ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

Bureau Veritas punta nel 2020 al tetto dei 6 miliardi di fatturato


28 febbraio 2017 - Raggiungere nel 2020 i 6 miliardi di euro di fatturato, con una crescita media annua del 6/7% e un margine operativo superiore al 17%. Questa la sfida lanciata da Bureau Veritas, la multinazionale della certificazione, in occasione della presentazione del consuntivo 2016. Anno, questo, che ha visto il fatturato del gruppo segnare una crescita dell’1,4% sino a 4,55 miliardi di euro. Gli utili netti sono ammontati a 319 milioni di euro con un incremento del 34,2% sul 2015.

Su queste basi il Consiglio di Bureau Veritas, riunitosi a Parigi, ha proposto la distribuzione di un dividendo di 55 centesimi, superiore del 7,8% rispetto a quello deciso a fine 2015. Da sottolineare che nel 2016 la Cina (dove si è concentrata anche la strategia di acquisizioni) si è confermata il mercato più importante per Bureau Veritas, con il 16% del fatturato globale.

 Fra i settori trainanti si sono confermati l’agroalimentare, le infrastrutture e costruzioni, l’Automotive. In negativo il comparto delle commodities colpito dalla crisi economica globale. Particolarmente positivo l’andamento di Bureau Veritas Italia che, per far fronte al crescente carico di lavoro, negli ultimi tre anni ha potenziato il suo organico con 290 nuovi addetti.

Confetra Nord Est incontra Zeno D'Agostino


28 febbraio 2017 - Zeno D'Agostino, presidente dell'Autorità Portuale di Trieste, (adesso Autorità Portuale di Sistema dell'Adriatico Orientale), è stato oggi ospite del Consiglio Direttivo di Confetra Nord Est, organizzato da Assosped Pontebba. Al centro dell'incontro, una analisi delle problematiche e delle opportunità dei comparti del trasporto e della logistica, con una particolare attenzione a quelli della Regione Friuli Venezia Giulia e dell'area di Pontebba, una volta fondamentale posto di frontiera e doganale e oggi riconvertito nell'offerta di servizi specializzati verso i paesi dell'Est extra UE. Particolarmente interessante lo scenario descritto da D'Agostino, che punta come presidente dell'Autorità di Sistema Territoriale, a prendere nelle proprie mani la regia di tutta la logistica regionale. “Pontebba è un luogo simbolo per il Porto di Trieste ed è anche per questo che sono molto contento che D'Agostino partecipi a questa riunione” spiega Aldo Da Ros Presidente di Assosped Pontebba. “Pontebba significa il corridoio che ci collega ai nostri mercati naturali - ragiona Zeno D'Agostino - In questi due anni il Porto ha sviluppato moltissimo il trasporto ferroviario, con ben 7600 treni verso in centro e il nord Europa, dal Lussemburgo fino a Budapest e proprio in queste ultime settimane è partito il collegamento con la Scandinavia”. Un primo passo, per D'Agostino che pensa adesso a valorizzare le opportunità offerte dal Porto Franco, da estendere anche al di fuori dell'area portuale, puntando non solo ai vantaggi fiscali che offre ma pure alle opportunità logistico-industriali che offre alle imprese. “E' importante che il nostro porto non sia solo un organizzatore di flussi di merci, ma anche, proprio per il suo ruolo pubblico, che favorisca lo sviluppo di attività che creano ricchezza per il territorio. Attività di logistica distributiva, industriali, che assicurano anche posti di lavoro nel territorio. E' per questo che voglio che il Porto abbia un ruolo di “regista logistico” a livello regionale - spiega D'Agostino- visto che abbiamo una regione ricca di infrastrutture scarsamente coordinate tra loro. Io interpreto il ruolo dell'Autorità Portuale non come semplice pianificazione territoriale, ma come azione proattiva a favore del territorio. Un altro aspetto che mi sta particolarmente a cuore è quello del lavoro che deve rispettare la dignità delle persone: da quando sono arrivato con la Nuova Agenzia del Lavoro abbiamo assicurato un contratto stabile a ben 225 lavoratori”.

Già 1.000 visitatori virtuali per Droni in Mostra

28 febbraio 2017 – Mancano poco più di 10 giorni alla prima edizione della rassegna Droni in Mostra, in programma a Napoli alla Mostra d’Oltremare dal 10 al 12 marzo p.v., e l’evento già si annuncia come un appuntamento trendy. Sono oltre mille i biglietti già acquistati online per partecipare alla manifestazione che vede, tra gli estimatori, giovanissimi e adulti.

L’esposizione dedicata ad adulti e bambini, amatori e professionisti, si apre con un convegno dedicato agli operatori del settore il 10 marzo, mentre sabato 11 e domenica 12 prenderà il via per il pubblico il “Napoli Drone Show” con spettacoli, novità ed i centri di addestramento al pilotaggio remoto, e persino prove su simulatori di volo FPV (first person view) in ambiente protetto, per adulti e ragazzi.

 Una “voliera”, più grande d’Italia con oltre 2500 metri quadri nel padiglione 6 della Mostra d’Oltremare di Napoli, ospiterà il campo di gara protetto per far volare i droni di professionisti ma anche per le esibizioni e prove dei neofiti che vorranno provare le prime esperienze di guida. Tra le iniziative della Mostra, anche “VR CARDBOARD” che include, nel costo del biglietto di 10 euro, il kit per trasformare il proprio smartphone in un visore 3D full immersion.

In programma anche DJI New Pilot Experience™ - format di intrattenimento realizzato dall'azienda leader di settore; uno spettacolo di volo sincronizzato con luci e musica, in sinergia con il gruppo Parkour Napoli. E infine le Pro-Racers MeetUp, sessioni di volo tra professionisti effettuate in fly-zone scenica. L’innovazione inizia fin dalla pagina Facebook ufficiale dell’evento (droniinMostra), dove è al lavoro “Javis”: il simpatico chatbot che risponde alle domande più comuni, come gli orari, gli alberghi, le informazioni per disabili e che tiene informati gli utenti sugli eventi in programma.

Accademia della Moda e del Design


28 febbraio 2017 - A pochi giorni dall’inaugurazione dell’anno accademico 2016/17 dell’Accademia della Moda di Napoli, Michele Lettieri, responsabile dell’ateneo, è stato nominato vicepresidente del “Coordinamento Istituzioni Afam non statali”, che si inserisce all’interno del comparto universitario che fa capo al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Inizia così nel modo migliore l’anno accademico per la Iuad (Italian University of Art and Design), a coronamento del lavoro intrapreso in tutti questi anni. “Tutto questo ci dà una carica positiva - dichiara Lettieri - Il nostro obiettivo è quello di rendere il nostro ateneo sempre più competitivo e stimolante per la formazione degli studenti. E se ora l’80 per cento trova subito lavoro in Italia e all’estero, puntiamo a rafforzare questo primato”. L’associazione ha lo scopo di riunire per la prima volta tutte le principali scuole d’arte, moda e design, valorizzandone l’eccellenza e la specificità nell’ambito delle discipline creative in Italia. La carica di presidente dell’associazione è conferita invece ad Alberto Bonisoli, direttore della Nuova Accademia di Belle Arti di Milano. Attraverso l’Associazione, le scuole fondatrici si propongono come punto di riferimento e di rappresentanza del settore privato con lo scopo di migliorare l’ordinamento didattico e di ricerca dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica. Fanno parte dell’associazione: Naba, Iuad Accademia della Moda di Napoli, Accademia Italiana di Arte, Moda e Design, Accademia Laba, Accademia Santagiulia, Accademia Rufa, Accademia “Aldo Galli”, Istituto d'Arte Applicata e Design (IAAD), Istituto Europeo del Design (IED), Istituto Poliarte, Istituto Marangoni, Accademia di Belle Arti "G.B. Tiepolo", SAE Institute. Eduardo Cagnazzi

Al team Warehouse il premio speciale da Unione Industriali Napoli


28 febbraio 2017 - Il team Warehouse si è aggiudicato il Premio Speciale Unione Industriali Napoli di 4 mila euro indetto dall’associazione in collaborazione con il Gruppo Q8, in occasione dell’Accenture Digital Hackathon, per il progetto considerato più rispondente alle esigenze dell’impresa. La squadra di Warehouse, formata da Francesco Borrelli (Napoli), Raffaele Celotto (Campagna, Salerno), Carlo D’Amico Cardito (Napoli), Francesca Giuliana Di Marino (Roma) e Antonella Manna Saviano (Napoli), ha elaborato “Lit - Logistics information technology”, un’app che facilita lo stoccaggio delle merci per le pmi ottimizzando gli spazi disponibili. I giovani di Warehouse riceveranno il Premio nel corso dell’iniziativa “Innovazione al Lavoro!”, organizzata insieme a Confindustria, nel quadro del Centenario di Unione Industriali Napoli, presso il Polo universitario della Federico II a San Giovanni a Teduccio (Napoli).

