ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

EDITORIALE

EDITORIALE - 13 settembre 2017 - In questi giorni si sta definendo la sorte di Fincantieri, forse unico “gioiello” globale dell’industria italiana (20 cantieri navali sparsi per il mondo). Potrebbe essere l’ennesimo capitolo della saga che vede i riders (razziatori? Lo so che non si traduce così, però..) francesi all’assalto di quel che resta ........leggi tutto

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5

20 aprile 2017 – A pochi giorni dalla Rolex Capri Sailing Week, l’evento registra quasi 100 imbarcazioni al via segnando un record di partecipanti. La manifestazione patrocinata da Rolex - come ormai tutte le più importanti regate del mondo, dal Fastnet alla Sydney/Hobart - si svolgerà dal 4 al 13 maggio tra Napoli e Capri ed è organizzata da Yatch Club Italiano, Circolo del Remo e della Vela Italia, Circolo Canottieri Aniene e Yacht Club Capri. Ad aprire la settimana velica sarà la storica Regata della Tre Golfi, alla sua 63.ma edizione, che partirà alla mezzanotte del 5 maggio dopo il tradizionale pranzo sulle terrazze del Circolo, diventato ormai un irrinunciabile evento mondano-sportivo. Dalla rada di Santa Lucia illuminata dalle fotoelettriche, le barche percorreranno circa 150 miglia, attraversando il golfo di Napoli per proseguire in quello di Gaeta e, dopo aver effettuato il periplo dell’isola di Ponza, doppieranno l’arcipelago dei Li Galli nel golfo di Salerno, prima di tagliare il traguardo a Capri tra sabato 6 e domenica 7 maggio. Per la vittoria finale, in tempo reale, quattro le imbarcazioni da tenere d’occhio. La barca più grande iscritta è Farewell, il Southern Wind 100 con guidone del Circolo Canottieri Aniene di 30,48 metri di lunghezza;Rosalba, di Riccardo Pavoncelli con i colori del C.R.V. Italia, un Imoca 60 di 18,30 metri costruito in carbonio, nato nel 2002 come Hexagon per il giro del mondo in solitario e che punta a battere il record di regata grazie al suo leggerissimo peso. Ma anche Oscar 3, il Mylius 65 di 19,81 metri dello YC Punta Ala, appena costruito su progetto dell’architetto napoletano Alberto Simeone al suo debutto in mare ed infine, con i suoi 18,60 metri, Itacentodue, il velocissimo 61 piedi disegnato da Felci che batte il guidone dello Yacht Club Italiano. Da tenere d’occhio anche Vahinè, il First 45 dell’armatore Francesco Rapone con i colori del guidone dello Yacht Club Capri e della società Porto Turistico di Capri, che sarà in acqua grazie alla collaborazione con il Marina di Capri per difendere il titolo conseguito al CN del Tirreno lo scorso anno.

About maurizio de cesare

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Post a Comment


Top