 46 anni, nell’incarico dal 2007, in precedenza è stato Direttore generale Finanza e Privatizzazioni del Tesoro italiano.

In BEI, Scannapieco è responsabile per le operazioni in Italia, Malta, Balcani Occidentali e per le attività della banca a favore delle PMI.

Ricopre inoltre l’incarico di Presidente del Fondo europeo per gli investimenti (FEI), maggior player all’interno della UE nel campo del private equity, venture capital e garanzie a favore delle PMI al cui capitale partecipano BEI, Commissione UE e 25 primarie istituzioni finanziarie.

La Banca europea per gli investimenti (BEI) è l’istituzione finanziaria di lungo termine dell’Unione europea i cui azionisti sono gli stessi Stati membri. Il suo compito è erogare finanziamenti sul lungo termine per progetti validi al fine di contribuire agli obiettivi politici dell’UE.

Greenpeace, un rompighiaccio per sfidare Mosca

Il gigante Golia è sfidato da Davide, ancora una volta Greenpeace nelle vesti del più debole che si erge a paladino degli interessi dell’umanità. Questa volta il gigante è la Russia che, nelle vesti del Ministero dei Trasporti, ha accusato l’equipaggio della nave Artic Sunrise, di bandiera
olandese, di violare le leggi russe e internazionali ed ha chiesto al ministero degli esteri del suo governo di contattare le autorità marittima olandesi.

L’Artic Sunrise è un rompighiaccio inviato nell’Artico per protestare contro i progetti di trivellazione del gruppo petrolifero Rosneft e del partner americano perché secondo gli attivisti dell’associazione ecologista sarebbero pericolosi per l’ambiente.

Greenpeace ha spiegato che l’installazione delle piattaforme petrolifere nel Mare Artico da parte delle due major petrolifere comporterà un rischio di alterazione ambientale che potrebbe devastare l’intera regione, un’area protetta dove vivono specie protette dalla stessa legislazione russa in materia di protezione ambientale.

Italia ko per colpa di tasse e burocrazia

“Se non è la cronaca di una morte annunciata poco ci manca. Qualcuno mi spieghi come potremmo e potremo essere competitivi con una tassazione complessiva sulle imprese al 68,6 %, con centinaia, per non dire migliaia, di
adempimenti burocratici che gravano quotidianamente sui nostri artigiani, commercianti e imprenditori, adempimenti che rubano ogni anno decine di giorni di lavoro alla produzione, rappresentano costi vivi per i bilanci ma soprattutto si smentiscono l’un l’atro in una guerra folle tra burocrazie che utilizzano le leggi per giustificare la propria esistenza”. 
E’ il commento del presidente della Regione del Veneto Luca Zaia alla notizia della pubblicazione dell’indice di competitività regionale 2013 da parte della Commissione Europea, che vede le Regioni italiane ben oltre il centesimo posto su 262.
“Di questo passo – prosegue Zaia - andremo a schiantarci contro un muro di deindustrializzazione e di disoccupazione, rischiando una desertificazione economica che è inutile imputare a imprenditori e forze sociali, ma la cui colpa va fatta ricadere unicamente su Governi centrali che continuano a traccheggiare e a lanciare slogan senza impegnarsi in provvedimenti concreti e immediati. D’altronde – aggiunge Zaia - le ricette le conosciamo bene tutti: una tassazione unica intorno alla media del 46 per cento, partendo da un test per il quale candido il Veneto; una conseguente riduzione del cuneo fiscale e previdenziale sulle buste paga dei lavoratori per garantire maggior reddito e quindi stimolare i consumi e ridare alle famiglie un po’ di respiro; far tornare le banche al loro ruolo territoriale; introdurre immediatamente i costi standard in sanità e tutta la Pubblica Amministrazione per recuperare immediatamente 30 miliardi da destinare allo sviluppo e al lavoro; superare in questo modo il patto di stabilità, consentendo agli enti locali e territoriali virtuosi di gestire la leva territoriale ai fini di un equilibrato e sostenibile sviluppo economico”.