Transpotec Logitec, a Verona 84mila visitatori da 86 paesi

27 febbraio 2017 – Con 84mila visitatori da 86 nazioni in quattro giorni, Verona si conferma capitale per le filiere dei trasporti, della logistica e delle macchine per costruzioni e stradali. Hanno chiuso oggi, infatti, Transpotec Logitec e Samoter con Asphaltica: saloni di settore organizzati rispettivamente da Fiera Milano e Veronafiere, per la prima volta in contemporanea nel quartiere fieristico veronese con la presenza di 780 aziende espositrici da 25 paesi, 10 padiglioni e 6 aree esterne occupate per un totale di oltre 84mila metri quadrati netti. Le tre fiere rappresentano comparti fondamentali per lo sviluppo del Paese, come ha ricordato il sottosegretario alle infrastrutture e trasporti, Umberto Del Basso De Caro, inaugurandole mercoledì.
 «La scelta di lavorare insieme, di fare sistema e attivare sinergie con Veronafiere ha sicuramente portato i suoi frutti visti i risultati raggiunti dalle tre manifestazioni – dichiara Roberto Rettani, Presidente Fiera Milano – L’edizione di Transpotec, in particolare, è per Fiera Milano una conferma del percorso intrapreso tre edizioni fa. I numeri dell’evento, l’ottimismo e la generale soddisfazione che si è respirata nei padiglioni confermano indiscutibilmente la manifestazione come la più importante e partecipata occasione di business per gli operatori del comparto in Italia. Il reale interesse dimostrato dal pubblico in fiera per le proposte delle aziende, che si è spesso tramutato in contratti, è frutto della ripresa e della nuova consapevolezza degli operatori ma anche segnale della volontà di rinnovare il parco macchine, offrendo un concreto contributo allo sviluppo dell’intero Sistema Paese, in termini di efficienza ed eco-sostenibilità»
. «Il nostro obiettivo quali organizzatori di fiere – spiega Maurizio Danese, Presidente di Veronafiere, – è quello di realizzare manifestazioni in grado di essere strumenti di business e promozione efficaci a servizio di un intero settore. Il comparto delle macchine per costruzioni ha attraversato negli ultimi anni una delle più profonde crisi di sempre e Samoter 2017, insieme ad Asphaltica, ha rappresentato quindi sia una sfida che una grande responsabilità nei confronti delle imprese che hanno creduto con noi nel progetto di rilancio iniziato nel 2014. Il ritorno di numerose grandi case costruttrici, molti affari conclusi agli stand, operatori in crescita a livello quantitativo e qualitativo e aumento dei buyer esteri danno il segno del successo di questo 30° Samoter che guarda già con ottimismo alla prossima edizione».

Italia-Turchia: intesa per progetti in Med


27 febbraio 2017 - Il 23 febbraio a Roma, nel corso del primo Joint Economic and Trade Commission (JETCO) italo-turco presieduto da Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo Economico, e Nihat Zeybekcim, ministro dell'Economia turco, Alessandro Decio, AD di Sace, e Adnan Yldrm, Dir. Gen. di Tuerk Eximbank (agenzia di export credit turca) hanno annunciato la firma di un importante accordo di co-assicurazione finalizzato a promuovere le relazioni commerciali tra imprese italiane e turche, avente lo scopo di creare una piattaforma di condivisione dei rischi e un quadro legale tra le due società di export credit per promuovere nuove operazioni in una vasta gamma di settori e progetti in Paesi terzi in cui siano coinvolte grandi, piccole e medie imprese italiane e turche. Con un export e investimenti che nel 2016 hanno toccato rispettivamente 9,6 e €4,1 Mld di euro, la Turchia rappresenta un partner commerciale strategico per l'Italia, in quanto è il terzo mercato straniero in portafoglio con un'esposizione totale pari a €2,4 Mld. In prospettiva, ricorda una nota di Sace, le migliori opportunità per le imprese italiane e turche verranno dai progetti allo studio nella regione mediterranea e nei mercati limitrofi alla Turchia, in particolare nei settori dalla meccanica strumentale, delle energie rinnovabili, dell'acciaio, delle infrastrutture e dei trasporti.

Iniziata la costruzione per la prima nave AIDA Cruises a LNG


27 febbraio 2017 - Lo scorso 21 febbraio, nel cantiere della Meyer Werft a Papenburg, è iniziata, con il simbolico taglio della prima lamiera, la costruzione della prima nave da crociera al mondo che potrà impiegare il GNL come solo combustibile. Si tratta della prima di due navi della Aida Cruises, società del gruppo Carnival Corporation, che avranno una stazza lorda di 180.000 gt, disporranno di circa 2.500 cabine e saranno le prime navi da crociera al mondo che potranno navigare con il solo impiego di gas naturale liquefatto come combustibile. La prima unità sarà consegnata nell'autunno del 2018 e la seconda nella primavera del 2021.

Da Fondazione Prosolidar 3,7 milioni di euro per Uganda


26 febbraio 2017 - Al via la realizzazione del progetto di Renzo Piano per Emergency in Uganda che prevede un centro di eccellenza in chirurgia pediatrica nei pressi del lago Vittoria a 35 km dalla capitale Kampala, su terreno donato dal Governo. La Fondazione Prosolidar – che è costituita dall’ABI, dalle Organizzazioni sindacali del settore del credito nonché tutte le imprese aderenti all’Associazione bancaria italiana – primo Ente ad aver aderito al progetto e primo partner, contribuirà con un impegno economico pari a circa 3.7 milioni di euro destinati alla realizzazione del blocco operatorio. Lo comunica Prosolidar che, così, rafforza ulteriormente le sue capacità di intervento anche dal punto di vista internazionale.

La Fondazione www.fondazioneprosolidar.org è la prima e, allo stato, l’unica esperienza di ente voluto dalle parti in un contratto collettivo e finanziato attraverso la condivisione del contributo in misura uguale tra lavoratori ed imprese. Si tratta di un’organizzazione laica ed indipendente, riconosciuta come Onlus che opera in Italia e nel mondo. Attualmente ha in gestione 130 progetti. Prosolidar – rappresentata dal suo Presidente, Giancarlo Durante, e dal Segretario Generale, Ferdinando Giglio – ha partecipato ad Entebbe alla cerimonia di avvio dei lavori con Gino Strada e Renzo Piano, insieme al Presidente della Repubblica Ugandese Museveni, al Ministro della sanità, Jane Ruth Aceng, e all’Ambasciatore italiano, Domenico Fornara.

Nuovi ordini per l'elicottero AW139 in Pakistan


26 febbraio 2017 - Leonardo ha annunciato che il Governo del Pakistan ha effettuato un ulteriore ordine per diversi elicotteri bimotore intermedi AgustaWestland AW139. I velivoli, le cui consegne cominceranno a metà anno, saranno impiegati nel Paese per compiti utility e di trasporto. Questi ordini sanciscono un’ulteriore crescita della già significativa presenza dell’AW139 e di altri modelli di elicotteri di Leonardo in Pakistan.

L’elicottero di nuova generazione AW139 si conferma altresì la scelta ideale per la sostituzione di modelli obsoleti attualmente in servizio e soddisfa appieno i requisiti pakistani, assicurando capacità operative ed elevate prestazioni in ambienti difficili, ad alta quota e con alte temperature, caratteristiche ancora imbattute rispetto a qualsiasi modello esistente nella stessa categoria.

I nuovi elicotteri si aggiungo alla flotta di AW139 precedentemente ordinati nel Paese per compiti di ricerca e soccorso (SAR, Search and Rescue) e di eliambulanza (EMS, Emergency Medical Service). L’AW139 si conferma la scelta ideale per ruoli governativi e militari presso diversi clienti in tutto il mondo: bestseller internazionale con oltre 970 unità vendute a più di 240 clienti in circa 70 paesi, e più di 830 elicotteri già in servizio.

A.L.I.S. si presenta a Transpotec 2017


25 febbraio 2017 – 400 adesioni in solo 4 mesi dalla fondazione, oltre a numerose collaborazioni strategiche con realtà istituzionali e private, sia a livello nazionale che internazionale. E’ quanto emerso dalla presentazione ufficiale di A.L.I.S. – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile al settore dei trasporti, che ha avuto luogo ieri nell’ambito della manifestazione fieristica Transpotec 2017 di Verona.
“A pochi mesi dalla sua fondazione, l'Associazione è costituita da oltre 400 aziende associate, per un totale di oltre 110.000 unità di forza lavoro e un parco veicolare di circa 70.000 mezzi - ha dichiarato Guido Grimaldi, Presidente di A.L.I.S. - Si tratta di un risultato importante, che testimonia il valore di un progetto in cui crediamo fermamente e che intende promuovere un rilancio serio e condiviso del settore". 
Ed ha aggiunto: “La nostra presenza al Transpotec nasce dalla convinzione che possiamo e vogliamo dare il nostro contributo ad un evento importante, perché rappresenta lo specchio di uno scenario economico settoriale molto rilevante”. Nel corso dell’incontro, il Presidente Guido Grimaldi e il Direttore Generale Marcello Di Caterina hanno illustrato ai giornalisti del settore e a tutti gli intervenuti i risultati raggiunti dall’Associazione a pochi mesi dalla sua costituzione: l’adesione ufficiale ad A.L.I.S. del Consiglio Direttivo del Consorzio ZAI – Interporto Quadrante Europa di Verona.
 “Con oltre 2.500.000 metri quadrati l’interporto di Verona rappresenta un punto di incontro ideale per il trasporto merci stradale e ferroviario – ha precisato Guido Grimaldi - In particolare intercetta i traffici merci provenienti o diretti al centro-nord Europa attraverso il Brennero, da e per la Francia, la Spagna e i Paesi dell'Est europeo”.

Alla Stazione Marittima di Napoli il libro di Sergio Bologna


25 febbraio 2017 - Si presenteerà venerdì 3 marzo, ore 17.00, presso la sala Calipso della Stazione Marittima di Napoli (Molo Angioino), il libro “Tempesta perfetta sui mari. Il crack della finanza navale” di Sergio Bologna (ed. DeriveApprodi) Con l’autore ne discuteranno Francesco Nerli, Direttore Assoporti servizi, Pietro Spirito, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno centrale, Fabrizio Vettosi, Managing Director di Venice Shipping and Logistics spa. Sergio Bologna ha insegnato in varie Università in Italia e in Germania. Si è occupato di storia del movimento operaio, ha partecipato alla fondazione di riviste come “Classe operaia”. E’ stato coordinatore del settore merci del Piano Generale dei Trasporti e della Logistica (1998-2000), membro del Comitato scientifico del Piano Nazionale della Logistica (2010-2012) esperto del Cnel sui problemi marittimo-portuali.

