ads

------------------------------------------------------------------------------------------------

EDITORIALE

EDITORIALE - 13 settembre 2017 - In questi giorni si sta definendo la sorte di Fincantieri, forse unico “gioiello” globale dell’industria italiana (20 cantieri navali sparsi per il mondo). Potrebbe essere l’ennesimo capitolo della saga che vede i riders (razziatori? Lo so che non si traduce così, però..) francesi all’assalto di quel che resta ........leggi tutto

Translate

Slider[Style1]

Style3(OneLeft)

Style3[OneLeft]

Style3[OneRight]

Style4

Style5


4 aprole 2017 - Si terrà mercoledì 12 Aprile p.v. presso Palazzo Armieri a Napoli il Primo incontro con il Partenariato Economico dell’Area Logistica Integrata Campana, promosso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e dalla Regione Campania, con la collaborazione dei porti coinvolti (Napoli e Salerno), dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, di RFI e con la partecipazione dei principali rappresentanti del tessuto produttivo locale e degli operatori della logistica. L’istituzione delle “Aree Logistiche Integrate (ALI)” dovrà definire una strategia all’interno di un “sistema” regionale costituito da una o più infrastrutture portuali, eventuali retroporti, interporti o piattaforme logistiche di riferimento e le relative connessioni ai corridoi multimodali della rete di trasporto. Questa è peraltro l’indicazione che l’Italia recepisce nell’Accordo di Partenariato con la Commissione europea (Obiettivo Tematico 7) per la programmazione nelle Regioni Obiettivo “Convergenza”. A livello operativo questo ha dato luogo alla sottoscrizione di Accordi e alla istituzione dei Tavoli Tecnici locali (di cui uno riguarda il sistema Campano) che riuniscono in un confronto operativo i diversi attori (MIT, Regione, porti, interporti, RFI e stakeholder) di ciascuna delle cinque Regioni Convergenza nella logica del “fare sistema”. L’obiettivo è allargare maggiormente la condivisione di una strategia di sviluppo dell’Area Logistica Integrata contenuta nel Documento Strategico di sviluppo ALI. Nella prima parte dei lavori sarà illustrata l’attività finora svolta dal Tavolo Tecnico che ha prodotto la prima versione del Documento Strategico. Nella seconda parte sarà avviato un confronto partenariale, avente ad oggetto i contenuti del Documento Strategico, al fine di acquisire maggiori informazioni e le esigenze del tessuto produttivo locale, con una particolare attenzione ai temi proposti.

About maurizio de cesare

This is a short description in the author block about the author. You edit it by entering text in the "Biographical Info" field in the user admin panel.
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento :

Post a Comment


Top