Si Tav - NoTav: Dialogo in vacanza.

Lo scorso 22 Agosto, a Sant'Ambrogio (TO) bassa Val di Susa, si è tenuta l'annuale "festa in rosso" organizzata dal partito di rifondazione comunista: il programma prevedeva un dibattito sul tema "Lavoro Serzizi
TAV e Grandi Opere: botta e risposta sui destini di un territorio".

Sul palco, al fianco del "casalingo" blocco PRC-NoTAV costituito da Sandro Plano (presidente Comunità Montana Val Susa e Val Sangone), Rosa Rinaldi (responsabile Ambiente PRC), Dario Fracchia (sindaco di Sant'Ambrogio), Luca Giunti (tecnico Comunità Montana e ambientalista), Ezio Locatelli (segretario provinciale PRC, già membro Commissione Trasporti della Camera) e dal giornalista Maurizio Passagliotti, un invitato d'eccezione: Bartolomeo Giachino, già sottosegretario Infrastrutture e Trasporti ed ora consigliere del ministro Lupi.

Un invito accettato con "coraggio" e speranza da Giachino, da sempre convinto che il dialogo sia il presupposto fondamentale di una nazione democratica ed un passaggio necessario per uno sviluppo ed una crescita sostenibile, anche per le comunità locali.

Una presenza che, certamente, poteva facilmente prevedere momenti di confronto aspro e diretto ma che negli intenti di Giachino voleva essere un tentativo di rompere il corto circuito istituzionale e sociale tra i sostenitori della "grande opera" - quale intervento necessario per la ripartenza della nostra economia e per la competitività della nostra impresa - e le posizioni oltranziste di alcuni rappresentanti istituzionali, lecitamente (ma forse, ingenuamente, troppo) attenti alle esigenze locali ed agli interventi ritenuti più urgenti, dagli effetti "tappabuchi" limitati nel tempo e dalla parziale visione macroeconomica e programmatica.

America’s Cup, la revisione delle classifiche

L’America’s Cup Race Management ha pubblicato le classifiche corrette delle America’s Cup World Series 2011-12 e 2012-13. Ciò in seguito al ritiro di ORACLE TEAM USA, JP Morgna BAR e HS Racing a
partire dagli eventi disputati a Newport, in Rhode Island, nell’estate del 2012. Rinunciando ai punti conquistati proprio nelle acque di Newport, dove si è svolto l’evento conclusivo del circuito 2011-12, ORACLE TEAM USA ha lasciato campo aperto a Emirates Team New Zealand, che si è ritrovata al comando della classifica della stagione inaugurale delle America’s Cup World Series.

Relativamente alla stagione 2012-13, invece, va sottolineato che a ritirarsi sono stati ORACLE TEAM USA Spithill/Slingsby, ORACLE TEAM USA Coutts, JP Morgan BAR e HS Racing, protagonista solo in occasione dell’evento di Napoli. Anche in questo caso non sono mancati importanti cambiamenti in classifica generale, con Luna Rossa Piranha che si è ritrovata al comando davanti ad Artemis Racing White e Emirates Team New Zealand. Uno dei trofei più ambiti e competitivi nella storia dello sport, l'America's Cup è stata disputata per la prima volta nel 1851, quarantacinque anni prima delle Olimpiadi moderne. A vincere fu lo yacht statunitense America, che diede all'evento il suo nome.

L’attuale Louis Vuitton Cup, l'America's Cup Challenger Series (luglio-agosto 2013), porterà alla finale dell'America's Cup (settembre 2013) e sarà disputata per la prima volta nella baia di San Francisco, un'arena naturale, a bordo degli AC72, catamarani dotati di ala rigida. La finale dell’America’s Cup anteporrà il vincitore della Louis Vuitton Cup al defender del trofeo, ORACLE TEAM USA, a partire dal 7 settembre.

La Guardia Costiera soccorre 116 persone a Sud di Lampedusa.