Capodichino, inaugurazione Aeroporto Archeologico


25 febbraio 2017 - Inaugurazione dell'itinerario archeologico all’aeroporto di Capodichino: si svolgerà il 1° marzo alle ore 11.30 all' interno aeroporto di Napoli. Il percorso nasce con lo scopo di valorizzare il patrimonio archeologico campano ed è frutto della sottoscrizione di un Protocollo d'Intesa stipulato tra la società di gestione ed il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo.

Ucina Confindustria Nautica al Nauticsud


25 febbraio 2017 - UCINA Confindustria Nautica ha scelto la Regione Campania e il Nauticsud quale location per organizzare il proprio Consiglio Generale che si è tenuto ieri nel pomeriggio. “La missione di UCINA - ha dichiarato il Presidente Carla Demaria - è rappresentare, difendere e promuovere tutta la filiera della nautica in Italia e all’estero.

La nostra presenza oggi testimonia della valenza della nautica da diporto nel Mezzogiorno e l'importanza della Regione Campania che è la 4° regione italiana per numero di unità di produzione, con 16.000 addetti a livello di filiera”. Il Consiglio Generale è stata l'occasione per le aziende del direttivo di confrontarsi sulle problematiche del settore, sulle nuove iniziative e sulla 57° edizione del Salone Nautico di Genova che si terrà dal 21 al 26 settembre prossimi e che è in piena fase organizzativa.
“Abbiamo presentato al Consiglio Generale quello che sarà il layout del 57° Salone Nautico di Genova - ha proseguito Carla Demaria - che prevede un significativo incremento della superficie a terra e la riorganizzazione dell'esposizione in acqua, alla luce dell'andamento positivo che già abbiamo riscontrato nelle domande di pre-adesione”.
 Al Consiglio è stato inoltre presentato il neo socio DHL, la cui adesione ad UCINA si inquadra nella volontà di supportare tutte le aziende della filiera anche nelle attività di internazionalizzazione. Nell'ottica di supportare le aziende e le iniziative sul territorio nazionale, UCINA sarà, inoltre, patrocinatore dell'ottava edizione di Navigami, a Milano dal 5 al 7 maggio prossimi, quale appuntamento di rilievo per la diffusione della cultura della nautica e del mare.

Fincantieri: 2 cruise ships for china with an option for additional 4


February 24, 2017 – Fincantieri, China State Shipbuilding Corporation (CSSC) and Carnival Corporation & plc signed a binding Memorandum of Agreement (MoA) for the construction of two cruise ships, with an option for additional 4, the first units of the kind ever built in China for the Chinese market. The parties signed the MoA on behalf of the joint venture between Fincantieri and CSSC Cruise Technology Development Co., Ltd (CCTD), of the joint venture between Carnival Corporation and CSSC, and of the shipyard Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding Co., Ltd (SWS). The agreement, subject to several conditions and of an approximate value of 1.5 billion dollars for the first two ships, updates the terms announced last September 23 between the parties, CIC Capital, CCTD and SWS, aimed at developing and supporting the growth of the Chinese cruise industry. The historic MoA was signed by the CEO of Fincantieri, Giuseppe Bono, by Michael Thamm, CEO of Carnival Asia and Costa Group, and by Wu Qiang, President of CSSC. The signing ceremony took place today at the Great Hall of the People in Beijing, on the occasion of the 4th Italy-China Business Forum, attended by Italian President Sergio Mattarella and Chinese President Xi Jinping. The new ships will be built at the SWS yard, a facility of CSSC Group. The design will be tailored for the specific tastes of the Chinese travelers and for the new Chinese cruise brand of the joint venture between Carnival Corporation, CSSC and CIC Capital, which will also operate the units. The first delivery is expected in 2023.

Fincantieri: 2 navi da crociera più 4 in opzione per la Cina


24 febbraio 2017 – Fincantieri, China State Shipbuilding Corporation (CSSC) e Carnival Corporation & plc, hanno firmato un Memorandum of Agreement (MoA) per la costruzione di due navi da crociera, e ulteriori quattro in opzione, che saranno le prime unità di questo genere mai realizzate in Cina per il mercato cinese. Le parti hanno firmato il MoA per conto della joint venture tra Fincantieri e CSSC Cruise Technology Development Co., Ltd (CCTD), della joint venture tra Carnival Corporation e CSSC, e del cantiere di Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding Co., Ltd (SWS). L’accordo, soggetto ad alcune condizioni, ha un valore di circa 1,5 miliardi di dollari per le prime due navi e aggiorna le intese annunciate lo scorso 23 settembre tra le parti, CIC Capital, CCTD e SWS, finalizzate allo sviluppo e alla crescita dell’industria crocieristica cinese. A firmare questo storico MoA sono stati l'Amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono, Michael Thamm, CEO di Carnival Asia e del gruppo Costa, e Wu Qiang Presidente di CSSC. La cerimonia di firma ha avuto luogo a Pechino, presso la Grande Sala del Popolo, a margine del 4° Business Forum Italia-Cina, alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e quello della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping. Le nuove navi saranno costruite presso il cantiere di SWS, sito del gruppo CSSC. Il loro design sarà appositamente personalizzato secondo i gusti specifici dei clienti cinesi per il nuovo brand crocieristico cinese della joint venture tra Carnival Corporation, CSSC e CIC Capital, che si occuperà anche di operare le unità. La prima consegna è prevista per il 2023.

Interporto Padova Spa, nuovo presidente il prossimo aprile


24 febbraio 2017 - L'assemblea ordinaria dei soci di Interporto Padova Spa (presente l'81,5% delle azioni) riunita ieri mattina con all'ordine del giorno la nomina del nuovo Presidente, ha preso atto delle dimissioni di Sergio Giordani e, dopo aver ringraziato il Presidente, il Consiglio e il management per i risultati raggiunti, ha deliberato all'unanimità di procedere alla nomina del nuovo Presidente in una successiva assemblea che verrà convocata nel mese di aprile 2017.

Seatec 2017


24 febbraio 2017 - Dal 29 al 31 marzo una full immersion nel distretto tirrenico della nautica da diporto, con la mostra internazionale di Tecnologie, Subfornitura e Design per Imbarcazioni,Yacht e Navi. Nell’ambito della manifestazione anche un intenso programma convegnistico dedicato ai temi più attuali e avanzati della cantieristica, della gestione e della progettazione di yacht. L’Italia è il primo esportatore mondiale nel comparto della cantieristica nautica.

Nel 2015 la cantieristica nautica italiana ha esportato yacht e imbarcazioni da diporto e sportive per un valore di 1,7 miliardi di euro pari a oltre il 16% dell’export mondiale (fonte UCINA (2016) “La nautica in cifre – analisi di mercato per l’anno 2015”. ) Per numero di addetti e fatturato, la cantieristica italiana vede la sua massima concentrazione nel distretto tirrenico della nautica delle province di La Spezia, Massa-Carrara, Lucca, Pisa e Livorno.

Il fatturato generato dalle imprese di questo distretto è pari a 709 milioni di euro, corrispondente al 40,1% del fatturato nazionale della cantieristica nautica (Ucina 2016); l’export complessivo costituisce circa il 30% del export nazionale di navi e imbarcazioni. Il comparto della nautica tuttavia, oltre a essere costituito dai grandi cantieri, è affiancato da altre piccole e medie aziende dell’accessoristica, componentistica e della catena di subfornitura, caratterizzate da un alto livello qualitativo e tecnologico.

E’ in questo contesto che si colloca Seatec; la manifestazione dedica, come ogni anno, ampio spazio a seminari e conferenze, che rappresentano uno strumento di approfondimento per l’industria. La convegnistica propone contenuti di alto profilo tecnico e affronta i temi relativi alle nuove dinamiche del mercato della nautica. Tra i temi più caldi della stagione ci sono l’attenzione alla mobilità ridotta degli utilizzatori di imbarcazioni, intesa sia come disabilità, in senso lato, che come inabilità, ovvero diminuita capacità fisica, ancora una volta in senso lato, di un’utenza che sta invecchiando. Il tema viene affrontato e dibattuto nel contesto dell’assegnazione dei premi di design Myda e Quasar tra le due giurie e i concorrenti ai premi, analizzando le soluzioni per facilitare la fruizione dell’imbarcazione, sia a vela che a motore da parte di disabili e inabili.

Centenario Unione Industriali 1917-2017


24 febbraio 2017 - Al via i primi due eventi programmati per il Centenario di Unione Industriali Napoli, organizzati insieme a Confindustria presso il Polo universitario della Federico II a San Giovanni a Teduccio, corso Nicolangelo Protopisani, 70. “Innovazione al Lavoro”, lunedì 27 febbraio ore 14.30, è un incontro finalizzato alla creazione di un vero e proprio laboratorio per una nuova modalità di pianificare e creare sviluppo. Gli startupper campani selezionati per la finale del Premio Startcup (il premio per l’innovazione promosso dal sistema universitario e della ricerca campana) e i giovani partecipanti alla quarta edizione di Accenture Digital Hackathon (una competizione in programma il 25 e il 26 sempre presso il Polo universitario di San Giovanni) presenteranno i loro progetti a esponenti del mondo dell’impresa e della finanza. Nel corso dei lavori sarà consegnato un Premio speciale assegnato dall’Unione Industriali, in collaborazione con il Gruppo Q8, al progetto prodotto all’Hackathon, considerato più rispondente alle esigenze del mondo dell’impresa. Seguirà, martedì 28 febbraio ore 9.00, la grande manifestazione “Industria 4.0. La nuova rivoluzione industriale”. Imprese, mondo della ricerca, fondi di investimento, istituzioni europee, nazionali e locali metteranno a fuoco 4 temi decisivi per questa nuova svolta epocale dell’industria: creatività, conoscenza, connettività e crescita.

Universiadi 2019, Bureau Veritas per la lotta al doping


24 febbraio 2017 - Saranno le Universiadi del 2019 che si terranno a Napoli il banco di prova e anche il primo grande obiettivo di quella che si prospetta come una vera e propria “crociata” contro il doping nello sport. A lanciare il guanto di sfida di una operazione che per la prima volta transita attraverso una certificazione dei comportamenti virtuosi e in primis delle aziende, specie nel settore degli integratori, che rifiutano il doping, sono stati Alberto Martina, Presidente dell’associazione no profit “No Doping Life” e Bureau Veritas Italia, ovvero la multinazionale della certificazione che, attraverso il suo accreditamento rilasciato dalla “Doping free S.A.” punta a fare della certificazione etica dei comportamenti aziendali proprio la chiave di intervento contro una delle piaghe dello sport, professionistico come dilettantistico. Il progetto presentato da Bureau Veritas Italia e dalla Confederazione dello Sport ha già ottenuto l’avvallo del Presidente della Commissione antidoping del Ministero della Salute, Giuseppe Capua, di Pasquale Tamburrino e di Walter Della Frera della L.A.M.I.CA. (Libera Associazione Medici Italiani del Calcio), del Presidente dell’Agenzia regionale campana per le Universiadi 2019, Raimondo Pasquino e del Sub Commissario di Governo alla Sanità della Regione Campania, Claudio D’Amario.

NauticSud 2017, convegno Anrc "I Porti del Mediterraneo"


23 febbraio 2017 - E' in programma oggi alle ore 15.30 al 44° NauticSud della Mostra d'Oltremare il convegno su "I Porti del Mediterraneo. L'evento organizzato alla Sala Caboto dall'Associazione Nautica Regionale Campana nell'ambito del Salone Nautico Internazionale di Napoli avrà come relatori: Donatella Chiodo, Presidente della Mostra d’Oltremare, Renato Martucci, vice presidente Anrc e consigliere nazionale Ucina, Pietro Spirito, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Antonino Miccio, Direttore Area Marina Protetta Punta Campanella e Regno di Nettuno, Mario Calabrese, Assessore alle Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità del Comune di Napoli. Moderatore: Antonino Pane di Il Mattino.

Un meeting per analizzare la situazione degli approdi nel Mediterraneo, dal punto di vista delle infrastrutture e l'accoglienza per i diportisti, dall'accessibilità alle aree marine protette alle nuove normative europee relative alle concessioni demaniali.
"Un convegno - spiega Renato Martucci, vice presidente Anrc e consigliere nazionale Ucina - che ci permetterà di chiarire le novità legislative e i regolamenti per la navigazione nelle Aree Marine Protette, con una finestra sull'Europa e sul Mediterraneo".
 E sugli argomenti in questione interverrà infatti Pietro Spirito, neo presidente dell'Autorità di Sistema portuale del Mar Tirreno Centrale:
"Lo sviluppo della nautica da diporto, nelle nuove forme che questo mercato sta assumendo, costituisce tema di attenzione strategica per l'Autorità di Sistema Portuale del Tirreno Centrale. I porti di Napoli, Castellammare e Salerno, con le proprie specifiche caratteristiche possono essere infrastrutture di supporto per la crescita del settore. Siamo disponibili, in cooperazione con gli imprenditori del settore, a definire piani comuni di marketing finalizzati al consolidamento di una ripresa. Ci farebbe piacere che nella prossima edizione di Nauticsud, assieme alla Fiera d'Oltremare, si possono definire iniziative del Salone da svolgere anche in porto". 
Il meeting si concluderà con un tour tra le 400 imbarcazioni in esposizione alla Mostra d'Oltremare per la 44° edizione del Nauticsud che continuerà fino a domenica 26 febbraio.

Adriatic Sea Forum a Budva, in Montenegro


23 febbraio 2017 - Il 27 e 28 aprile prossimi sbarca a Budva, in Montenegro, la terza edizione di Adriatic Sea Forum – cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato al turismo via mare in Adriatico ideato da Risposte Turismo.

Oltre 200 i partecipanti attesi per una due giorni di confronto, business networking e approfondimento divenuta un punto di riferimento per tutti gli operatori dei comparti crociere, traghetti e nautica operanti nell’area adriatica. Discutere assieme sul futuro sviluppo dell’Adriatico, permettere agli operatori di far parte del suo processo di valorizzazione e contribuire a rendere i vari stakeholder pronti a cogliere benefici e vantaggi che da esso potranno derivare.

 E ancora, promuovere la condivisione di idee e conoscenza, facilitare lo sviluppo di nuovi progetti comuni e strategie e creare occasioni di incontro per tutti gli operatori dei comparti crociere, traghetti e nautica (vela e motore) operanti nell’area. Questi, in sintesi, gli obiettivi principali di Adriatic Sea Forum – cruise, ferry, sail & yacht, evento internazionale itinerante dedicato al turismo via mare in Adriatico ideato da Risposte Turismo – società di ricerca e consulenza a servizio della macro-industria turistica – in programma giovedì 27 e venerdì 28 aprile a Budva (Montenegro) nella cornice dello Splendid Conference & Spa Resort, lo spazio convegni più grande del Montenegro.

L’evento è dal 2013 l’appuntamento di riferimento per il maritime tourism in Adriatico, un'area che vede, ogni anno, movimentati in oltre 40 porti circa 5 milioni di crocieristi e oltre 17 milioni di passeggeri su ferry e che, per quanto riguarda la nautica, offre nelle sue coste più di 300 marine per un totale di circa 80.000 posti barca. Giunto alla terza edizione dopo il successo delle prime due svoltesi, rispettivamente, a Trieste (2013) e a Dubrovnik (2015), che hanno coinvolto in totale oltre 500 delegati e quasi 100 relatori internazionali, Adriatic Sea Forum è organizzato quest’anno in partnership con l’Ente Nazionale del Turismo del Montenegro, il Ministero dello Sviluppo Economico e del Turismo del Montenegro e l’Ente per la Gestione delle Coste del Montenegro.

Nuovo volo da Napoli per Casablanca


23 febbraio 2017 - Dopo aver lanciato nel 2015 i nuovi voli da Torino e Venezia , che si sono aggiunti agli scali già serviti di Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Bologna , Royal Air Maroc, compagnia di bandiera del Marocco, continua nel suo programma di espansione in Italia inaugurando il 28 marzo prossimo, la nuova linea diretta Napoli Casablanca .

 Questo nuovo volo collegherà l’aeroporto Napoli Capodichino con Casablanca, hub della compagnia, e sarà operativo con 3 frequenze settimanali nelle giornate di martedì, giovedì e sabato. Il volo partirà da Casablanca alle ore 12.35 con arrivo a Napoli alle 16.35 e ripartirà alle ore 17.35 con arrivo a Casablanca alle ore 20.00. Grazie a questo ottimo operativo, saranno possibili molteplici collegamenti con le città più importanti del Marocco, tra queste, Marrakech, Agadir, Fez, Ouarzazate e Tangeri ed altre.

Delle ottime coincidenze saranno assicurate anche verso le 30 destinazioni dell’Africa Subsahariana servite dalla compagnia, tra cui Dakar, Abidjan, Accra, Lagos, Ouagadougou, Praia e Sal. Inoltre, RAM, dopo essersi consolidata come primo vettore per l’Africa occidentale dallo scorso anno opera verso l’Africa Orientale servendo l‘aeroporto di Nairobi. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, Royal Air Maroc offre un’ottima connessione da Napoli per New York attraverso lo strategico hub di Casablanca con partenza dal Marocco alle 22.30.

Fincantieri’s commitment to grow in Australia


February 23, 2017 – The Chairman and CEO of Fincantieri, Giampiero Massolo and Giuseppe Bono, together with the General Manager, Alberto Maestrini, took part in a series of high level institutional meetings in Sydney. The industrial mission comes under Fincantieri’s participation in the Future Frigates - SEA 5000 programme, for which the company has been shortlisted to deliver nine future generation frigates for the Royal Australian Navy (RAN). Worth at around $35 billion, this program is one of the most important naval surface shipbuilding projects in the world, in which Fincantieri is ready to put its capabilities through transfer of technology at the service of the Australian Government and its Navy. In order to further strengthen its on-site presence, at the end of 2016 Fincantieri Australia, was established and headquartered in Canberra, to work with the Government, the main businesses involved in the Australian shipbuilding industry and the supply chain, within the programme of the frigates, to be built in Adelaide, with a significant increase also in employment levels. Fincantieri participates in the bid, building on the success of its FREMM Frigate model, in service for the Italian Navy. ITS “Carabiniere”, the fifth of ten frigates, delivered by Fincantieri in 2015 to the Italian Navy, is in Sydney, too. As of the beginning of 2017 the frigate is being engaged in a naval campaign and joint training activities with the Royal Australian Navy. This mission aim is to present on-site an absolutely cutting-edge product and show Fincantieri’s total commitment in the SEA 5000 programme. Sydney is the third stopover of “Carabiniere” in Australia, after Fremantle and Adelaide. Before her return to Italy, the unit will also visit Melbourne. In parallel with the frigate’s presence in Australia, Fincantieri held a series of meetings in the ports where “Carabiniere” stopped, with local businesses to explore potential future partnerships.