Con il miglioramento delle condizioni meteo marine riprendono i viaggi di migranti nel Canale di Sicilia. Nel pomeriggio di ieri, la nave Fenice della Marina Militare, ha intercettato a Sud di Lampedusa un gommone alla
deriva con 116 persone a bordo. Il natante, in precarie condizioni di sicurezza, è stato successivamente raggiunto dalla nave "Corsi" della Guardia Costiera, in pattugliamento nel Canale di Sicilia, che è riuscita a trarre a bordo tutte le persone presenti sul gommone.

Tra queste, prevalentemente di nazionalità Somala, ci sono 17 donne e 3 bambini. Al momento la nave Corsi sta viaggiando verso le coste siciliane in attesa di essere raggiunta da due motovedette della Guardia Costiera partite da Lampedusa che provvederanno a trasbordare i migranti per il successivo trasferimento sull'isola, con arrivo previsto all'alba di oggi.

Nel frattempo la Centrale operativa del Comando Generale della Guardia Costiera sta coordinando le attività di soccorso ad altri cento migranti, segnalati nel Canale di Sicilia da un aereo della Marina Militare italiana. Ta loro 9 donne e 17 bambini, tutti recuperati a bordo di un pattugliatore del Frontex, l'Agenzia europea per la gestione della cooperazione alle frontiere.

La nave con a bordo i migranti, di nazionalità siriana, sta dirigendo attualmente verso la Sicilia orientale. Alle ore 06.30 circa, a 40 miglia da Porto Palo di Capo Passero, sarà raggiunta da una motovedetta della Guardia costiera di Siracusa e da un mezzo della Guardia di Finanza che prenderanno a bordo i migranti per il successivo trasferimento sulla terraferma.

Bevande analcoliche zuccherine riducono la fertilità?

Senza dubbio sono tra i nemici del popolo già in sovrappeso, ma presto le bibite zuccherine e quelle a base di soda potrebbero essere eliminate dalle dispense e dai frigoriferi degli aspiranti genitori se si arrivasse alla
consapevolezza di massa che, semplicemente, fanno male.  Secondo i ricercatori dell'Università dello Utah, infatti, un elevato consumo di bevande zuccherate potrebbe addirittura ridurre la fertilità.

 Questi risultati sorprendenti derivano da una ricerca condotta sui topi. Mentre la metà delle cavie ha seguito una dieta tipica, l'altra è stato sottoposta a un consumo equivalente all'assorbimento di tre lattine di soda al giorno per un essere umano. Il risultato è stato chiaro: il tasso di mortalità femminile è di due volte superiore al normale e la capacità dei maschi di mantenere il territorio e riprodursi si riduce di un quarto.  Gli studiosi hanno confermato come i loro risultati dimostrano che gli zuccheri aggiunti consumati a livelli attualmente considerati sicuri hanno notevoli impatti negativi sulla salute.  È ovvio che i risultati osservati nei topi non si applicano automaticamente per l'uomo
“Ma come “Sportello dei Diritti” - spiega Giovanni d’Agata, presidente e fondatore dell’associazione - siamo impegnati da anni contro l’eccesso nel consumo di bevande gassate e zuccherine per i danni alla salute che possono comportare ed avevamo salutato con un plauso la più volte annunciata sovrattassa promessa più volte dai ministri della Salute che si sono succeduti negli anni che evidentemente sono ben consapevoli delle conseguenze sociali che comportano diete che pongono alla base anche tali prodotti, ma che poi è stata sempre eliminata dai provvedimenti dati per certi su pressione della lobby mondiale delle bevande. Al contempo quest’ennesima ricerca, ove confermata, costituirebbe l’ennesima riprova delle conseguenze dannose delle bevande zuccherine e gassate sulla salute dei cittadini ed in particolare dei più giovani, cui una pubblicità martellante ed i costi accessibili le hanno fatte diventare dei must arrivando addirittura, in non sporadici casi, a sostituire l’acqua come bevanda per dissetarsi”.
Che non sia giunta finalmente l’ora di adottare politiche effettivamente disincentivanti?