Cresce l’impegno di Fincantieri in Australia


23 febbraio 2017 – Il Presidente e l’Amministratore delegato di Fincantieri, Giampiero Massolo e Giuseppe Bono, accompagnati dal Direttore Generale, Alberto Maestrini, sono stati impegnati a Sydney in una serie di incontri istituzionali ad altissimo livello.

 La missione industriale si inquadra nella partecipazione di Fincantieri all’interno del programma Future Frigates - SEA 5000, che la vede preselezionata per la costruzione di 9 fregate di futura generazione per la Royal Australian Navy (RAN), del valore di circa 35 miliardi di dollari australiani, uno dei più importanti programmi al mondo nel settore delle navi militari di superficie, per il quale Fincantieri è pronta a mettere al servizio del governo australiano e della sua Marina, le proprie capacità attraverso il trasferimento di tecnologia.

 Per rafforzare maggiormente il presidio in loco è stata istituita a fine 2016 Fincantieri Australia con sede a Canberra, impegnata al fianco del governo, delle principali società del Paese attive nel comparto della cantieristica, dell’indotto, nell’ambito del programma delle fregate che saranno realizzate ad Adelaide con un notevole incremento anche dei livelli occupazionali. Fincantieri partecipa alla gara forte del modello delle proprie fregate FREMM, in servizio per la Marina Militare.

A Sydney si trova anche nave “Carabiniere”, quinta di 10 fregate, consegnata da Fincantieri alla Marina Italiana nel 2015, impegnata in Australia dall’inizio dell’anno in una compagna navale di addestramento congiunta con la RAN. Con questa missione si è voluto presentare in loco un prodotto assolutamente all’avanguardia e dimostrare il totale impegno di Fincantieri nel programma SEA 5000. 

Quella di Sydney è la terza tappa in Australia di nave “Carabiniere”, dopo quelle di Fremantle e Adelaide. Prima del suo ritorno in Italia, l’unità sosterrà anche a Melbourne. Parallelamente alla presenza della fregata in Australia, Fincantieri ha organizzato in ogni porto toccato dalla nave una serie di incontri con le aziende locali per esplorare potenziali e future collaborazioni.

A.L.I.S. si presenta a Transpotec 2017


22 febbraio 2017 - A.L.I.S. – Associazione Logistica dell’Intermodalità Sostenibile partecipa a Transpotec 2017, il Salone dei Trasporti e della Logistica in programma presso la Fiera di Verona dal 22 al 25 febbraio prossimi. Avrà una presenza costante nei quattro giorni di Fiera con un ampio spazio espositivo (stand C1.1, Padiglione 9): qui i rappresentanti dell’Associazione daranno informazioni alla platea di Transpotec – che riunisce autotrasportatori, responsabili della logistica, esponenti della grande distribuzione, corrieri e padroncini - e illustreranno tutti i vantaggi del trasporto intermodale per le aziende che operano nel settore dell’autotrasporto. Verrà inoltre presentata l’ampia gamma di vantaggi proposti agli iscritti attraverso la società di servizi A.L.I.S. Service, tra cui consulenza legale, fiscale, finanziaria e logistica, pedaggi autostradali con massimo sconto ministeriale, carte carburanti e carte servizi, rimborso IVA in 30 paesi, tassa accise, assicurazioni e molto altro ancora. Lo spazio espositivo di 40 metri quadrati sarà punto di riferimento per i numerosi soci, ma non solo. Per venerdì 24, alle ore 11,30 è prevista anche una conferenza stampa in occasione della quale A.L.I.S. si presenterà ufficialmente nell’ambito dell’autotrasporto e della logistica. Nel corso dell’incontro il Presidente Guido Grimaldi e il Direttore Generale Marcello di Caterina illustreranno ai giornalisti del settore e a tutti gli intervenuti gli obiettivi raggiunti da A.L.I.S. a pochi mesi dalla sua costituzione, nonché i nuovi vantaggi che A.L.I.S. Service offre a supporto delle attività imprenditoriali dei soci.

Nel Mediterraneo, lo sviluppo della Blue Economy


22 febbraio 2017 - È la possibile alleanza fra trafficanti di essere umani e Jihadisti il pericolo maggiore che incombe sulla sicurezza del Mediterraneo e quindi di tutte le attività, in particolare relative al turismo crocieristico, che in questo mare si svolgono. Ma, nonostante tutti i rischi che condizionano la situazione geopolitica, le acque del Mediterraneo sono paradossalmente più sicure di quanto fossero in passato, grazie alla presenza massiccia di mezzi della Marina Militare Italiana e di alleati. Secondo la tesi di Vittorio Emanuele Parsi, direttore dell’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali, intervenuto ieri al primo summit sulla Blue Economy Med, svoltosi a Roma presso la sede di Unioncamere, tutti, e quindi anche le compagnie da crociera, dovranno fare fronte a una situazione di crisi permanente in materia di sicurezza. Il summit di Roma organizzato da Blue Vision, società spezzina presieduta da Giorgia Bucchioni, e sostenuto da Unioncamere (presente con il suo presidente Ivan Lo Bello), da Legambiente (rappresentata dal presidente Rossella Muroni) e Federagenti (con il presidente Gian Enzo Duci) aveva l’obiettivo di accendere i riflettori sulle opportunità, le potenzialità, i ritardi, ma anche le disattenzioni italiane a un settore, quello della Blue Economy, in grado di attivare importanti investimenti e generare occupazione. Riflettori che, alla presenza di rappresentanti del Mise, parlamentari, e rappresentanti delle Regioni e dei porti, si sono accesi sul tema della sicurezza e dei rischi che riguardano l’intero settore del turismo sul mare, ma anche la portualità turistica eco-compatibile e i traffici marittimi in Mediterraneo. Un mare - come ha ricordato Gian Enzo Duci, presidente di Federagenti - che rappresenta l’un percento di tutte le acque del mondo, ma “ospita” il 20% dei traffici marittimi del mondo. Un mare delicato dal punto di vista ambientale, nel quale oltre ai cambiamenti di scenario geopolitico, caratterizzato dalla presenza crescente della Russia, registra anche una vera e propria invasione di interessi cinesi.

Napoli Pizza Village a Giugno sul Lungomare


22 febbraio 2017 – Napoli Pizza Village 2017 da settembre si sposta a giugno, dal sabato 17 al domenica 25, inaugurando, di fatto, l’estate partenopea. La pizzeria più grande del mondo, inoltre, sarà aperta sul Lungomare napoletano per nove giorni, a differenza dei sei previsti nelle precedenti edizioni. In evidenza, secondo il nuovo calendario della manifestazione, i due fine settimana, quello di apertura e quello conclusivo, che non solo potranno intercettare i flussi turistici di passaggio nel capoluogo campano, ma offriranno l’opportunità ai turisti di poter mangiare la pizza anche ad ora di pranzo. “Abbiamo deciso il cambio di date – conferma Claudio Sebillo, brand manager del NPV – per due motivi: il primo, di evitare un periodo meteorologicamente a rischio come quello settembrino ed il secondo per aumentare l’offerta turistica cittadina in un periodo in cui molti stranieri, sono solo di transito per la Costiera o per le isole del Golfo. Napoli Pizza Village potrebbe risultare un’ulteriore proposta per spingere i turisti a trascorrere una o due notti in città prima o dopo la vacanza nella meta prescelta”. La kermesse, giunta alla settima edizione, riconferma così la sua vocazione di promozione turistica del territorio grazie alla partecipazione di pubblico che è cresciuta di anno in anno. Dalla prima edizione nel 2011 alla quale sono intervenute 60.000 persone, sono aumentati e migliorati i servizi offerti agli ospiti tanto che, nel settembre del 2016, sono stati ben 600.000 i visitatori fatti registrare dall’evento. Parallelamente è cresciuta anche la presenza dei turisti, facendo segnare negli alberghi napoletani nel periodo del Napoli Pizza Village un più 30% medio per ogni anno. Si anticipa quindi a giugno anche il XVI Campionato Mondiale del Pizzaiolo – Trofeo Caputo, l’evento, che porta a Napoli oltre 650 pizzaioli di tutto il pianeta, con la competizione che prenderà il via lunedì 19 giugno.

Volotea annuncia la nuova rotta Genova-Vienna


22 febbraio 2017 - Volotea, Costa Crociere e l’Aeroporto di Genova hanno annunciato l’avvio di un nuovo collegamento internazionale alla volta di Vienna. Dall’8 aprile, il nuovo volo di Volotea accorcerà le distanze tra la riviera ligure e la capitale austriaca. Grazie a questa nuova rotta i clienti provenienti dall’estero potranno raggiungere ancora più facilmente Genova per imbarcarsi su una crociera Costa nel Mediterraneo, mentre tutti i liguri che vorranno gustarsi una fetta di Torta Sacher potranno decollare alla volta di una delle città più affascinanti d’Europa. “Nell’arco dei prossimi mesi, grazie all’avvio dei nuovi collegamenti verso l’estero - afferma Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea – la nostra offerta si articolerà in più di 370.100 posti in vendita verso 13 mete, 7 in Italia e 6 all’estero, con un incremento dell’85% (2017 vs 2016) nel numero di rotte operate presso lo scalo ligure. Volotea si riconferma così come la prima compagnia dell’aeroporto di Genova per numero di destinazioni raggiungibili. Il nostro obiettivo è quello di aumentare consistentemente i nostri investimenti sul territorio, radicandoci sempre più a livello locale”. Con la nuova rotta da e per Vienna, che vede la low cost operare in partnership con Costa Crociere, verrà inoltre potenziato il traffico incoming verso Genova e la Liguria, con un ulteriore beneficio economico per tutto il comparto turistico locale. Il nuovo collegamento sarà infatti utilizzato anche dagli ospiti Costa provenienti dall’Austria che andranno in crociera sull’ammiraglia Costa Diadema, in partenza tutti i sabati da Savona per itinerari di una settimana nelle più belle destinazioni del Mediterraneo occidentale.

Waterfront portuali di Trieste e Napoli


22 febbraio 2017 - Situazioni diverse ma accomunate dalla necessità di dare finalmente seguito – con prospettive di vero sviluppo - a ciò che è stato bloccato per troppi anni. E' questa la similitudine più evidente tra i waterfront di Trieste e Napoli, emersa lunedì scorso alla conviviale del Propeller Club triestino, che ha visto la partecipazione di docenti universitari e rappresentanti delle istituzioni su un tema particolarmente delicato per entrambe le città. Ad aprire la discussione Pietro Spirito, da poco nominato presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centrale, che ha ripercorso la storia del “muro” che a Napoli divide il mare e la città e sottolineato la necessità di ricucire un rapporto, ad iniziare dal trasporto pubblico. «E' necessario definire funzioni strategiche, avere chiaro un modello di mobilità, avere sostenibilità economica. Tutto ciò – ha spiegato Spirito - significa legare il futuro del Porto a quello della città». Un'improrogabile esigenza, quella di poter contare su una strategia, quella descritta anche da Zeno D’Agostino, presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, alla quale fa capo il Porto di Trieste. Concentrando il suo intervento soprattutto sul Porto Vecchio, da trent'anni in attesa di essere recuperato ad un qualche utilizzo, D'Agostino ha chiarito che «... prima di qualsiasi ragionamento la città dovrebbe dire in quale direzione vuole andare. L'intervento pubblico a Trieste deve dire ciò che non si può fare. In Porto Vecchio serve un atto che definisca che chi compra le aree abbia poi disponibilità dell'accesso al mare». All'architetto Francesco Krecic della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia è toccato spiegare che i vincoli architettonici non devono sempre essere visti come limitazioni, mentre a Giulio Bernetti, dirigente del Comune di Trieste (Area città e territorio) il compito di attrarre l'attenzione sulle questioni delle reti di sottoservizi e del trasporto pubblico, che sembrano essere oggi i due maggiori ostacoli alla fattibilità economica di un progetto di sviluppo dello stesso Porto Vecchio.

Fincantieri and Ferretti announce a cooperation agreement


February 21, 2017 - Fincantieri and Ferretti Group announced that they have reached a cooperation agreement with the goal of developing commercial and industrial synergies between the two Italian companies, world leaders in their respective markets. The partnership was announced during the IDEX-NAVDEX in Abu Dhabi, one of the most important global exhibitions dedicated to the defence and security sector. The agreement relates to the security and defence sector and to the recreational yachting industry. In both areas, the two companies have complementary capabilities and expertise that can lead to significant synergies. Fincantieri, the world’s largest shipbuilding group and number one by innovation and diversification, and Ferretti Group, one of the most globally recognized yachting companies, share a particularly interconnected market view, especially after the foundation of FSD, Ferretti Group’s division dedicated to security and defence. This is one of the factors that allowed the creation of the partnership between the two groups, strengthening its success. The top management of the two companies are committed to put the cooperation into work on specific themes and business opportunities as soon as possible. These projects will cover civil and military sectors at both national and international level.

Fs italiane: polo Mercitalia


21 febbraio 2017 - Cambiano in modo radicale il trasporto ferroviario merci e i servizi di logistica del Gruppo FS Italiane. Il Polo MERCITALIA si candida ad essere il nuovo soggetto trainante, nel Paese, del business del trasporto merci e della logistica integrata. Il Polo è un unico grande raggruppamento delle società del Gruppo FS Italiane che operano nel business del trasporto merci e della logistica: la capogruppo subholding MERCITALIA Logistics, MERCITALIA Rail (maggiore player italiano del settore con 500 mln € di fatturato annuo), Gruppo TX Logistik (con base in Germania, ma attivo in diversi Paesi europei) Cemat (terzo player europeo del combinato), MERCITALIA Transport & Services, MERCITALIA Terminal, TerAlp (Terminal AlpTransit) e TLF. Le strategie e gli obiettivi del Polo MERCITALIA illustrati ieri a Milano a Graziano Delrio, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, da Renato Mazzoncini, ad FS Italiane, e Marco Gosso, ad di MERCITALIA Logistics. Presenti anche Gioia Ghezzi e Ivan Soncini, presidenti rispettivamente di FS Italiane e MERCITALIA Logistics. Il Polo MERCITALIA avrà il compito di risanare e rilanciare il business merci del Gruppo FS Italiane, sviluppando soluzioni integrate di trasporto merci e logistica che permettano di valorizzare la modalità ferroviaria puntando a raggiungere l’utile già nel 2018 ed il raddoppio dei ricavi in dieci anni (dal miliardo fatturato nel 2016 ad oltre 2 miliardi nel 2026). Il Polo MERCITALIA (4.000 dipendenti) prevede nel Piano Industriale 2017-2026 investimenti per 1,5 miliardi di euro: oltre 1 miliardo per il materiale rotabile, 100 milioni per i terminal intermodali (previsti nuovi impianti a Milano, Brescia e Piacenza) in asse con il Gottardo e il Core Corridor Reno-Alpi (Genova - Rotterdam), 100 milioni per l’information technology & sicurezza e circa 250 milioni in acquisizioni di aziende per espandere il business. Si tratta dell’investimento complessivo più significativo che le Ferrovie italiane abbiano mai fatto nel settore.

Fincantieri e Ferretti, accordo di collaborazione


21 febbraio 2017 – Fincantieri e Ferretti Group hanno annunciato di aver firmato un accordo di collaborazione ad ampio raggio, con l’obiettivo di sviluppare sinergie industriali e commerciali tra due aziende italiane leader mondiali nei rispettivi comparti. L’annuncio è stato dato nel corso del salone IDEX-NAVDEX di Abu Dhabi, una delle più importanti fiere mondiali dedicate al settore della Difesa e Sicurezza. Il protocollo d’intesa si riferisce sia al settore difesa e sicurezza che a quello della cantieristica da diporto. In entrambi i settori le capacità e competenze dei due grandi Gruppi italiani sono complementari e sinergiche e l’intesa di collaborazione apre molti scenari possibili. Fincantieri, il primo gruppo navalmeccanico al mondo nella produzione di unità navali ad alto valore aggiunto e Ferretti Group, una delle società più riconosciute a livello mondiale della nautica da diporto, hanno condiviso - anche dopo la creazione di Ferretti Security and Defence (FSD), la divisione dedicata al settore di Difesa e Sicurezza del Gruppo Ferretti - una visione del mercato sempre più interconnesso ed esigente, di fronte al quale la collaborazione tra i due Gruppi potrà rafforzarne i successi. Grazie a questa condivisione, i vertici delle due aziende, contano di poter presto concretizzare su specifici temi e opportunità di business l’annunciata collaborazione, la cui portata spazierà dai settori civili a quelli militari, sia nazionali che internazionali.

I diportisti scelgono il Nauticsud 2017


21 febbraio 2017 - Grande successo nel week end, privati e società di charter puntano a Napoli: 14 mila le presenze! Diportisti e società di charter puntano a Sud per l'acquisto della prima barca, per cambiare il proprio natante, acquistare motori, gruppi elettrogeni o attrezzature varie, ampliare la propria flotta come servizio charter e cercare curiosità da mettere in gioco in vista dell'estate. E' il grande successo registrato nei primi giorni del NauticSud, Salone Internazionale della Nautica, inaugurato sabato dalla Mostra d'Oltremare con i vertici dell'Associazione Nautica Regionale Campana, con 400 imbarcazioni in mostra ed un'area espositiva di 30 mila mq. Un successo che vanta 14 mila presenze in due giorni e migliaia di schede di potenziali acquirenti. Entusiasti gli espositori che hanno iniziato la settimana tra registrazione di schede clienti compilate in fiera ed invio dei primi preventivi, confermando appuntamenti nel pomeriggio tra gli stand per continuare trattative avviate nel fine settimana ed accogliere clienti di nord e sud Italia che hanno scelto Napoli, come madrina della nautica da diporto. Intanto continuano gli appuntamenti ed i meeting internazionali pomeridiani organizzati alla sala Caboto con il coordinamento di Vincenzo Nappo, consigliere Anrc, dal Brasile al Mediterraneo, con i vertici di Mostra d'Oltremare, Presidenza di Autorità di Sistema Portuale del Tirreno, consiglio generale Ucina, vertici comunali, regionali e ministeriali.

The Future of Taxi Industry: Dubai Will Use Drones


February 21, 2017 – The EHang 184 drone can carry one person and will be available from July, according to an announcement by the head of Dubai's Roads and Transportation Agency. The drone is manufactured by the Chinese company EHang and has already performed test flights around the iconic Burj Al Arab, the emblematic skyscraper of Dubai. Passengers’ safety has been one of the key concerns around this news. “Clearly such a move requires a safety case, as in the whole aviation industry, and extensive testing. In addition, it would have to include the potential of the system falling and causing loss of life, injury or damage to property,” explains Scott Clark, Aerospace & Defense Consulting Vice President. ‘’Though the unmanned flight is an interesting and novel concept, public sentiment at this stage is still questionable,’’ he adds. Aerospace & Defense Industry Analyst Michael Blades explains: “The reason why the Federal Aviation Administration (FAA) of the United States (US) has taken several years to implement regulations, even for operation of small drones is to guarantee safety.” The Chinese company boasts that the 184 model has redundancy in its propulsion systems and a fail-safe that causes the aircraft to land at the safest suitable location. It also utilizes obstacle avoidance systems and automated communications with air traffic control. ”All of these systems need to be tested, and tested a lot,” continues Blades. Aircraft that carry passengers are required to have proof of airworthiness, which needs a modicum of testing and investment. “In the case of the EHang 184, the redundancies, communications, lost link procedures, obstacle avoidance systems, and 4G wireless connectivity would all need to be tested in a litany of scenarios,” notes Blades.