Visual China. Realismo figurativo contemporaneo

“Visual China. Realismo figurativo contemporaneo”, ospitata al Complesso del Vittoriano dal 4 al 27 settembre 2013, vuole far conoscere la ricca produzione artistica di un gruppo di maestri cinesi che
rappresentano la nuova corrente, come spiega il prof. Claudio Strinati:
“La pittura ad olio cinese contemporanea ha ormai assunto una rilevanza internazionale indiscussa e sono molti i maestri cinesi che dominano l’immaginario attuale in ogni parte del mondo. Ciò è avvenuto in parallelo all’espansione della grande cinematografia cinese, specie di quella a carattere avventuroso e storico che ha saputo assimilare e ingigantire tecniche tipicamente occidentali, come quelle degli ‘effetti speciali’, dandone una versione se possibile ancor più affascinante di quella stessa americana. Nella pittura è accaduto qualcosa di simile. La prodigiose tecniche iperrealistiche maturate tra gli anni sessanta e settanta del ventesimo secolo negli Stati Uniti e poi largamente riformulate in Europa, Italia compresa e sovente ai massimi livelli, sono giunte a impressionare potentemente numerosi artisti cinesi e sono state assimilate a un livello tale di consapevolezza e creatività da rinnovarle totalmente, tanto che è diventato intuitivo per il conoscitore e in parte anche per il grande pubblico dell’arte il riconoscimento di una mano ‘orientale’ quando ci si trova di fronte a dipinti che esprimono una adesione con il Reale sovente al limite dello sbalorditivo e del virtuosistico”.  
La mostra ospitata al Complesso del Vittoriano propone, attraverso una rilevante esposizione di circa ottanta opere (olii, acrilici, disegni, pastelli ad olio, propilene e tecniche miste), un’accurata e selezionata scelta culturale di espressioni creative ricche di originale sensibilità pittorica e formale di Maestri che già da tempo sono inseriti nel panorama internazionale dell’arte, quali pittori, docenti, ricercatori, direttori di Accademie, Musei e Fondazioni.

Il vino dei Romani rinasce in Sicilia

Verificare sperimentalmente e tradurre in pratica le antiche tecniche romane di produzione del vino: dal prelievo delle talee fino alla vendemmia, passando per lo scavo delle fosse e l’utilizzo di strumenti
antichi ricostruiti. Questo l’obiettivo del progetto “Archeologia del vino in Italia: un esperimento siciliano” varato dall’Istituto per i beni archeologici e monumentali del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibam-Cnr) in collaborazione con la cattedra di Metodologie, cultura materiale e produzioni artigianali nel mondo classico dell’Università di Catania. L’esperimento tenterà di riprodurre nella Sicilia moderna un vigneto seguendo in maniera fedele le istruzioni contenute nei testi romani dal I secolo a.C. al II d.C.: in particolare il secondo libro delle ‘Georgiche’ di Virgilio e il ‘De Agricultura’ di Columella.
“Leggendo e interpretando le informazioni contenute nelle fonti latine si è guidati passo passo nell’esecuzione dei lavori in vigna - spiega il direttore dell’Ibam-Cnr, Daniele Malfitana - Lo scopo dello studio è duplice: da un lato verificare la fattibilità dalle istruzioni degli agronomi antichi, dall’altro comprendere se queste conoscenze tecnico-pratiche possano essere utili nella viticoltura moderna, anche mediante confronti etnografici tra gli strumenti descritti e utilizzati dai romani e le metodologie e tecniche in uso fino a poco tempo addietro. L’obiettivo è infine la comparazione dei risultati sperimentali con quelli delle indagini archeologiche condotte nell’Italia continentale e in Sicilia”.
Le conoscenze acquisite consentiranno una maggior comprensione e valorizzazione del vino siciliano come filiera produttiva e prodotto finito.
“Grazie alle istruzioni di Columella è stato possibile ricostruire, ad esempio, la ‘cicogna’, strumento utilizzato dai proprietari terrieri per verificare che i lavori di scasso preparatorio per la piantumazione delle vigne fossero ben eseguiti dai contadini - prosegue Mario Indelicato, esecutore del progetto - La fonte è stata chiara anche indicando nelle foglie di canna e di ginestra il materiale più opportuno per legare le viti novelle al tutore: conoscenze e pratiche oggi destinate a scomparire nelle campagne siciliane e italiane”.