Autotrasporto, crisi Artoni


20 febbraio 2017 - La presidente nazionale Cna-Fita Cinzia Franchini si è espressa sulla crisi dell'azienda di trasporti reggiana che dà lavoro a 560 dipendenti e alla quale sono collegati oltre 2500 imprenditori artigiani dell'autotrasporto. "La crisi dell'azienda di trasporti Artoni e la mancata acquisizione da parte del gruppo Fercam di Bolzano mettono in crisi un intero comparto: oltre ai 560 dipendenti assunti, alla ditta emiliana sono infatti collegati circa 2500 autotrasportatori artigiani mono veicolari molti dei quali prestano servizio in aziende, emiliane e non solo, associate alla CNA-Fita e che da mesi attendono i pagamenti dovuti. Faccio un appello al Ministero dell'Economia e alle parti coinvolte nelle trattative affinchè prevalga da parte di tutti il senso di responsabilità e si possa arrivare a una soluzione che tuteli i posti di lavoro e non penalizzi le tante imprese artigiane che collaborano con Artoni". La presidente nazionale Cna-Fita Cinzia Franchini interviene in questi termini sulla crisi dell'azienda reggiana guidata da Anna Maria Artoni. Gli accordi tra la Fercam di Baumgartner e la Artoni parevano ormai raggiunti, ma la svolta di pochi giorni fa ha mandato in fumo una acquisizione che sembrava tutelare gli interessi e le esigenze di tutti gli attori in campo. "Questa azienda di trasporti rappresenta una fetta importante per il nostro settore - chiude Cinzia Franchini - Per questo, oltre all'invito alla responsabilità da parte di aziende e sindacati, mi unisco all'appello già avanzato dai consiglieri regionali Pd di Reggio Emilia affinchè venga attivato immediatamente il tavolo di salvaguardia presso il Mise".

Commercio con l’estero, dicembre 2016

2
0 febbraio 2017 - Secondo l’Istat, a dicembre 2016, rispetto a novembre, si registra una crescita sia dell'export (+2,3%) sia dell'import (+2,5%). L'avanzo commerciale è pari a €.5,8 Mld (€.5,6 Mld a dicembre 2015). L'aumento congiunturale dell'export coinvolge entrambe le principali aree di sbocco, con un incremento del 2,5% verso i paesi extra Ue e 2,1% verso area Ue. Rispetto al trimestre precedente, negli ultimi tre mesi dell'anno si rileva una dinamica positiva per entrambi i flussi (+2,4% per l'export e +3,6% per l'import). Le vendite di tutti i principali raggruppamenti di industrie sono in espansione, in particolare per i prodotti energetici (+20,6%) e per i beni di consumo non durevoli (+2,9%). Nel corso del 2016 le esportazioni sono in crescita (+1,1% in valore e +1,2% in volume) mentre le importazioni registrano una diminuzione (-1,4%) in valore e un aumento (+3,1%) in volume. L'espansione dell'export è da ascrivere esclusivamente ai paesi dell'area Ue (+3,0%); la flessione del valore delle importazioni (-1,4%) al netto dell'energia risulta in aumento (+1,5%). L'avanzo commerciale raggiunge i 51,6 miliardi (+78,0 miliardi al netto dell'energia). Nel 2016, i mercati più dinamici all'export sono Giappone (+9,6%), Cina e Repubblica ceca (+6,4% entrambe), Spagna (+6,1%) e Germania (+3,8%). Nel 2016, gli acquisti dalla Russia (-26,3%), così come quelli di gas naturale e di petrolio greggio (rispettivamente -28,5% e -20,4%), sono risultati in f

La prima barca italiana alla EFG Sailing Arabia


19 febbraio 2019 - Il primo team italiano che partecipa alla EFG Sailing Arabia The Tour , 745 miglia sulla rotta che unisce l’Oman ad Abu Dhabi, Doha, e Dubai, in una competizione velica ad altissimi livelli, dopo le prime due tappe, e un quinto e un sesto piazzamento, sta iniziando a capire le insidie della sfida. Nella prima tappa, Da Muscat a Sohar, i team hanno affrontato una partenza con oltre 24 nodi e onda formata. Adelasia di Torres ha navigato in poppa per gran parte del percorso spinta da un vento teso che è poi calato lasciando la barca “senza carburante” per raggiungere Sohar. Risultato: un forte rallentamento sulla tabella di marcia. La seconda partenza, quella che da Sohar ha portato la flotta a per Khasab doppiando il promontorio con gli incantevoli isolotti, 140 miglia.
 “E’ stata una tappa con meteo complicato, siamo partiti con la piatta totale per arrivare nelle ultime miglia con vento forte. Stiamo cercando di conoscere al meglio la barca e le sue regolazioni, purtroppo gli altri team hanno già scoperto i "trucchi" negli anni passati” dice il team manager Caterina Nitto.
 “ Fino ad ora è una bellissima esperienza ma molto dura” nota lo skipper Renato Azara “ Nella flotta sembra che si siano delineati due gruppi. Noi siamo partiti molto bene e abbiamo navigato bene per tutta la notte, poi abbiamo commesso un errore che ci ha fatto perdere tempo prezioso consentendo a Dee Caffari con l’equipaggio femminile ( e molta esperienza proprio in questa regata, ndr) di recuperarci. Proprio con il team femminile abbiamo combattuto a suo di virate per oltre due ore. E’ stato un duello appassionante anche se ci hanno battuto” chiosa Azara.
“Bella e impegnativa regata” dice il timoniere/tattico Duccio Colombi “ dobbiamo ancora risolvere alcuni problemi con gli strumenti di navigazione. L'umore è comunque sempre altro e sappiamo di avere le potenzialità per poter ottenere risultati migliori nelle prossime regate”. 
Per Evero Nicolini, da sempre impegnato con successo nella flotta sarda dei J24 questa regata rappresenta la prima volta nel Mar Arabico “ Sono esaltato da questa nuova esperienza, ad alto livello, in un contesto internazionale , completamente nuovo e di così alto livello. E’la prima volta che sono in questa parte del globo e fin dalla prima uscita sono rimasto sorpreso dalla bellezza della costa omanita con insenature, montagne e acque che in certi punti ricordano quelle della Sardegna”.

Alitalia: Filt Cgil, confermato sciopero


19 febbraio 2017 - “Valuteremo il piano quando verrà presentato formalmente al Governo ed alle organizzazioni sindacali”. Così il segretario nazionale della Filt Cgil Nino Cortorillo sulle notizie relative al CdA del 16 febbraio scorso di Alitalia sottolineando che “non accoglieremo proposte già sperimentate negli anni scorsi che non prevedano un’idea di sviluppo”. “Lo sciopero del 23 a sostegno della vertenza - aggiunge infine Cortorillo - è confermato e respingiamo la proposta che non ha precedenti di passare da un contratto nazionale ad un regolamento aziendale”.

Benetti Now diventa anche Fast


19 febbraio 2017 - Il Cantiere Benetti prosegue nella volontà di anticipare le esigenze dei suoi armatori. Sostenuto dalle ampie competenze tecniche acquisite in oltre 140 anni di leadership nel settore e dalle riconosciute capacità creative, amplia la sua numerosa flotta con i nuovi progetti Benetti Now FAST, che si affiancano agli yacht Benetti Now. I progetti Benetti Now – superyacht custom in acciaio e alluminio superiori ai 50 metri – hanno riscosso enorme interesse dopo il lancio al Monaco Yacht Show 2016 e oggi “raddoppiano” con i nuovi modelli FAST. Il progetto FAST si rivolge a tutti quegli armatori che vogliono un superyacht con volumi e comfort tipici di una classe dislocante ma con velocità superiori. Caratteristica principale dei progetti è quella di garantire tutto il comfort che si ritrova nella categoria dislocante accanto a performance e velocità superiori. I progetti Benetti Now FAST coniugano gli eleganti tratti tipici delle barche firmate Benetti con linee più aggressive e sportive e si svilupperanno su tre modelli differenti – il BF164’ (50 metri), il BF 184’ (56 metri) e il BF224’ (68 metri). Ogni modello inoltre avrà una corrispettiva variante X (BF164’ X, BF 184’ X e BF 224’ X) per distinguere le versioni con il raised pilot house.

AP Gioia Tauro, Giovanni Grimaldi assolto perché il fatto non sussiste.


19 febbraio 2017 - “Assoluzione con formula piena, perché il fatto non sussiste”. E’ chiara la posizione dell’ing. Giovanni Grimaldi, ex presidente dell’Autorità portuale di Gioia Tauro, nell’annosa vicenda che lo ha visto coinvolto nel giudizio intentato dal Gruppo Zen, costruttore di imbarcazioni nell’area portuale e difeso dall’avv. Giacomo Saccomanno, che avrebbe voluto imputare all’allora presidente Grimaldi la responsabilità del proprio mancato sviluppo aziendale. Nulla di tutto questo. Con la motivazione della Corte d’Appello di Reggio Calabria viene chiaramente ribadita l’insussistenza della tesi accusatoria. Si chiude, così, un brutto capitolo che ha visto ingiustamente coinvolto Giovanni Grimaldi quale rappresentante legale dell’Autorità portuale di Gioia Tauro. E cade, quindi, totalmente la tesi accusatoria secondo la quale Grimaldi, in capo all’Ente, avrebbe, in violazione all’art. 328, comma 2 del Codice penale, ritardato l’adozione di determinazioni richieste nell’istanza presentata dalla Zen Marine per ottenere la concessione di uno specchio d’acqua nel bacino portuale. Il Collegio della Prima Sezione Penale della Corte d’Appello di Reggio Calabria, presieduto dal giudice Massimo Gullino, con a latere i giudici Tommasina Cotroneo e Cinzia Barillà, ha definito in modo pieno e chiaro la vicenda con un’interpretazione conforme alla realtà dei fatti e, soprattutto, in linea con i principi di diritto.

Giovani imprenditori: la donna nell’era 4.0

19 febbraio 2017 - Come cambia il ruolo della donna nell’era 4.0? I Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali di Napoli promuovono un convegno, in programma lunedì 20 febbraio presso Palazzo Partanna a Napoli, a partire dalle ore 15.30, per rispondere a questo interrogativo. Nel corso dei lavori, introdotti dai saluti di Susanna Moccia, numero uno degli under 40 napoletani, e Stefania Brancaccio, delegata alle Pari Opportunità dell’Unione Industriali Napoli, e dalla relazione di Veronica Campanile, membro GI di Palazzo Partanna, saranno presentati i risultati di una ricerca promossa tra imprenditori under 40 e studenti. A illustrarli sarà Emma Buondonno, docente presso il Dipartimento di Architettura della Federico II di Napoli. Seguiranno le testimonianze di Fabrizio Cappella (Arakne Communication) e Sara Napolitano (Protom Group). Le conclusioni saranno affidate all’assessore regionale alle Pari Opportunità, Chiara Marciani.

Proposta per ZES a Messina


18 febbraio 2017 - Lunedì 20 febbraio alle ore 11,00 presso la sede dell’Autorità Portuale di Messina in Via Vittorio Emanuele 27 verrà illustrata la proposta legislativa per l’istituzione di una Zona Economica Speciale nel territorio provinciale messinese. Interverranno il Commissario Straordinario dell’A.P. Dott. Antonino De Simone, i promotori dell’iniziativa parlamentare Sen. Bruno Mancuso e On. Vincenzo Garofalo e l’esperto Dott. Michele Bisignano.

I.T.S. “Fondazione G. Caboto” supera i 100 diplomati


18 febbraio 2017 - L’I.T.S. “Fondazione G. Caboto” continua il suo straordinario percorso di crescita superando i 100 diplomati, a seguito della cerimonia di consegna dei diplomi tenutasi oggi per i 41 giovani allievi che hanno conseguito il titolo a dicembre 2016. Uno storico traguardo che testimonia la formula vincente rappresentata dal sistema I.T.S., e dal Caboto in particolare, quale cerniera tra il mondo della formazione e quello del lavoro, in grado di garantire una occupazione certa. Come di consueto, ai diplomati in “Tecnico Superiore per la mobilità delle persone e delle merci – Conduzione del Mezzo e Gestione Apparati” è stata consegnata la lettera di impegno all’assunzione da parte delle aziende che hanno preso parte al processo formativo: Amoretti Armatori Group, Calisa Novella, Carboflotta, Finaval, Fratelli d’Amico, Gruppo d’Amico, Italia Marittima, ENI lng Shipping e Premuda. Tali numeri eccezionali sono testimoniati da una crescita continua dell’I.T.S. Caboto dall’anno in cui è stato istituito, nel 2010 con la nascita della Fondazione. All’avvio dei corsi nel 2011, infatti, hanno preso parte circa 60 allievi, mentre oggi tra allievi in aula e a bordo l’Istituto ha in carico circa 170 ragazzi. Nello stesso periodo le domande sono quasi triplicate, grazie anche ad un tasso occupazionale per i diplomati vicino al 100%. “L’I.T.S. Caboto continua a crescere e ad investire per rispondere alle necessità del comparto marittimo - ha dichiarato il Presidente Cesare d’Amico - Dare una concreta opportunità di crescita e futuro a questi 41 giovani allievi è un compito che ci siamo prestabiliti e che, grazie alla collaborazione delle compagnie armatoriali che sono partner di questo progetto, siamo riusciti a portare avanti, a testimonianza del ruolo fondamentale svolto dagli I.T.S.”.

Parlamento Europeo approva Ceta


18 febbraio 2017 - Il 15 febbraio il PE ha dato il via libera all’accordo di libero scambio tra il Canada e l'Ue. Il CETA (Comprehensive Economic and Trade Agreement), firmato in autunno dalla Commissione europea e dal governo canadese, è stato approvato a Strasburgo con 408 voti favorevoli, 254 contrari e 33 astensioni. Il giorno prima l’Ecsa aveva diramato una nota nella quale affermava che il Ceta dovrebbe facilitare e incrementare il commercio tra il Canada e l'Ue, eliminando molte barriere commerciali e offrendo accesso a nuovi mercati. Dato che lo shipping trasporta circa l’80% del commercio globale, la navigazione marittima beneficerà dell’accordo e a sua volta agirà da facilitatore del commercio internazionale. Le economie europee e canadesi saranno in grado di cogliere molte delle opportunità di Ceta anche grazie a servizi di trasporto marittimo efficienti.

G7 Trasporti si terrà a Cagliari


18 febbraio 2017 - Il 14 febbraio, al termine di un incontro valutativo in Sardegna, è stato deciso che il vertice del G7 Trasporti del 21-22 giugno si terrà a Cagliari: l’attività esplorativa ha dato parere favorevole affermando che il contesto per accoglienza e sicurezza è stato valutato adeguato per ricevere le delegazioni. Saranno presenti la Commissaria Europea Violeta Bulc e i Ministri dei Trasporti di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Usa. Come anticipato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, al vertice G7 Trasporti di Karuizawa in Giappone, i temi affrontati saranno il valore sociale delle infrastrutture e il proseguimento del lavoro della presidenza giapponese sulle tecnologie avanzate per strade e guida.

Rinnovato il contratto dirigenti agenzie marittime


17 febbraio 2017 - Un aumento retributivo di 350 euro lordi (biennio 2017/2018) e della previdenza complementare Mario Negri di 400 euro (quadriennio 2015/2018). Un rafforzamento delle politiche attive con un voucher di 5.000 euro da utilizzare per servizi di ricollocazione presso società convenzionate o come autofinanziamento per l’avvio di attività imprenditoriali e una riduzione di quelle passive agendo sui termini di preavviso del licenziamento e sulla determinazione dell’indennità risarcitoria per il licenziamento ingiustificato.

Un aumento delle tutele previste in caso di malattie più gravi e una minima diminuzione per quelle che lo sono meno. Agevolazioni contributive al welfare contrattuale (sanità, previdenza, copertura rischi e formazione) per attrarre o trattenere manager nelle imprese e favorire la nomina e presenza di dirigenti anche nelle aziende prive di un valido management esterno alla famiglia dell’imprenditore. L’inserimento di un articolo denominato “Produttività e Benessere” per promuovere e sostenere azioni volte a favorire le buone pratiche di age management e di welfare aziendale.

L’accordo decorre dal 1° gennaio 2015, salvo quanto previsto da singole norme, ed ha scadenza il 31 dicembre 2018. Questi i punti salienti del rinnovo del Ccnl dirigenti Agenzie Marittime, siglato da Manageritalia e Federagenti, che lo pongono ancor più come modello di riferimento per rispondere efficacemente alle sfide che il mercato impone. Un rinnovo frutto di una trattativa che ha visto le due delegazioni convergere sulla centralità del contratto collettivo nazionale di lavoro quale strumento per dare risposte efficaci per migliorare la produttività, aumentare l’occupazione e costruire un welfare integrativo sostenibile e inclusivo, improntato sulla solidarietà.

Ucina apre le iscrizioni al mets 2017


17 febbraio 2017 - UCINA Confindustria Nautica ha aperto le iscrizioni alla collettiva di aziende italiane all’edizione 2017 del METS, il più significativo salone internazionale riservato agli operatori nel settore degli accessori per la nautica da diporto che avrà luogo ad Amsterdam dal 14 al 16 novembre prossimi. Le aziende Italiane rappresentano ad Amsterdam il più consistente e qualificato gruppo straniero di espositori. Nella passata edizione, sono state 65 le aziende che hanno esposto i propri prodotti sul mercato internazionale grazie alla collettiva coordinata da UCINA con la struttura I Saloni Nautici S.p.A. tra l’Italian Pavilion e il Superyacht Pavilion. UCINA è il soggetto di riferimento del sistema confindustriale per il comparto della nautica da diporto ed è l’Associazione di riferimento per tutte le aziende italiane – socie e non socie – interessate ad essere presenti alla manifestazione. Per l’edizione 2017, le aziende associate UCINA che parteciperanno alla collettiva METS nelle Hall 1 e Hall 5, avranno inoltre la possibilità di avere un secondo posizionamento all’interno del Superyacht Pavilion, un vero e proprio salone nel salone dedicato al mondo dei superyacht. Il piano di presenze internazionali di UCINA ai principali Saloni esteri prevede, per il 2017, la partecipazione al Boot di Düsseldorf (21- 29 Gennaio 2017), al China (Shanghai) International Boat Show (26 – 29 Aprile 2017), al Fort Lauderdale Boat Show (Novembre 2017) e al METS TRADE di Amsterdam (14 – 16 Novembre 2017).

Top