On line la Guida 2013 al risparmio di carburante

 È disponibile l'edizione 2013 della Guida al risparmio di carburante e alle emissioni di anidride carbonica delle autovetture, approvata con decreto del Ministero dello Sviluppo economico, di concerto con i
Ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture e Trasporti.

Nella Guida, prevista dalla normativa europea, si possono consultare i dati sui consumi di carburante e sulla quantità di anidride carbonica prodotta da ogni modello di auto in vendita. Oltre all’indicazione dei consumi nei vari cicli - urbano, extraurbano e misto - e delle emissioni di tutti i modelli di automobile in vendita al 28 febbraio 2013, la guida contiene una graduatoria dei modelli che emettono meno anidride carbonica, divisi per alimentazione a benzina o a gasolio (anche ibrida: per il gasolio è una novità di quest’anno).

Presente anche un vademecum per gli automobilisti su come attuare una guida ecocompatibile, con suggerimenti validi anche dal punto di vista della sicurezza stradale e del risparmio.
La Guida è pubblicata sui siti dei ministeri interessati.

Prosecco DOC vendemmia 2013, strategie di mercato


La Regione del Veneto di concerto con la Regione Friuli Venezia Giulia, su richiesta del Consorzio di tutela della Denominazione di Origine Controllata “Prosecco”, ha decretato lo stoccaggio fino al 31 luglio 2014
di parte del prodotto che sarà ottenuto dalla vendemmia 2013 atto ad essere designato con la DOC “Prosecco”, con esclusione dei quantitativi
di prodotto certificato biologico.
“Come Regioni interessate a questa produzione – ha spiegato l’assessore veneto all’agricoltura Franco Manzato – abbiamo deciso di ‘sposare’ la specifica proposta del Consorzio di tutela della denominazione di origine controllata ‘Prosecco’, perché ci permette di tener sotto controllo la gestione dei volumi di vino a denominazione messi in commercio, mantenendo un livello dei prezzi accettabile e stabilizzando il funzionamento del mercato rispetto ad un prodotto che continua ad incontrare successo nei mercati italiano e internazionali.Sebbene il trend della certificazione sia positivo per il quarto mese consecutivo, e quindi i volumi di imbottigliamento siano in significativa crescita – fa presente Manzato – si deve tenere conto anche dell’incremento della produzione conseguenza dell’entrata in produzione dei vigneti piantati negli anni più recenti. In proposito la filiera, attraverso il proprio Consorzio di tutela, si sta adoperando sulla base degli strumenti previsti dalla normativa comunitaria e nazionale nel gestire l’offerta in modo anche da garantire al consumatore la migliore qualità del prodotto”. 
La misura dello stoccaggio è stata stabilita sulla base del ciclo vegetativo dei vigneti come segue: per i vigneti al secondo ciclo vegetativo (con resa pari al 60% della quantità stabilita all’articolo 4 del disciplinare): i quantitativi di prodotto atto ad essere designato con la DOC “Prosecco” eccedenti le 8,7 tonnellate/ettaro; per i vigneti a partire dal terzo ciclo vegetativo: i quantitativi di prodotto atto ad essere designato con la DOC “Prosecco” eccedenti le 14,5 tonnellate/ettaro. Il decreto consente al Consorzio di tutela di disporre degli strumenti necessari per la gestione del Prosecco DOC. Peraltro il prodotto potrà, in qualsiasi momento, essere svincolato dallo stoccaggio mediante istanza motivata del Consorzio stesso.

Top